12-05-2021

PLATFORM AUSTRIA, l’Austria alla Biennale Architettura 2021

Peter Mörtenböck, Helge Mooshammer,

Biennale di Venezia,

PLATFORM AUSTRIA è il nome del contributo austriaco alla 17° Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia. Il padiglione austriaco, in risposta alla crescente influenza del mondo digitale sulle nostre vite reali e come abitiamo, si trasformerà in una piattaforma di dibattito in merito a come immaginiamo l’architettura e soprattutto l’urbanistica del futuro.



  1. Blog
  2. Eventi
  3. PLATFORM AUSTRIA, l’Austria alla Biennale Architettura 2021

PLATFORM AUSTRIA, l’Austria alla Biennale Architettura 2021 "How will we live together” in un mondo in cui molti aspetti della nostra vita quotidiana, come lavorare, imparare, fare shopping, incontrarsi e socializzare, sono sempre meno ipotizzabili senza le piattaforme digitali, ancor di più dopo la velocizzazione dovuta alla pandemia che ha profondamente cambiato le nostre vite? 
Piattaforme che stanno cambiando il nostro modo di vivere, nonché impattando significativamente sulla progettazione delle nostre città. Ed è così che strutture urbane di lunga data, istituzioni pubbliche e forme consolidate di organizzazione sociale sono sempre più sottoposte a pressione, in quanto un'attenta pianificazione a lungo termine deve ora confrontarsi con la realizzazione, in tempi brevi, dei desideri in una "città su richiesta" da parte dei cittadini. La risorsa a tutto questo la si trova, secondo alcuni esperti, nelle piattaforme digitali, in cui è fondamentale anche la partecipazione delle persone. 
Su queste basi teoriche i curatori del padiglione austriaco presso la Biennale di Architettura 2021, Peter Mörtenböck e Helge Mooshammer, rivendicano il diritto di co-determinare i parametri dello sviluppo futuro. La loro esposizione si apre infatti con uno spazio discorsivo in cui vengono affrontati i cambiamenti guidati dall'urbanistica delle piattaforme, questo poiché per molti progetti, specialmente quelli urbani, la partecipazione dei cittadini è diventata parte integrante del processo progettuale.
Per realizzare PLATFORM AUSTRIA, questo il titolo dell’esposizione, su di un blog i curatori hanno invitato esperti nazionali e internazionali a presentare dei contributi in merito ai diversi aspetti dell'urbanistica delle piattaforme. Ora i loro lavori, insieme a teaser tematici, sono presentati sui canali dei social media e nel newsfeed del sito web www.platform-austria.org, invitando così tutti, compresi loro stessi, a interpretarli e comprenderli.
Una scelta, quella del padiglione austriaco, dettata anche dal contesto che stiamo vivendo legato alla crisi in corso da COVID-19, in quanto sta prendendo sempre più importanza l'integrazione fra contenuti presentati online e quelli locali. 
A loro volta però alcuni blogger invitati dai curatori a partecipare all’esposizione, rifletteranno su chi interagisce con la piattaforma urbanistica e in che modo, cercando di rispondere alle domande: Chi sono i vincitori e i perdenti in questo tipo di sviluppo? Con quali costellazioni di attori, tecnologie e valori abbiamo a che fare? In questo modo si traccerà un'immagine complessa e variegata dei processi attraverso cui la vita sociale viene rimodellata nelle città. 
Un forum che discuterà anche su quali alternative saremo in grado di esplorare con le piattaforme digitali, oltre allo shopping online, alla gig economy e alle app di incontri, nel momento in cui si tratterà di perseguire una forma urbana più equa per le nostre esistenze.
Presso i Giardini della Biennale il padiglione austriaco, in entrambe le sue ali, offre così un’ampia installazione video per sperimentare dal vivo le analisi condotte. Inoltre, saranno presentati degli studi visivi in merito a come funzionano i progetti di urbanistica ideati attraverso le piattaforme digitali.
PLATFORM AUSTRIA mette quindi in rete a livello globale, nonché a disposizione di ogni interessato, una base teorica condivisa per riconsiderare e ripensare la città. Floornature sarà presente durante i giorni della preview, il 20 e 21 maggio, per condividere le prime impressioni e le interviste ai curatori.

Christiane Bürklein

PLATFORM AUSTRIA
Padiglione austriaco alla 17a Mostra Internazionale di Architettura delle Biennale di Venezia
Commissario: Austrian Federal Ministry for Arts, Culture, the Civil Service and Sport – Division Arts and Culture; Curatori: Peter Mörtenböck e Helge Mooshammer
dal 22 maggio al 21 novembre 2021
Giardini della Biennale, Venezia
Immagini:
01_platform_austria_on-stage_detail_c_centre_for_global_architecture_2020
02_google-hq_london_2020_centre_for_global_architecture
equinix_data_centre_and_start-up_village_amsterdam_-_2018_c_centre_for_global_architecture_2020
johannes_kepler_university_linz_-_lit_open_innovation_center_-_linz_2020_c_centre_for_global_architecture_2020
patentzeichnung_lounge_room_typologien_des_plattform-urbanismus_c_centre_for_global_architecture
portrait_peter_m_rtenb_ck_helge_mooshammer_centre_for_global_architecture
rent-to-ride-bikes_collection_london_2019_centre_for_global_architecture
second-home_co-working_la_2020_centre_for_global_architecture
the-collective_co-living_london_2020_centre_for_global_architecture
vessel_nyc-hudson_yard_2019_centre_for_global_architecture
Ulteriori informazioni: https://www.platform-austria.org/en/info/visit

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature