01-11-2019

Monovolume progetta un nuovo e moderno Headquarter per Durst a Bressanone

monovolume architecture + design,

Paolo Riolzi, Rolf Nachbar,

Bolzano, Italia,

Headquarters,

Gli architetti Patrik Pedò e Juri Anton Pobitzer dello studio d'architettura Monovolume di Bolzano, hanno firmato il progetto della nuova sede e quartier generale di Durst a Bressanone. Il nuovo edificio si integra sia a livello architettonico che funzionale con la sede storica del brand progettata dall’architetto Othmar Barth nel 1963.



Monovolume progetta un nuovo e moderno Headquarter per Durst a Bressanone

Un edificio iconico con una torre ben visibile dall'autostrada del Brennero segna, per chi arriva da Sud, la porta d'ingresso alla città di Bressanone. Si tratta di un recente progetto dello studio Monovolume architecture + design degli architetti Patrik Pedò e Juri Anton Pobitzer, inaugurato nella primavera 2019. È la nuova e futuristica sede centrale di Durst, importante azienda dei sistemi a stampa digitale ad alte prestazioni che con oltre 80 anni di storia appartiene da tre generazioni alla famiglia Oberrauch.
Il nuovo edificio rilancia l'importanza di Bressanone come sede principale del brand, accogliendo i 280 dipendenti, su 700 totali dell'azienda, i clienti e i consulenti in un nuovo e moderno quartier generale che traduce in forma architettonica quelli che sono i valori fondanti dell'azienda: innovazione, attenzione al cliente, sostenibilità e qualità.

Il nuovo headquarter con la sua forma iconica rinnova l'immagine del brand aziendale, ma allo stesso tempo lega il futuro al suo importante passato. Gli architetti hanno infatti progettato un nuovo edificio che sia a livello architettonico che funzionale si integra con la sede storica e la zona produttiva, riprendendo ed elaborando un’idea mai realizzata dell’architetto Othmar Barth, progettista del primo stabilimento costruito nel 1963. Posta di fronte all'edificio esistente, a cui è collegato attraverso un ponte al primo piano, la nuova sede è costituita da un'ala galleggiante che culmina in una torre laterale a sei piani. L'ala, alta due piani dalla forma allungata e compatta, poggia su una piastra continua vetrata che grazie alla sua trasparenza dà all'insieme la sensazione di fluttuare nel vuoto. Il basamento del nuovo edificio ingloba, a nord, i vecchi uffici amministrativi ristrutturati, i laboratori e un grande showroom per l'esposizione delle macchine prodotte. Sempre verso nord l'edificio si stacca dal basamento e forma un ampio auditorium. Verso sud, invece, il volume si piega fino a toccare il giardino dove uno specchio d'acqua ne esalta l'effetto scenico. Su questo lato è il nuovo ingresso con foyer a tutta altezza, bar e servizi di accoglienza per i clienti. Dal foyer una scenografica scala in acciaio conduce ai piani superiori, dove sono distribuiti: uffici di varie dimensioni, sale e altri spazi per riunioni anche informali, unitamente ad ambienti di servizio per i dipendenti. Proseguendo nella torre, al terzo e quarto piano sono collocati gli uffici direzionali, mentre il quinto piano è destinato a uno spazio per conferenze o mostre. La forma organica dell'edificio è esaltata dal rivestimento della facciata con trasparenza nella parte superiore ed effetto pixelato per la parte opaca. La struttura portante in legno lamellare è rivestita da pannelli in alluminio con finestre di diverse dimensioni che a sera diventano pixel illuminati dai led inseriti negli stipiti. La parte trasparente è invece ottenuta mediante pannelli di diverse dimensioni in vetro isolante che seguono la complessa geometria curvilinea della facciata.
Completano il progetto una palestra riservata ai dipendenti, costruita accanto all’edificio esistente con vista panoramica sulle Dolomiti, e la riorganizzazione della viabilità di tutta l'area con percorsi diversi per l’accesso del personale e dei clienti rispetto all’accesso alla zona produttiva.

(Agnese Bifulco)

Client: Durst Phototechnik AG https://www.durst-group.com/
Location: Brixen, Italy
Footprint: 43.431 m²
Total surface area: 27.334 m²
Building footprint: 5.716 m²
Total volume: 158.461 m³
Volume new construction: 26.954 m³
Total Concrete : 4.000 m³
Total steel: 752 t
Total glass surface: 2.600 m²
Realization: 2019

Project: monovolume architecture + design http://www.monovolume.cc/
Architects: Patrik Pedò & Juri Anton Pobitzer
Coworkers: Federico Beckmann, Alessandro Sassi, Diego Preghenella, Giorgia Vernareccio, Barbara Waldboth
Structural engineering: Kauer Ingenieure
Thermo-sanitary project: KTB Engineering Design Group
Electrical project: Von Lutz electrical and lighting projects
Façade planner: Hans Landmann
Lighting designer: Eurolicht
Project manager: Pohl+Partner

Photos: Paolo Riolzi / Rolf Nachbar © Durst Group


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature