25-07-2018

Gerner Gerner Plus House by The Sea a Creta

Gerner Gerner Plus,

Rupert Steiner,

Creta, Grecia,

case vacanze, Appartamenti,

Pietra,

Il progetto dello studio Gerner Gerner Plus si inserisce perfettamente nel contesto naturale, su un terreno in leggera pendenza con le montagne alle spalle e davanti il mare blu di Creta. Una casa da cui godere di una spettacolare vista panoramica che si apre a 180° verso il blu.



Gerner Gerner Plus House by The Sea a Creta

La più grande delle isole greche, l'isola di Creta, unisce al suo illustre passato come culla della civiltà minoica, con il celebre Palazzo di Cnosso, un territorio dall'estrema varietà naturalistica. Dal livello del mare e dalle spiagge bianche di Elafonisi, alle coste frastagliate alla piana di Messarà, fino alle alte catene montuose, come il Lefka Ori. La catena montuosa che comprende il Monte Ida, alto ben 2.456 metri, famoso perché sul suo pendio si apre la grotta Ideon, dove secondo la mitologia greca ha trascorso la sua infanzia Zeus, padre degli dei dell'Olimpo.
Nella parte meridionale dell'isola, bagnata da quella porzione di Mediterraneo che prende il nome di Mar Libico, la costa frastagliata è più ripida e scoscesa. In questo aspro contesto naturale tra montagne e mare, gli architetti dello studio austriaco Gerner Gerner Plus hanno progettato una residenza per vacanze che si inserisce perfettamente nel panorama.

La meta ideale per una vacanza da sogno, questo sembrano suggerire le fotografie scattate da Rupert Steiner della casa progettata dallo studio Gerner Gerner Plus, fondato dagli architetti Andreas e Gerda Maria Gerner nel 2000 (dal 2013 è partner dello studio anche l'architetto Matthias Raiger). Gli architetti hanno progettato una residenza per vacanze a Creta rispettando i più stringenti standard austriaci in termini di isolamento termico, per assicurare alla casa il massimo comfort anche in inverno.
Il sito della casa era un'area desolata in leggera pendenza, un paesaggio aspro, scolpito dal vento, dal mare e dal sole come messo in evidenza dalle belle immagini di Rupert Steiner. La prima importante difficoltà affrontata nel progetto è stato proprio il dover rendere praticabile l'area per poter installare il cantiere. È stato infatti necessario prevedere un adeguato drenaggio delle acque per proteggere il sito dalla caduta accidentale delle pietre in seguito alle violenti e forti piogge che caratterizzano il territorio. Gli architetti sono quindi riusciti a trasformare questo territorio difficile in un giardino mediterraneo, conservando il suo aspetto brullo ma in aiuole e aree ben curate e disegnate con essenze tipiche del luogo.

All'interno del parco, la residenza di 250 mq è stata suddivisa in due volumi a blocco dalla geometria semplice e regolare. I due volumi sono posizionati sfalsati sfruttando il naturale declivio del terreno, la posizione è studiata in modo da garantire agli spazi principali come le camere e i living una vista a 180° sullo spettacolare panorama verso il Mar Libico.
Il volume inferiore, di dimensioni più contenute, è dedicato agli ospiti e suddiviso in tre bilocali completi di camere, servizi e zona living. Le camere per i proprietari e la zona living della casa sono nel volume lungo sessanta metri e posto in una posizione superiore sfruttando il naturale declivio dell'area.
Lunghi muri in pietra locale definiscono i percorsi tra i due volumi e proteggono i camminamenti e gli ambienti esterni dai forti venti che soffiano sull'area.
Tra i due blocchi residenziali gli architetti hanno posizionato uno degli elementi caratterizzanti del parco, una piscina di grandi dimensioni completa di bar all'aperto, posti a sedere e servizi. Un secondo elemento importante è il grande patio coperto, un giardino delle erbe con muri in pietra locale che proteggono le piante dai venti forti, mentre una sufficiente circolazione dell'area e il raffrescamento degli ambienti è assicurato da un progettato sistema di tagli e fessure nelle pareti.

(Agnese Bifulco)

Progetto: Gerner Gerner Plus
Architetti: Andreas Gerner, Gerda Maria Gerner, Matthias Raiger
Luogo: Creta, Grecia
Fotografie: Rupert Steiner


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature