02-05-2017

Jean-Pierre Lott firma la nuova mediateca di Vitrolles

Jean-Pierre Lott,

Aldo Amoretti,

Vitrolles, Francia,

Mediateca,

riqualificazione,

Vitrolles, cittadina alla periferia di Marsiglia, può pregiarsi di un nuovo landmark urbano, la mediateca progettata dall'architetto Jean-Pierre Lott.



  1. Blog
  2. News
  3. Jean-Pierre Lott firma la nuova mediateca di Vitrolles

Jean-Pierre Lott firma la nuova mediateca di Vitrolles Vitrolles, cittadina alla periferia di Marsiglia, può pregiarsi di un nuovo landmark urbano, la mediateca progettata dall'architetto Jean-Pierre Lott. Un intervento dall'aspetto iconico che valorizza il centro urbano.


Il destino di Vitrolles, fino al dopoguerra un tranquillo villaggio provenzale non lontano da Marsiglia, è quello di molte località alla periferia di metropoli cresciute velocemente negli anni del boom economico. Così Vitrolles negli anni '60 è diventata una città-dormitorio per gli operai e impiegati di Marsiglia o del vicino aeroporto, senza uno sviluppo urbano pensato a favorire la vita collettiva, di fatto assente.
Un contesto che andava riqualificato e dove si inserisce il progetto della mediateca “La Passerelle” dell'architetto francese Jean-Pierre Lott, il quale definisce il suo intervento come chirurgico, in quanto si trattava di curare una situazione difficile, senza procurare nuove ferite e ricucendo quelle vecchie inflitte al tessuto cittadino.
Così la nuova mediateca si propone con un'anima doppia. Il basamento è completamente vetrato e le strutture degli infissi ricordano gli alberi che troviamo nella piazza antistante. Una trasparenza che favorisce il dialogo e accoglie il visitatore negli spazi condivisi come il café, la galleria espositiva e l'auditorium. Al piano superiore invece si trovano le sale di consultazione, più riservate e schermate. Una scelta che si traduce formalmente in un piano dalla facciata chiusa e curvilinea dalla forma organica che ricorda vagamente una nuvola. 
La dinamicità della nuova architettura contrasta piacevolmente le preesistenze sulla piazza dal minimalismo progettuale al limite del funzionale. Però anche lo spazio eclettico disegnato da Jean-Pierre Lott è funzionale. Effetto ottenuto da una fluidità che invoglia all'esplorazione e che dà un piacere non solo intellettuale, ma quasi sensuale. 
Dietro alle pareti in cemento a vista del piano superiore si nasconde invece una terrazza, dove aperture di dimensioni diverse regalano la vista sulla città e di notte sottolineano l'effetto lanterna del nuovo landmark urbano, diventando a tutti gli effetti un simbolo di riqualificazione attenta alla comunità.

Christiane Bürklein

Progetto: Jean-Pierre Lott
Luogo: Vitrolles, Francia
Anno: 2016
Immagini: © Aldo Amoretti 

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×