09-05-2019

Architettura Matassoni Casa effebi Arezzo

Architettura Matassoni,

Arezzo,

Appartamenti,

Interior Design,

Lo studio Architettura Matassoni degli architetti, e fratelli, Alessandro e Leonardo Matassoni ha recentemente completato un progetto residenziale a Arezzo. Con precisione sartoriale e superando i vincoli imposti da limiti fisici ed economici, gli architetti hanno progettato una casa essenziale, uno spazio fluido e poetico che diventa un micro paesaggio adatto a uno stile di vita naturale.



Architettura Matassoni Casa effebi Arezzo

In provincia di Arezzo lo studio Architettura Matassoni degli architetti, e fratelli, Alessandro e Leonardo Matassoni ha recentemente completato un progetto residenziale: “Casa effebi”, mostrando come sia possibile realizzare uno spazio fluido e poetico anche partendo da una situazione “difficile” per i vincoli fisci ed economici presenti.
Come raccontano gli stessi architetti “seguendo le idee sull’evoluzione umana del sociobiologo Edward Wilson, volevamo ottenere un ambiente che potesse suscitare una sensazione di comfort psicologico come il riemergere alla luce della coscienza, di memorie ancestrali che abbiamo ancora dentro noi stessi”. L'idea del “rifugio ancestrale”, dove soddisfare i bisogni fondamentali dell'uomo, ha trovato la sua forma architettonica in un ambiente domestico essenziale, primitivo, ma che diventa uno spazio fluido, “un micro paesaggio adatto ad uno stile di vita il più possibile naturale” .

La “casa” è un appartamento di poco più di 100 mq costruito negli anni settanta del XX secolo, gli architetti Alessandro e Leonardo Matassoni hanno dovuto soddisfare le richieste della committenza, una giovane famiglia di quattro persone, che desiderava avere: un’ampia zona giorno con ingresso e soggiorno, la zona pranzo e la cucina, la zona notte con tre camere da letto e due bagni. Il tutto inserito in una situazione con vincoli stringenti dati dalla natura stessa dell'immobile. Gli architetti hanno lavorato in una scatola precostituita, le pareti perimetrali dell'immobile erano infatti immodificabili, ma l'effetto finale è ben lontano dall'essere una scatola. Un secondo vincolo importante era legato alla natura stessa, muratura di mattoni pieni, della struttura portante esterna e delle due spine portanti interne.
Una situazione che ha richiesto una cura sartoriale nel progetto e nella realizzazione dei lavori, seguiti costantemente dagli architetti, con la presenza quotidiana in cantiere e affidandosi a una manodopera estremamente qualificata. Una attenzione al dettaglio che ha permesso di superare le difficoltà inerenti alla struttura e di sciogliere i nodi più difficili. Ad esempio, nonostante la delicatezza della struttura portante in mattoni pieni delle due spine interne, sono stati ugualmete aperti i due varchi necessari per ottenere un ambiente giorno organico nel rispetto dell'idea progettuale.

La casa effebi è così organizzata: un'ampia zona ingresso e soggiorno che accoglie visitatori e abitanti in uno spazio avvolgente. Una sensazione costruita grazie a un sapiente uso dei materiali di rivestimento. L'effetto cercato è quello di spezzare la sensazione di essere in una scatola. Per costruire uno spazio avvolgente il legno di rovere del pavimento “sale” a rivestire alcune pareti, allo stesso modo il cartongesso del controsoffitto si piega e “scende” a incontrare il legno. I termini “sale” e “scende”, non usuali per la descrizione di un interior, rendono meglio l'idea di queste superfici che fluidamente rivestono lo spazio, creando angoli morbidi e raccordati che annullano la parete e contribuiscono a una unitaria e organica visione dello spazio.
Celata a una visione diretta dalla zona giorno, e viceversa, sul lato opposto dell'ingresso è la zona pranzo e la cucina. La maggior privacy, necessaria alle camere da letto, è assicurata da una prima porta divisoria scorrevole che immette nel disimpegno comune alle tre camere da letto e ai due bagni. Superfici scolpite e tagli funzionali completano ogni ambiente e lo rendono parte del micro-paesaggio generale.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of ARCHITETTURA MATASSONI

Project Credits
Architectural project: ARCHITETTURA MATASSONI (Architects Alessandro and Leonardo Matassoni) www.architetturamatassoni.it
Structure – Engineer Alessandro Romei

Project Data
Surface: 106 square meters of net area
Location – Arezzo province, Tuscany – ITALY
Date of completion: february 2019


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×