23-09-2021

Glenn Murcutt è Praemium Imperiale per l'architettura

Premio,

Sono stati annunciati i vincitori della 32ma edizione dei Praemium Imperiale, considerati i premi Nobel delle Arti e conferiti dalla Japan Art Association. Glenn Murcutt sarà premiato per l'architettura, il fotografo Sebastião Salgado per la sezione pittura, l'artista James Turrell per la scultura e il violoncellista Yo-Yo Ma per la musica. “The Grant for Young Artists”, la borsa di studio di 5 milioni di yen riservata a una istituzione che promuove l'attività artistica tra i giovani, è stata assegnata alla scuola di alta formazione dell'Istituto Centrale per il Restauro ICR, Italia.



Glenn Murcutt è Praemium Imperiale per l'architettura

Il Praemium Imperiale, organizzato dalla Japan Art Association, riannoda i fili con il passato e riparte dalla 32ma edizione, che prevista inizialmente per l'ottobre 2020 e poi sospesa per il perdurare del clima di incertezza connesso alla pandemia, si è recentemente conclusa.
Come da tradizione i vincitori sono stati annunciati in contemporanea in diverse città del mondo (Roma, Londra, Parigi, Berlino, New York e Tokyo) a sottolineare l'importanza delle arti nel trascendere i confini nazionali per unire persone di differenti lingue/culture e la centralità del loro ruolo nella vita umana. Il premio è stato istituito nel 1989 in memoria del principe Takamatsu, è considerato l'equivalente del premio Nobel in campo artistico ed è assegnato ogni anno in cinque categorie: pittura, scultura, architettura, musica, e film/teatro.
La pandemia ha avuto inevitabili ripercussioni nel campo artistico, soprattutto per il settore teatrale e cinematografico. Riconoscendo che, a causa del perdurare di questa situazione, molti candidati non hanno potuto soddisfare i requisiti del premio, la giuria ha preferito non assegnare il Praemium Imperiale per la categoria “Teatro/Film”. Per quanto riguarda le altre sezioni sono stati premiati per la pittura il fotografo Sebastião Salgado, per la scultura l'artista statunitense James Turrell, per l'architettura l'australiano Glenn Murcutt e per la musica il violoncellista statunitense Yo-Yo Ma. Per la sezione riservata a un'istituzione che promuove l'attività artistica tra i giovani, “The Grant for Young Artists”, la borsa di studio di 5 milioni di yen, è stata assegnata a un'eccellenza italiana: la scuola di alta formazione dell'Istituto Centrale per il Restauro ICR.

Glenn Murcutt è il primo australiano a ricevere il Praemium Imperiale, un primato che l'architetto aveva raggiunto anche con il Pritzker Prize vinto nel 2002. Nato nel 1936 a Londra, da genitori australiani, Glenn Murcutt ha vissuto in Papua Nuova Guinea e si è laureato all'University of New South Wales di Sidney, città dove ha iniziato la sua attività nel 1969.
All'infanzia trascorsa in Papua Nuova Guinea, l'architetto fa risalire alcune caratteristiche delle sue opere. Descrive, per esempio, i suoi edifici come progetti realizzati sia per avere una prospettiva, un fronte verso l'esterno, sia per essere un rifugio, e quindi un retro che protegge dalle incursioni. Ancora la frase aborigena "Tocca la terra con leggerezza" riecheggia nelle sue architetture, apprezzate per la loro bellezza poetica, la leggerezza e l'armonia con la natura unite alla razionalità delle forme e l'attenzione all'ecologia.
Considerato un anticipatore dei suoi tempi, per aver progettato edifici ecologicamente responsabili, radicati nel clima e nella tradizione australiana, Glenn Murcutt ritiene l'architetto uno scopritore e non un creatore che deve basare la sua attività su un processo di osservazione e scoperta delle caratteristiche del terreno, della luce e dei materiali per realizzare edifici confortevoli. Tra i lavori più recenti dell'architetto l'Arthur and Yvonne Boyd Education Centre (1999) progettato con gli architetti Wendy Lewin e Reginald Lark, l'Australian Islamic Centre (2016) progettato con l'architetto Hakan Elevli e il Mpavilion 2019, progettato per la Naomi Milgrom Foundation e realizzato a Melbourne a cui fanno riferimento le fotografie e gli schizzi a mano libera qui presentati.

(Agnese Bifulco)

Praemium Imperiale https://www.praemiumimperiale.org/

Images Mpavilion 2019, sketch and Glenn Murcutt Portrait courtesy of Naomi Milgrom Foundation
photo by: (04-10) John Gollings, (01) Timothy Burgess, (03, 11) Imageplay
(02,12) Sketch by Glenn Murcutt


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature