24-04-2020

Ramón Esteve Casa en La Cañada il patio contemporaneo a Valencia

Ramón Esteve,

Mariela Apollonio,

Valencia, Spagna,

Ville,

L'architetto Ramón Esteve ha progettato, in una zona residenziale vicino Valencia, una casa a patio contemporanea. Circondata da una rigogliosa vegetazione costituita in prevalenza da pini e palme, Casa en La Cañada risponde all'esigenza della committenza: avere una casa chiusa e protetta dall'esterno, ma allo stesso tempo aperta e fluida verso il giardino.



Ramón Esteve Casa en La Cañada il patio contemporaneo a Valencia

In una zona residenziale vicino Valencia, l'architetto Ramón Esteve ha progettato una casa a patio contemporanea. La residenza, denominata Casa en La Cañada, risponde all'esigenza della committenza: avere una casa chiusa e protetta dall'esterno, ma allo stesso tempo aperta e fluida verso il giardino. La casa è infatti circondata da una rigogliosa vegetazione costituita in prevalenza da pini e palme.

Vista dall'esterno Casa en La Cañada non rivela nulla della sua ricchezza interna, quello che appare è la sua preminente dimensione orizzontale, esaltata anche dalla grande lastra candida del tetto in cemento a vista, oltre a un netto contrasto tra i materiali: muri portanti in pietra, solidi e materici, interrotti dai brise-solei in legno che permettono di dosare luce e viste per gli ambienti interni. La pianta quadrata della casa è stata aperta in più punti dall'architetto secondo alcune precise direttrici con l'intento di avere spazi fluidi e continui, annullando il confine tra la casa e il giardino. Il volume costruito è svuotato nella parte centrale per creare un cortile di accesso alla casa, rievocando il ruolo dell'atrium della domus romana. Come nell'atrium romano era presente l'impluvium, così per l'ampio cortile centrale della casa l'architetto Ramón Esteve ha progettato un grande specchio d'acqua che riflettendo la facciata e il cielo, amplifica lo spazio d'ingresso. La presenza dello specchio d'acqua e i suoi giochi di riflessione permette inoltre a questo ambiente della casa di cambiare al mutare delle condizioni atmosferiche. Dall'ingresso inizia una piacevole e armoniosa passeggiata verso gli interni. Il cortile svolge tre ruoli essenziali: diventa l'ingresso della casa, organizza la distribuzione delle stanze con le relative funzioni e consente la connessione visiva tra i diversi spazi. La sua posizione centrale contribuisce a separare le camere da letto dagli ambienti living della casa. Sfruttando la differenza di quota rispetto alla strada e rialzando la quota giardino, l'architetto riesce a ottenere un piano seminterrato per i locali di servizio che non è visibile dalla strada e che prende luce e aria dal cortile settentrionale. Una soluzione che consente alla casa di apparire sempre a un solo piano. Il volume conserva come prevalente la sua dimensione orizzontale e tutto l'insieme appare a una scala molto umana. Il grande tetto bianco, che esalta l'orizzontalità della casa, prosegue fino al giardino dove termina con un grande sbalzo sulla veranda che delimita l'area piscina.
Per l'interior della casa gli architetti hanno disegnato spazi fluidi e continui, un fine a cui contribuiscono diverse soluzioni progettuali come infissi con telai minimi e vetri scorrevoli che si nascondono completamente nelle pareti, ma anche arredi come mobili bassi e il camino passante. Nulla è lasciato al caso, anche gli arredi per lo spazio esterno, disegnati dall'architetto Ramón Esteve per il brand Talenti, sono mobili contemporanei che reinterpretano uno stile rustico senza tempo in piena sintonia con l'architettura della casa.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Ramón Esteve, photo by Mariela Apollonio

Location: Valencia, España
Year: 2019, (Project) 2016
Area: 1053 m2

Architect: Ramón Esteve www.ramonesteve.com
Project Team: Estefanía Pérez, Jacobo Mompó, Anna Boscà, María Parra
Collaborators REE: Tudi Soriano
Landscaping: Gustavo Marina Paisajista
Building Engineer: Emilio Pérez, Carolina Tarazona
External Collaborators: Índigo Ingeniería, Prodein Ingeniería
Constructor: CH Palau Construcciones
Project Manager: Luis Navarro
Audiovisual: Alfonso Calza
Photography Mariela Apollonio
Music: Holwarth & Sebastian


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature