19-01-2018

Acqua, luce, benessere un'architettura alpina contemporanea

Luca Molinari, Cristofori Santi Architetti, Vudafieri-Saverino Partners,

Filippo Romano,

Milano,

Mostre,

Mostra,

Sono in mostra alla triennale di Milano gli esiti del concorso curato da Luca Molinari per la realizzazione di un centro termale wellness a Ponte di Legno (BS). L'allestimento è stato progettato dagli studi d'architettura Vudafieri-Saverino Partners con Cristofori Santi Architetti.



Acqua, luce, benessere un'architettura alpina contemporanea

La Triennale di Milano ospita la mostra dedicata al concorso di progettazione del futuro centro wellness promosso dal Consorzio Pontedilegno – Tonale e curato da Luca Molinari per dotare il comprensorio Pontedilegno-Tonale di una nuova struttura e ampliare l'offerta turistica della località alpina.

Il progetto di allestimento della mostra è curato dallo studio Vudafieri-Saverino Partners con Cristofori Santi Architetti. Gli architetti hanno organizzato un percorso semplice e sinuoso costituito da sei clusters nell'atrio della Triennale di Milano.
I clusters sono dedicati ai cinque progetti del concorso e alla presentazione del contesto in cui sorgerà il nuovo centro termale. Si tratta di 18 espositori bifacciali in compensato lamellare di betulla naturale e ferro grezzo non trattato, disposti a forma di “fiore” per ritmare e delimitare il percorso. La distribuzione dei clusters governa le aree di circolazione o di sosta del percorso. Sui clusters trovano posto sia i modelli che i disegni o rendering per presentare i progetti elaborati per il concorso. Una serie di fotografie d'epoca e contemporanee, con interventi del Consorzio Pontedilegno-Tonale e del curatore Luca Molinari, introducono lo scenario in cui hanno operato i progettisti presentando ai visitatori il comprensorio sciistico Pontedilegno-Tonale nei suoi aspetti naturali e artificiali.

Il comprensorio Pontedilegno-Tonale è un vero paradiso naturale incastonato tra le montagne della Valle Camonica, in Lombardia, e della Val di Sole, in Trentino. Comprende il parco regionale dell'Adamello e quello nazionale dello Stelvio, il Passo Tonale che fu linea di confine con l'Impero austro-ungarico, il ghiacciaio Presena e la via ferrata del Sentiero dei fiori, il celebre itinerario a quota 3000 metri che riprende il percorso tracciato dagli Alpini durante la prima Guerra Mondiale tra le vette e i ghiacciai dell'Adamello.
Luogo affascinante con una natura imponente caratterizzata dalle alte vette dell'arco alpino, dai ghiacciai perenni, dai lussureggianti boschi di conifere e dai torrenti che disegnano i fianchi delle montagne.
È una delle mete sciistiche più apprezzate di tutto l’arco alpino con 100 km di piste che vanno dai 3.000 metri del ghiacciaio Presena ai 1.120 metri di Temù, passando per il Tonale e per Ponte di Legno. Senza dimenticare i passi Gavia e Mortirolo resi celebri dalle tappe del Giro d’Italia.

La volontà di ampliare ulteriormente l'offerta turistica dalle attività sportive invernali e estive, come mountain bike e trekking, al benessere termale è il motore del concorso di progettazione a inviti curato dall'architetto e critico Luca Molinari. Cinque gli studi d'architettura coinvolti: aMDL – Architetto Michele De Lucchi, Archea Associati, CZA Cino Zucchi Architetti, Lissoni Architettura e Substantial Architecture. Il sito scelto per il progetto è piazzale Europa, nei pressi del centro storico di Ponte di Legno, e la data prevista per l'inaugurazione del nuovo centro termale e di benessere è l'estate 2020.
Per Luca Molinari puntare alla procedura concorsuale è stata la scelta vincente per ottenere la “migliore qualità progettuale coinvolgendo grandi firme dell’architettura internazionale” e “dare forma a segni inediti, consapevoli e carichi di calore domestico” capaci di trasformare “nuovi monumenti contemporanei in case aperte, frammenti di un futuro migliore”.

Il progetto vincitore del concorso è quello dell'architetto Marco Casamonti di Archea Associati. Lo studio fiorentino si è segnalato con le sue architetture che coniugano design contemporaneo e valorizzazione del paesaggio. Progetti rispettosi dei contesti urbani, naturali e delle tradizioni storico-culturali di riferimento. Valori che la giuria ha riscontrato anche nel progetto per il nuovo centro termale. Mario Bezzi, presidente del Consorzio Pontedilegno-Tonale e della società SIT spa che ha indetto il concorso, presentando il progetto vincitore ha parlato di un edificio elegante e rispettoso dell’identità del territorio che ne valorizza i tratti più caratteristici come: il ghiaccio e le montagne.

(Agnese Bifulco)

Titolo: Acqua, luce, benessere un'architettura alpina contemporanea
Luogo: Triennale di Milano, Viale Alemagna, 6 - Milano - Italia

a cura di Luca Molinari Studio www.lucamolinari.it
con i progetti di:
aMDL – Architetto Michele De Lucchi
Archea Associati
CZA Cino Zucchi Architetti
Lissoni Architettura
Substantial Architecture

Progetto allestimento: Vudafieri-Saverino Partners con Cristofori Santi Architetti
Fotografie: Filippo Romano

www.triennale.org
www.pontedilegnotonale.com


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×