30-08-2018

Foster + Partners Apple Piazza Liberty Milano

Foster + Partners,

Milano,

Store,

A fine luglio, con una grande festa per il pubblico, ha aperto in pieno centro a Milano il nuovo store Apple. Il progetto firmato dallo studio d'architettura Foster + Partners non riguarda solo il negozio ma anche la rivalorizzazione della piazza pubblica di cui porta il nome.



Foster + Partners Apple Piazza Liberty Milano

Acqua e pietra sono i due elementi fondamentali del progetto Apple Piazza Liberty firmato dallo studio d'architettura Foster + Partners con il team di progettazione della Apple. L'acqua è quella della grande fontana di vetro, lo scenografico ingresso al negozio ipogeo che si sviluppa al di sotto della piazza. La pietra è la Beola grigia che riveste la piazza del Liberty e altri luoghi pubblici di Milano. Il progetto dello studio Foster + Partners non riguarda infatti solo il nuovo Apple store ma comprende anche la rivalorizzazione della grande piazza pubblica sovrastante. Il luogo prescelto è a breve distanza dal Duomo, in prossimità di corso Vittorio Emanuele e di altre importanti strade dello shopping milanese.

Stefan Behling, responsabile dello studio Foster + Partners, ha dichiarato che è stato un onore e una grande responsabilità intervenire e creare una nuova piazza pubblica in Italia, perché le piazze e gli spazi urbani italiani sono, da sempre, fonte di ispirazione per gli architetti. Nel progetto della piazza del nuovo Apple store riveste un ruolo importante la fontana, che diventa un elemento di gioia e semplicità, in sintesi: una celebrazione della vita.
L'acqua offre un'esperienza interattiva e multisensoriale ai visitatori che entrano nello store. L'ingresso è un parallelepipedo interamente vetrato, avvolto e protetto dalle immagini, dai suoni e dai getti dell'acqua, che schizzano contro le alte pareti di vetro ricreando le emozioni del gioco infantile di correre attraverso le fontane. Un ingresso scenografico allo store, con effetti dinamici e caleidoscopici che cambiano in base alla luce solare e all'illuminazione artificiale. La scala in acciaio con i suoi gradini a sbalzo appare come un'installazione luminosa e scultorea, che introduce nella sala ipogea.

L'interno del negozio è uno spazio luminoso che appare scavato nella stessa pietra che riveste la piazza sovrastante, il soffitto della sala sembra infatti seguire il profilo a gradini dell'anfiteatro superiore. L'illuminazione del negozio è assicurata dai lucernari, da un sistema di controsoffitti retroilluminati e dalla scenografica scala di ingresso che porta la luce solare nella sala ipogea. All'esterno la piazza sistemata a gradoni, che scendono al di sotto del piano stradale, è un'ideale Anfiteatro alla cui base è proprio la fontana d'ingresso. Non si tratta di una semplice, seppur scenografica fontana, in breve tempo è infatti possibile svuotare la vasca e trasformare la struttura in un palcoscenico per spettacoli all'aperto. Il progetto prevede infatti l'uso dell'anfiteatro per concerti e proiezioni cinematografiche.
Tutto il sistema progettato dallo studio Foster + Partners risponde alla necessità, dichiarata dai dirigenti dell'Apple Store, di proporre esperienze che vanno al di là del semplice acquisto. L'intento già attuato in altri Apple store e in linea con quelle che sono le ultime tendenze sul tema, è offrire ai clienti iniziative ed esperienze aggiuntive per superare con offerte più seduttive la semplicità e l'immediatezza di un acquisto online.
“Today at Apple” è il nome del programma di corsi e iniziative che avranno luogo nello store, per il quale sono stati coinvolti diversi professionisti e creativi, tra cui 21 artisti invitati per il mese di settembre a dare risposte con le loro visioni creative alla domanda “Cosa farai domani Milano?”.

(Agnese Bifulco)

Progetto: Foster + Partners www.fosterandpartners.com/
Luogo: Milano, Italia

Images courtesy of Apple www.apple.com


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×