28-10-2020

David Chipperfield Architects riconversione e recupero di un complesso storico Jacoby Studios Paderborn

David Chipperfield Architects,

Headquarters,

Recupero,

Il complesso, Jacoby Studios di Paderborn nella Germania occidentale, era in origine un monastero cappuccino costruito nel XVII secolo e trasformato in un ospedale a partire dal 1841. Il progetto di David Chipperfield Architects Berlin recupera il complesso edilizio storico liberandolo dalle modifiche e dalle superfetazioni del dopoguerra e lo trasforma nella nuova sede della società Tap Holding. Il progetto è candidato all'European Union Prize for Contemporary Architecture – Mies van der Rohe Award 2021.



David Chipperfield Architects riconversione e recupero di un complesso storico Jacoby Studios Paderborn

A Paderborn, nella Germania occidentale, la sede berlinese dello studio David Chipperfield Architects ha curato il progetto di restauro e ampliamento di un complesso edilizio storico: Jacoby Studios. L'edificio originario era un monastero cappuccino costruito nel XVII secolo, un complesso religioso distribuito su quattro ali con chiostro, cortile e chiesa. A partire dal 1841 l'edificio era stato trasformato in un ospedale sempre gestito da religiosi e tale è rimasto fino al 2012, subendo pesanti danneggiamenti e la distruzione di gran parte della costruzione antica nel corso della seconda guerra mondiale. Proprio a seguito dei danni subiti durante la guerra, l'edificio è stato ricostruito a metà degli anni '50 ed è giunto ai tempi recenti profondamente alterato nelle forme e nei volumi. Il progetto dello studio David Chipperfield Architects Berlin parte proprio dal recupero delle forme originarie. Con un approccio quasi archeologico, gli architetti hanno individuato le parti più antiche e liberato la struttura da tutte le superfetazioni e modifiche del dopoguerra, per restituire all'edificio il suo antico fascino. Il recupero dove possibile della muratura originaria in mattoni faccia a vista come nella facciata Est e nella facciata della cappella hanno un altro importante pregio: quello di creare una continuità storica e ricostruire il paesaggio urbano di questa parte di Paderborn, restituendole identità. È lo stesso architetto David Chipperfield, a descrivere il progetto come creazione di un nuovo insieme urbanistico in cui inserire i frammenti ritrovati dell'edificio storico, sottolineando la dimensione urbana dell'intervento. Difatti benchè la cittadina tedesca abbia un impianto di origine medievale ben visibile, nell'area oggetto d'intervento sono presenti numerosi edifici con semplici facciate intonacate, realizzate dalla seconda metà del XX secolo, che alterano la percezione della storia dei luoghi.
Il complesso Jacoby Studios è invece una composizione equilibrata di volumi che ben si inserisce nel paesaggio urbano. Le murature originarie si rivelano tra le alberature e le nuove strutture in cemento faccia a vista permettendo all'architettura di conservare la continuità storica, ma non rinunciare anche alla sua nuova identità contemporanea. Il progetto dello studio David Chipperfield Architects Berlin ha infatti trasformato i Jacoby Studios nella nuova sede della società Tap Holding. Attraverso le preesistenze, gli architetti hanno potuto recuperare l'impianto originario del monastero e ampliare l'edificio con nuovi corpi di fabbrica che si sviluppano secondo gli antichi assi nelle direzioni: Nord, Ovest e Sud. La facciata della cappella è stato trasformata nell'ingresso principale alla nuova sede della società e diventa un portale da varcare per ritrovarsi, non in un interno, ma in uno spazio aperto in cui sono integrati anche i resti dell'ex chiostro. Il progetto è uno dei sette progetti realizzati in Germania candidati all'European Union Prize for Contemporary Architecture – Mies van der Rohe Award 2021.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of David Chipperfield Architects - photo by Simon Menges

Date: (Project start) 2014, (Construction start) 2017, (Completion) 2020
Gross floor area: 12,500 m2
Location: Paderborn, Germany
Client: Jacoby GbR represented by Ellen Jacoby, Franz Jacoby, Yvonne Jacoby
Architect: David Chipperfield Architects Berlin
Partners: David Chipperfield, Martin Reichert, Alexander Schwarz (Design lead)
Project architects: Franziska Rusch (Concept study), Frithjof Kahl (Preparation and brief to Developed Design, Design intent details, Site design supervision)
Project team: Thomas Benk, Thea Cheret, Dirk Gschwind, Elsa Pandozi, Franziska Rusch, Diana Schaffrannek, Eva-Maria Stadelmann, Amelie Wegner;
Graphics, Visualisation: Dalia Liksaite

In collaboration with
Construction documentation: Schilling Architekten, Cologne,
Executive architect: Jochem Vieren (Project management), Michael Zinnkann (Construction management)
Landscape architect: Wirtz International nv, Schoten, Peter Wirtz, Jan Grauwels
Structural engineer: Gantert + Wiemeler Ingenieurplanung, Münster
Services engineer: Köster Planung GmbH, Münster
Building physics, Acoustics: Hansen Ingenieure, Münster
Fire consultant: HHP West Beratende Ingenieure GmbH, Bielefeld


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature