1. Home
  2. Architetti
  3. Biografie
  4. Herman Hertzberger

Herman Hertzberger


Biografia

Tra i principali teorici e architetti olandesi d’epoca moderna, Herman Hertzberger (1932) si laurea in Ingegneria e in Architettura nel 1958, come allievo di Aldo van Eyck (1918-1999) e nello stesso anno avvia il proprio studio ad Amsterdam.
Già durante il percorso accademico Hertzberger si era messo in luce per aver vinto un concorso per una Casa dello Studente (1959-1966) ad Amsterdam.
Questo progetto, così come l’ampliamento della fabbrica LinMij (1964), contiene già molti elementi ricorrenti nella sua produzione futura: la possibilità di modificare nel tempo la funzionalità dell’edificio, il microcosmo (la Casa contiene il ristorante, la libreria, il bar, 250 camere per studenti) e un “equilibrio dinamico tra individuo e collettività che Hertzberger pone al centro della sua opera” (Rossi).

Esponente di primo piano dello strutturalismo, Hertzberger svolge un’importante attività didattica e teorica: insegna alle Università di Amsterdam (1965-1969); è professore straordinario presso l'Università Tecnica di Delft (1970-1999); è visiting professor presso l'Università di Ginevra (1982-1986) e quindi professore dal 1986 al 1993.
Dal 1959 al 1963 collabora con Forum, importante rivista del movimento strutturalista, assieme ad Aldo van Eyck e Jaap Bakema (membri del Team 10).
L’esperienza nel cosiddetto Forumgroup porta Hertzberger a realizzare opere che cercano di recuperare la “dimensione umana” degli edifici, contrastando l’anonimo sviluppo su vasta scala urbana. Vanno così interpretati i celebri uffici per mille impiegati del Central Beheer (1969-1972), “simbolo di un nuovo modo di associare il lavoro e la vita senza limiti e gerarchie”, e il Ministero degli Affari Sociali de L’Aia (1979-1990).
La possibilità di cambiare la funzionalità degli spazi nel corso del tempo si evidenzia in pieno nel Diagoon experimental housing (1967-1970), un complesso residenziale con 8 prototipi di alloggi che parte dal principio in base al quale le case non risultano terminate al momento della consegna al proprietario e che quindi era dichiaratamente un "progetto incompleto".

I residenti potevano decidere personalmente come organizzare la disposizione delle loro case, in base alle proprie esigenze, partendo da una struttura interna, con due nuclei fissi, nella quale erano possibili molte varianti.
Ad esempio, rispetto ad una casa "normale", non esisteva una divisione rigida tra il soggiorno e la zona notte; una parte dello spazio poteva essere separata per creare una stanza; lo spazio rimanente formava una sorta di "balcone interno" che circondava l'intero spazio abitativo e che poteva essere arredato a piacimento.
Questa metodologia "rappresenta un tentativo di allontanarsi da una serie di stereotipi persistenti che ancora oggi dominano l'edilizia abitativa".
Molti gli edifici scolastici realizzati durante la lunga carriera, tra cui spicca la Scuola Montessori a Delft (1966, più volte ampliata), un edificio la cui articolazione permette attività simultanee senza interferenze tra l'una e l'altra, con le aule a forma di L che generano un corridoio centrale ampio e complementare snodato diagonalmente attraverso l'edificio.

Inoltre le scuole Apollo (1983) e De Evenaar (1986), entrambe ad Amsterdam; Polygoon ad Almere (1992), la scuola Anna Frank a Papendrecht (1994), più recentemente l'ABC school De Bron ad Amersfoort (2012) e il Twickel College ad Hengelo (2016).
Negli anni Novanta, due enormi progetti spiccano nella sua produzione: il Gebaute Landschaft Office Park a Freising (Germania) e soprattutto il Teatro Chassé a Breda (1995, e successivo ampliamento nel 2018), indicato quasi come “espressionista”.
Hertzberger è membro onorario di molti istituti accademici. Segnaliamo tra i principali il Royal Institute of British Architects (dal 1991), l'Accademia delle Arti di Berlino (1993) e del Disegno di Firenze (1995), l'Accademia di Architettura di Francia (1997) e l'American Institute of Architects (AIA, 2004). Nel 2012 gli è stata conferita la RIBA Royal Gold Medal.

Dal 2015 il suo studio opera con la sigla AHH, spaziando dalla pianificazione urbana all'edilizia residenziale, dagli uffici agli edifici culturali ed educativi, in modo particolare in tutta l'area dei Paesi Bassi.
Oltre alle tematiche legate alla sostenibilità, particolare attenzione per AHH è quella di "dare ad ogni edificio un carattere distintivo, che enfatizzi l'identità del cliente (...) con uno scambio continuo di opinioni, che porta sempre ad un risultato unico".
Tra i saggi di architettura, si segnala Lessons for students in Architecture (1991), antologia di articoli e lezioni raccolte dal 1973; Space and the Architect - Lessons in Architecture 2 (1999) e Space and Learning - Lessons in Architecture 3 (2008).
 
Herman Hertzberger opere e progetti famosi
 
- Ampliamento della scuola De Wijert, Groningen (Olanda), 2020
- Hertzberger Parc(progetto), Apeldoorn (Olanda), 2019
- CODA café (progetto), Apeldoorn (Olanda), 2019
- Nieuwe Veste Culture market, Breda (Olanda), 2019
- Ampliamento del Teatro Chassè, Breda (Olanda), 2018
- Organ TivoliVredenburg, Utrecht (Olanda), 2017
- Ampliamento della scuola Stationskwartier, Rijswijk (Olanda), 2016
- Twickel College, Hengelo (Olanda), 2016
- Omnibus, Arnhem (Olanda), 2015
- TivoliVredenburg, Utrecht (Olanda), 2014
- Faculty of Applied Physics and Electrical Engineering, Flux, University of Technology, Eindhoven (Olanda), 2014
- Community centre De Wetering, Arnhem (Olanda), 2012
- ABC school De Bron, Amersfoort (Olanda), 2012
- Urban plan Waterrijk, Eindhoven (Olanda), 2010
- Edifici per il Water Management and Sewerage Department, Amsterdam (Olanda), 2005
- Media Park Forum, Colonia (Germania), 2004
- Complessi residenziali a Düren (Germania), 1997
- Montessori College Oost, Amsterdam (Olanda), 1996
- Ampliamento Centro Commerciale Vanderveen, Assen (Olanda), 1998
- Teatro Markant, Uden (Olanda), 1996
- Teatro Chassé, Breda (Olanda), 1995
- Centro teatrale, L’Aia (Olanda), 1993
- Biblioteca e scuola di musica, Breda (Olanda), 1993
- Sede dell’Ufficio Brevetti del Benelux, L’Aia (Olanda), 1991
- Ministero degli Affari Sociali, L’Aia (Olanda), 1990
- Scuola De Evenaar, Amsterdam (Olanda), 1986
- Scuole Apollo, Amsterdam (Olanda), 1983
- Centro musicale Vredenburg, Utrecht (Olanda), 1978
- Case Diagonal, Delft (Olanda), 1971
- Casa per anziani De Drie Hoven, Amsterdam (Olanda), 1974
- Uffici della Centraal Beheer, Apeldoorn (Olanda), 1972
- Alloggio sperimentale Diagoon, Delft (Olanda), 1970
- Scuola Montessori, Delft (Olanda), 1966 e succ. ampliamenti
- Casa dello studente, Amsterdam (Olanda), 1966
- Ampliamento fabbrica LinMij, Amsterdam (Olanda), 1964
 
Sito ufficiale
 
http://www.ahh.nl

Correlati: Herman Hertzberger


Correlati

07-07-2020

I Vincitori del Premio italiano di Architettura 2020

Si è svolta il 30 giugno al MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo la premiazione...

More...

06-07-2020

Mostra all'Aedes Architecture Forum: Arctic Nordic Alpine – In Dialogue With Landscape. Snøhetta

Dal 4 luglio al 20 agosto l'Aedes Architecture Forum di Berlino ospita la mostra: Arctic Nordic...

More...

03-07-2020

Dominique Coulon & associés Complesso scolastico René Beauverie a Vaulx-en-Velin

Lo studio d'architettura Dominique Coulon & associés ha progettato il nuovo complesso...

More...



Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature