15-01-2020

X-Architects Wasit Wetland Centre Sharjah, United Arab Emirates

X-Architects,

Cemal Emden, Nelson Garrido,

Sharjah, UAE,

Nature Center, Musei,

Il Wasit Wetland Centre è un centro per la biodiversità e l'educazione ambientale, progettato da X-Architects e realizzato in Sharjah Emirati Arabi Uniti. Un esempio di eccellenza architettonica e di profondo impegno ecologico scelto tra i sei progetti vincitori dell'Aga Khan Award for Architecture 2019.



X-Architects Wasit Wetland Centre Sharjah, United Arab Emirates

Un progetto collaborativo che è insieme un esempio di eccellenza architettonica e di profondo impegno ecologico, questo è in sintesi il giudizio della giuria dell'Aga Khan Award for Architecture 2019 nei confronti del Wasit Wetland Centre, il centro per la biodiversità e l'educazione ambientale progettato da X-Architects e realizzato a Sharjah. È uno dei primi progetti realizzato negli Emirati Arabi Uniti a ricevere il prestigioso premio d'architettura.
Tutto ha inizio con una discarica di acque reflue e rifiuti che attraverso un processo di riabilitazione dell'ecosistema, iniziato nel 2005, ha dato vita a una riserva naturale e a un più ampio progetto di riabilitazione delle zone umide costiere del Golfo Persico. Per realizzare la riserva di Wasit sono stati rimossi dall'area ben 40.000 m2 di rifiuti e piantati oltre 35.000 alberi. Il lavoro di bonifica da sostanze chimiche tossiche ha riguardato anche le saline e le dune di sabbia costiere, ora sottoposte a conservazione.
Anni di lavoro premiati dall'arrivo degli uccelli migratori: 33.000 uccelli usano la riserva come tappa nel percorso di migrazione, 350 sono le specie di uccelli avvistate di cui 60 in presenza permanente nell'area. Oltre ad essere una riserva naturale e sicura per la riproduzione di uccelli e fauna locale, il parco è diventato un importante polmone verde per la città di Sharjah.

Allo studio X-Architects di Dubai, è stato affidato il progetto del centro visitatori delle zone umide. Il centro è dedicato all'educazione e protezione dell'ambiente naturale coinvolgendo i visitatori in un percorso di conoscenza della ricchezza dell'ecosistema delle zone umide, degli uccelli che frequentano l'area e le altre zone umide dell'emirato. Un obiettivo raggiunto in pieno, in pochi anni la struttura è diventata una meta importante per gli appassionati di bird-watching e per i ricercatori. In questo progetto l'architettura ha avuto un peso significativo e importante, lo studio X-Architects ha infatti progettato una struttura che si fonde con l'ambiente circostante e usa la topografia dell'area per ridurre al minimo l'impatto visivo sul contesto naturale circostante. I visitatori sono accolti da un sentiero con rampa che li conduce in un percorso sottoterraneo, dove possono accedere ai servizi e uffici amministrativi oppure proseguire nella lunga galleria panoramica. Si tratta di una galleria lineare perfettamente insonorizzata, con una parete completamente vetrata e trasparente che permette ai visitatori di vivere l'ambiente naturale e di diventarne parte. Il grande tetto a sbalzo sorretto da capriate protegge le vetrate dall'azione diretta del sole, ombreggiando e isolando la struttura dalle difficili condizioni climatiche del deserto. Le vetrate sono leggermente inclinate, per ridurre al minimo il fenomeno del riflesso per le persone che guardano verso l'esterno e allo stesso tempo esaltare i riflessi del paesaggio per gli uccelli, in questo modo si possono osservare gli animali nel loro habitat naturale senza disturbarli. In più essendo la quota di calpestio della galleria più bassa rispetto all'esterno, gli uccelli che sono a terra si possono osservare al loro livello. La galleria panoramica si conclude con un terzo elemento lineare, posto in senso perpendicolare, che contiene la caffetteria e uno spazio polifunzionale con vista sulle zone umide aperte. Tutti gli interni del centro visitatori sono volutamente essenziali e minimalisti, l'architettura è al servizio della natura e ne diventa una cornice funzionale ed efficiente, ma che non distoglie l'attenzione dell'osservatore dagli animali e dalla natura circostante.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of © Aga Khan Trust for Culture / Cemal Emden (photographer)- © X-Architects / Nelson Garrido (photographer)

Architect: X-Architects, Dubai, UAE https://x-architects.com/
Design Team: Ahmed Al-Ali, Farid Esmaeil, Mirco Urban, Pariya Manafi, Dana Sheikh, Abdullah Bashir, Waleed Al Mezaini, Christian Geronimo, Brian Abarintos, Eyad Zarafeh, Haider Al Kalamchi
Size: 200,000 m²
Date: 2012 (design) 2015 (completed)
Awards: Aga Khan Award for Architecture (2017-2019 Award Cycle)
Location: Sharjah, United Arab Emirates
Client: EPAA Environment and Protected Areas Authority, Sharjah, United Arab Emirates


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature