30-03-2018

Disordine - Rassegna di architettura in città

Bologna, Italia,

Mostre,

Iris Ceramica, Iris Ceramica Group,

La primavera di Bologna è tutta dedicata all'architettura, dal 21 marzo al 21 giugno 2018 l'Ordine degli Architetti presenta la prima edizione di Disordine, Iris Ceramica è main sponsor dell'evento.



Disordine - Rassegna di architettura in città

Il crescente gioco di calembour letterari di Alessandro Bergonzoni è un omaggio agli architetti e introduce alcuni dei temi di: Disordine - Rassegna di architettura in città, l'evento organizzato dall'Ordine degli Architetti di Bologna, sostenuto da Iris Ceramica a conferma dell'attenzione che l'azienda dedica alle iniziative culturali rivolte al mondo dell'architettura.
Per tutta la primavera, dal 21 marzo al 21 giugno, un ampio programma di eventi con mostre, incontri, tavoli di lavoro, laboratori e percorsi guidati porterà a contatto diretto i professionisti dell'architettura con i cittadini, gli enti, le amministrazioni e tutti quegli attori che a vario titolo operano sul territorio. Una rassegna che come segnalato dall'Ordine degli Architetti, ha anche lo scopo di “valorizzare la figura professionale dell'Architetto come valore aggiunto per il bene comune”.

Gli incontri sono dedicati a temi di interesse per i cittadini e per la società civile a cui gli architetti sono chiamati a rispondere. I temi affrontati sono: responsabilità, qualità, ambiente, abitare, legalità e protezione civile. Proprio alla figura dell'architetto è stato dedicato il primo dei sei incontri che si è svolto il 21 marzo e ha dato il via alla rassegna. Il titolo “A Cosa Serve L'Architetto _ Etica e Qualitá” rende immediatamente chiaro l'intento di comunicare ai cittadini, e di ricordarlo agli stessi architetti, il ruolo e il valore aggiunto di questo professionista. Gli incontri successivi, che si susseguono con cadenza quindicinale, affrontano temi come la qualità della città attraverso il virtuoso strumento dei concorsi di progettazione, il ruolo fondamentale della protezione civile per il territorio italiano, le nuove tipologie e modelli dell'abitare contemporaneo, il riuso dei beni confiscati alle mafie e l'impegno degli architetti in questi ambiti, la responsabilità collettiva in materia di sviluppo sostenibile nelle città del futuro.

Il 27 marzo è stata inaugurata “I progetti degli architetti di Bologna incontrano le persone, in giro per la città”, non si tratta di una singola mostra ma il titolo indica un percorso espositivo composto da sette mostre. Ogni appuntamento è introdotto da un talk con importanti architetti ed esponenti della cultura. Le mostre suddivise in categorie tipologiche permetteranno alla cittadinanza di scoprire i progetti realizzati dagli iscritti all'Ordine di Bologna a partire dal 2000 fino alle più recenti realizzazioni. Le mostre sono itineranti e saranno allestite nelle librerie Coop, in diversi luoghi della città fino ad arrivare a FICo, il parco agroalimentare più grande del mondo che ha sede proprio a Bologna. I temi affrontati: edifici pubblici, spazi pubblici e paesaggio, residenze pubbliche e private, terziario e industria, restauro e riuso, architettura d'interni, retail e allestimenti.
Parallelamente si svolgeranno le mostre: Architettura Arco Alpino, che presenterà ventidue architetture contemporanee realizzate lungo l'arco alpino tra Piemonte e Friuli Venezia Giulia; Changing Architecture, una selezione di progetti promossa dagli Ordini degli Architetti della Sicilia, esemplificativi di architetture che modificano i contesti di riferimento aumentandone il valore intrinseco. Per tutto il periodo della rassegna dal 21 marzo al 21 giugno, sarà inoltre possibile partecipare a “percorsi in città”: visite guidate per scoprire le architetture moderne e contemporanee della città, le sue trasformazioni e i protagonisti che le hanno rese possibili.

A completamento della rassegna due appuntamenti - aperitivo per parlare di architettura contemporanea, ambiente e futuro sostenibile alle Serre dei Giardini di Margherita e infine nei giorni 18 e 19 maggio la rassegna Disordine si fonde con l’iniziativa organizzata dal Consiglio Nazionale degli architetti, gli studi di architettura italiana apriranno le proprie porte per ospitare mostre ed eventi.

(Agnese Bifulco)  

Disordine, Rassegna di Architettura in città
da 21 marzo al 21 giugno 2018
Programma
http://www.archibo.it/


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×