24-12-2020

atelier-r restauro e recupero del Castello di Helfštýn Repubblica Ceca

atelier-r,

BoysPlayNice ,

Helfštýn, Czech Republic,

Musei,

abstract



atelier-r restauro e recupero del Castello di Helfštýn Repubblica Ceca

La preziosa eredità culturale del Castello di Helfštýn rivive grazie al progetto di restauro e recupero realizzato dallo studio d'architettura atelier-r recentemente completato.
Il Castello di Helfštýn è il secondo più grande complesso di edifici fortificati della Repubblica Ceca, dopo il Castello di Praga. Fu costruito nel XIV secolo su un'altura, sopra la valle della Porta Morava. Dal 2014 la struttura è stata chiusa al pubblico perché il degrado delle rovine poneva seri rischi per la sicurezza dei visitatori. La regione di Olomouc, proprietaria del complesso, ha quindi incaricato lo studio atelier-r di progettare sia il restauro delle strutture esistenti, sia la realizzazione di coperture e camminamenti che permettessero un pratico percorso di visita del complesso.
Il progetto realizzato è frutto della mediazione tra le esigenze della committenza e la necessità di conservare l'aspetto di "rovina" del castello, nel rispetto dei vincoli imposti dall'autorità che vigila sul patrimonio storico nazionale della Repubblica Ceca. L'idea progettuale sviluppata da atelier-r non è limitata al solo ripristino funzionale delle antiche mura. Gli architetti guidati dalla volontà di restituire al castello il suo antico fascino, pur nel rispetto dello stato attuale, hanno progettato nuovi percorsi di visita che permettono di recuperare vedute panoramiche sul contesto naturale e, nello stesso tempo, risolvono alcune lacune esistenti tra le rovine.

Punto di partenza è stato uno studio approfondito delle strutture del castello e delle sue reali condizioni di degrado. Con l'ausilio di droni sono state scattate migliaia di fotografie ed è stato ricostruito un modello 3D completo del complesso di edifici.
Nel rispetto della preesistenza, gli architetti hanno così inserito pochi e studiati elementi necessari a costruire i nuovi percorsi di visita e a ristabilire i collegamenti tra i diversi livelli del castello. Anche la copertura piana e vetrata, realizzata solo per alcuni ambienti, è trasparente o opaca a seconda delle funzioni e non altera i volumi delle rovine. Nella cappella, per recuperare, un rapporto diretto con il cielo simbolo del paradiso, i pannelli di copertura sono in vetro trasparente. Negli altri ambienti, invece, è stato scelto il vetro sabbiato per ottenere un'illuminazione naturale diffusa adatta all'esposizione di opere artistiche.
I nuovi percorsi progettati dallo studio atelier-r, tra cui quello realizzato in copertura, permettono di osservare da vicino la struttura originaria. In più tutti i nuovi elementi sono facilmente riconoscibili per il loro design contemporaneo e per i materiali usati: cemento lucido per il pianoterra, acciaio corten per scale e passerelle, vetro e travi in acciaio per la copertura. La scelta dell'acciaio corten non è una novità in interventi di questo tipo, ma nel castello di Helfštýn assume un significato speciale per la presenza della locale lavorazione artigianale del ferro. Il progetto ha messo in luce il carattere autentico dell'edificio storico, ma senza creare contrasti tra antico e nuovo. Il risultato raggiunto da atelier-r è un'architettura unitaria dove le diverse parti non rinunciano alla loro identità, ma sono in perfetta armonia.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of atelier-r

Project Name: Reconstruction and Renovation of Helfštýn Castle Palace
Location: Helfštýn by Týn nad Bečvou Czech Republic
GPS 49.5186031N, 17.6287803E

Studio: atelier-r www.atelier-r.cz
Author: Miroslav Pospíšil, principal architect
Co-author: Martin Karlík, principal project manager

Date: 2015-2016 (project), 2020 (completion)
Built-up Area: 1370 m2
Gross Floor Area: 3000 m2
Usable Floor Area: 1340 m2
Plot size: 2050 m2
Collaborator
Design team: Robert Randys, Lucie Rohelová, Adéla Tomečková, Milena Koblihová, Daria Johanesová / atelier-r
Structural stability of historical constructions: Ladislav Klusáček, www.fce.vutbr.cz
Structural stability of newly inserted constructions: Jan Lukáš, www.lostade.cz
Rehabilitation of the damp parts of historical walls: Pavel Fára, www.cubus.cz
Contractors: HOCHTIEF CZ and ARCHATT PAMÁTKY
Steel and corten construction: Zámečnictví Sloupský
Glass construction: Bubeník 1913
Concrete floors: AAP hranice
Photographer: BoysPlayNice, www.boysplaynice.com


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature