09-08-2019

Vetro e cemento per il Centro di ricerca e sviluppo Kordsa a Istanbul

Istanbul, Turchia,

Uffici, Fabbriche,

Cemento, Vetro,

Un edificio in vetro e acciaio a metà strada fra l'edilizia industriale e quella per uffici a Istanbul di Piramit Architects



Vetro e cemento per il Centro di ricerca e sviluppo Kordsa a Istanbul Il Centro Kordsa a Istambul è un luogo di sviluppo e ricerca per la tecnologia ed è un edificio in vetro e cemento a metà strada fra industria e università.
Il volume che lo compone, scatolare e disegnato dai Piramit Architects, è schermato da vetro opaco ai piani bassi, mentre a quelli più alti è trasparente. La loro intelaiatura è agganciata a una solida struttura prefabbricata in cemento che, al suo interno, contiene non meno di 3 ambienti dotati di carroponte, facendo supporre che la struttura non solo sia solidissima, ma risponda alle più ferree normative antisismiche. Gli ambienti infatti si succedono in maniera sequenziale, senza troppi corridoi, allo scopo di consentire il miglior utilizzo degli spazi stessi. In particolare le aree destinate al lavoro d’ufficio sono dislocate ai piani intermedi, tenendo presente che i due sotterranei non solo raccolgono le apparecchiature, ma ricevono i mezzi pesanti per il carico e lo scarico dei componenti pesanti a uso del centro ricerca.
Gli uffici aumentano la loro superficie man mano che si sale, in modo da essere confinanti con i laboratori in maniera graduale, raggiungendo le aree di maggior aggregazione sociale solo all’ultimo piano.
Anche i due montacarichi posti a metà e nell’angolo dell’edificio, sempre in facciata, approdano direttamente negli spazi di lavoro, ma poi proseguono verso l’alto affiancati agli ascensori. Una tale scelta progettuale migliora la rigidità delle torri, grazie anche alle scale che si snodano sempre attigue ai montacarichi. Molto differente è invece il core dedicato agli uffici, il quale contiene non solo un gruppo scale dedicato, ma anche tutti i servizi in uso al piano, ottenendo in questo modo un vantaggio distributivo e strutturale.
Gli impianti interni sono a vista e non coperti dai controsoffitti negli spazi di lavoro, mentre in quelli per l’accoglienza sono coperti con soluzioni diverse fra loro e tutte da scoprire.

Fabrizio Orsini

Project Name: Kordsa Global- Sabancı University Composite Technology Research and Development Centre
Location: Istanbul, Turkey
Architectural Design: PIRAMIT ARCHITECTS
Lead Architect: Mehmet Toydemir
Interior Architectural Design: Ayse Toydemir Chamuleau
Client: Kordsa Global Project dates: 2014 – 2015 Construction dates: 2015 – 2016
Covered area: 17.000 m²
Civil Engineering: Balkar Engineering
Mechanical Engineering: Detay Engineering
Electrical Engineering: RT Engineering
Landscape: Spiga Peyzaj
Infrastructure: Mescioglu Engineering
Fire Consultant: Etik Engineering
Acoustics: MEA-Akustik
Glass Manufacturers: Sisecam Duzcam (http://www.sisecamduzcam.com/en)
Partition Walls: Trimline (www.trimline.com.tr)
3D Wall Tiles: Kaza Concrete (http://www.kaza.com)
PHOTOGRAPHY: Yercekim Architectural Photography (www.yercekim.com)

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×