01-02-2021

MXMA Architecture & Design Pearl House Montréal, Canada

MXMA Architecture & Design,

Annie Faffard,

Montréal, Canada,

Ville,

A Montréal, in Canada, l'architetto Maxime Moreau e il suo studio MXMA Architecture & Design hanno progettato la nuova casa di una coppia con due bambini piccoli. Punto di partenza è stato un edificio ispirato al movimento moderno degli anni 1960, dalle linee pulite e dalla geometria regolare, che l'architetto ha trasformato in una preziosa "opera d'arte", un guscio innovativo e protettivo per custodire una famiglia.



MXMA Architecture & Design Pearl House Montréal, Canada

Per una giovane famiglia con due bambini piccoli, l'architetto Maxime Moreau e il suo studio MXMA Architecture & Design hanno progettato una nuova casa partendo da un edificio preesistente dalle linee pulite e dalla geometria regolare, ispirato al movimento moderno degli anni 1960. L'edificio scelto dai committenti era un bungalow costruito in un'ampia area verde con alberature importanti, nel distretto Saint Laurent, a Nord di Montréal.
L'architetto Maxime Moreau ha raccontato che fin da subito è nata una bella complicità con il committente di origine sud-coreana e appassionato di design. Attraverso il confronto con la committenza sono state definite le necessità della famiglia e delineate le caratteristiche della futura casa. Per esempio si è scelto che la residenza, una volta completata, restituisse l'immagine di un solo edificio e non di una serie di volumi assemblati, anche se fin da subito è emersa la necessità di ampliare la costruzione preesistente. Ancora si è creato un grande ambiente dove tutta la famiglia potesse riunirsi e vivere in rapporto con la natura, anche se il rapporto con l'esterno è mediato dalla corte che diventa l'ideale prolungamento degli spazi della casa verso il giardino.
Per realizzare i desideri del committente, l'architetto ha inizialmente concepito la casa come una grande scatola che conteneva sia il volume del bungalow preesistente, sia il nuovo ampliamento, costituito dalla camera da letto principale. Lavorando per successive sottrazioni e in particolare eliminando tutta la porzione di volume corrispondente alla corte aperta sul giardino, è stata delineata la forma definitiva a L della pianta. Una scelta che ha permesso alla luce naturale di raggiungere tutti gli ambienti della casa, definendo inoltre quattro zone principali e salvaguardando il grande acero che sorge al centro del giardino. A nord dell'ingresso, nel volume della costruzione originale, sono state realizzate le camere da letto dei bambini con il bagno in comune. Proseguendo sullo stesso asse, si passa nell'ampliamento della casa, dove è collocata la camera da letto padronale completa di bagno e spogliatoio. Attraverso l'ampia vetrata scorrevole dalla camera da letto si accede direttamente alla corte e quindi al giardino che è sul lato Sud della casa. La terrazza che circonda i due lati della corte è un ulteriore elemento di mediazione nel percorso dall'interno verso l'esterno. Il secondo lato della corte corrisponde alla grande zona living della casa dove sono concentrati insieme: il salone, la cucina e la sala pranzo. Infine verso Ovest è il garage con altri ambienti di servizio. Nella definizione di colori e materiali, sia dell'interior sia degli esterni della casa, l'architetto ha usato il nero per le parti in metallo e il legno. Il colore nero ha infatti un significato importante per la cultura coreana e questa scelta è diventata un'espressione di identità culturale molto cara ai committenti. In più il contrasto tra il nero del metallo e il calore del legno, enfatizzato dalla luce naturale, contribuisce a quella immagine di guscio protettivo e caldo che contiene un tesoro a cui rimanda il nome stesso della casa.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of v2com, Photo credit Annie Faffard

Technical Sheet

Location: City of Montreal, Borough of Saint-Laurent Canada
Area: 2128 sq. ft. (second floor)

Architects: MXMA Architecture & Design www.mxma.ca
Project manager: Maxime Moreau, architect
Team: Isabelle. A. Jolicoeur, Gabrielle Morin
Contributors: Francis Raymond (GMV3D)
Contractor: Demonfort
Project end date: August 2018
Photo credit: Annie Faffard


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature