19-02-2021

Zaha Hadid Architects Zhuhai Jinwan Civic Art Centre Cina

Zaha Hadid Architects,

Zhuhai, China,

Art Center,

In Cina sono in corso i lavori del Zhuhai Jinwan Civic Art Centre, il nuovo centro per la creatività contemporanea progettato dallo studio Zaha Hadid Architects per una delle regioni più dinamiche del mondo. Il centro integrerà in uno stesso complesso quattro distinte istituzioni culturali della città e potrà godere di facili collegamenti con le metropoli di Guangzhou, Shenzhen, Macao e Hong Kong.



Zaha Hadid Architects Zhuhai Jinwan Civic Art Centre Cina

Un grande fiore con petali di acciaio sboccerà presto nel distretto di Jinwan, nella prefettura di Zhuhai in Cina, si tratta del nuovo centro per la creatività contemporanea progettato da Zaha Hadid Architects e in costruzione nel cuore della Western Ecological New Town. Siamo nel sud della Cina in una delle regioni più dinamiche del mondo, il nuovo centro potrà infatti godere di facili collegamenti con la città di Zhuhai e il suo aeroporto, e grazie agli interscambi con le importati metropoli di Guangzhou, Shenzhen, Macao e Hong Kong.
Il nuovo Zhuhai Jinwan Civic Art Centre sta sorgendo al centro di un lago artificiale. Il progetto paesaggistico del centro e del lago sono parte integrante dell'iniziativa "sponge city", che riguarda la città di Zhuhai, ed è relativa al riutilizzo e recupero di almeno il 70% delle precipitazioni, usando come filtranti naturali la fauna e la flora acquatica per ridurre il consumo d'acqua.

Lo Zhuhai Jinwan Civic Art Centre apparirà come un unico complesso che si sviluppa per 170 metri di larghezza e 270 metri di lunghezza, ma in realtà lo scopo della struttura è riunire al suo interno quattro distinte istituzioni culturali della città: un teatro da 1200 posti; una sala multifunzionale da 500 posti, un centro scientifico e un museo d'arte. Gli edifici delle quattro istituzioni hanno proprie caratteristiche e occupano i petali o ali del complesso, due sono di dimensioni maggiori e due minori e si dispongono simmetricamente rispetto alla piazza centrale. Grazie a un sistema di percorsi, costituito anche dai ponti che attraversano il lago, i cittadini e i turisti di Zhuhai potranno accedere alla piazza pubblica centrale, che costituisce il foyer aperto e condiviso da tutte le istituzioni culturali e che diventerà il cuore vivace e pulsante dello Zhuhai Jinwan Civic Art Centre. Dalla piazza si potrà godere di scorci prospettici sugli interni degli edifici, attraverso le facciate trasparenti, e sui percorsi circostanti. A lavori conclusi, il teatro e il museo d'arte appariranno più leggeri nella loro matericità, mentre per la sala multifunzionale e il centro scientifico gli architetti hanno scelto materiali dai colori più scuri. Sul lato ovest del centro sarà realizzato un anfiteatro esterno per accogliere le attività e gli spettacoli all'aperto.
Ispirandosi alle geometrie assunte dagli uccelli migratori, quando volano in formazione nei cieli della Cina meridionale, gli architetti hanno disegnato una particolare copertura a graticcio per il complesso. Costituita da elementi modulari, la copertura sovrasta i quattro edifici e gli spazi comuni, permettendo di leggere il complesso come un insieme unitario. Parallelamente, essendo costituita da elementi ottenuti attraverso giochi di ripetizioni, simmetrie e variazioni di scala dei moduli base, è stato possibile adattarla di volta in volta per rispondere alle necessità particolari di ciascuna delle quattro anime dell'Art Center, come per esempio consentire diversi gradi di luminosità interna a seconda delle funzioni o dell'orientamento di ogni edificio.
 

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Zaha Hadid Architects

Architect: Zaha Hadid Architects
Design: Zaha Hadid and Patrik Schumacher
Project Directors: Satoshi Ohashi, Charles Walker
Project Senior Associate: Lydia Kim
Project Architects: Mei-Ling Lin, Aurora Santana (SD)
Package Leads: Mei-Ling Lin, Elena Scripelliti
Project Team: Armando Bussey, Marius Cernica, Grace Chung, Nelli Denisova, Xuexin Duan, Kaloyan Erevinov, Nassim Eshaghi, Kate Hunter, Yang Jingwen, Reza Karimi, Ben Kikkawa, Lydia Kim, Julian Lin, Mei-Ling Lin, Valeria Mazzilli, Sareh Mirseyed Nazari, Massimo Napoleoni, Yevgeniya Pozigun, Cao Qi, Qiuyu Zhao, Aurora Santana, Hannes Schafelner, Michael Sims, Patrik Schumacher, Sharan Sundar, Maria Touloupou, Chao Wei, Charles Walker
Competition Team: Armando Bussey, Clara Martins, Cristiano Ceccato, Charles Walker, Ed Gaskin, Filippo Nassetti, Jinqi Huang, Juan Liu, Lydia Kim, Julian Lin, Satoshi Ohashi, Paulo Flores, Harry Spraiter, Patrick Schumacher, Houzhe Xu, Simon Yu
LDI: Beijing Institute of Architecture & Design South China Centre

CONSULTANTS

Landscape Consultant: Beijing Institute of Architecture & Design (South China Centre)
Acoustic Consultant: East China Architectural Design & Research Institute (Acoustic & Theatre Special Design & Research Division)
Façade Consultant: Zhuhai City Honghai Curtain Wall
Interior Consultant: Shenzhen Z&F Culture Construction
Amplify Consultant: Radio, Film & TV Design and Research Institute
Signage Consultant: W&T Design
Lighting consultant: Shenzhen Global Lighting Technology
Theater Consultant:Shanghai DeYi Engineering Technology
BIM Consultant:Beijing BIMTechnologie
Green Building Consultant:Guangdong JORJUN Green Building Technology

Location: Zhuhai, China
Renders: by (05-06) Methanoia, (01 -03, 07) Minmud, (04) Slashcube


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature