24-02-2021

mostra China Goes Urban. La nuova epoca della città al MAO Torino

Samuele Pellecchia,

Torino,

Mostre,

Al MAO, il museo d'arte orientale di Torino, è in corso e prosegue fino al 9 maggio la mostra "China Goes Urban. La nuova epoca della città", curata dal Politecnico di Torino e da Prospekt Photographers, in collaborazione con la Tsinghua University di Pechino e Intesa Sanpaolo. Un interessante viaggio nella città e nell'architettura cinese, per comprendere il presente e il futuro senza cercare di ridurlo a categorie e modelli prestabiliti.



mostra China Goes Urban. La nuova epoca della città al MAO Torino

La Cina ha registrato negli ultimi cinquanta anni un costante sviluppo della città, nel 1978 solo il 18% della popolazione cinese viveva in contesti urbani, oggi è il 60% con un conseguente e progressivo spopolamento delle campagne, mentre infrastrutture e nuovi insediamenti hanno modificato completamente il paesaggio di interi territori, cancellando spazi rurali e piccoli villaggi.
Un fenomeno importante che riguarda oltre 16 milioni di persone all'anno, la più grande migrazione di massa che il mondo abbia mai visto, e che sembra controcorrente rispetto alla crescente sensibilità dell'occidente verso la natura e la campagna. Non un caso eccezionale ma un trend globale e un problema complesso che non si può ridurre a categorie e modelli prestabiliti, ma che è stato oggetto di una ricerca pluriennale curata dal Politecnico di Torino (a opera di Michele Bonino e Francesca Governa, con la collaborazione di Francesco Carota, Maria Paola Repellino e Angelo Sampieri) e da Prospekt Photographers (Samuele Pellecchia, Francesco Merlini) con la Tsinghua University di Pechino. Il lungo lavoro compiuto è raccontato attraverso foto, video, installazioni, modelli, mappe e infografiche nella mostra “China Goes Urban. La nuova epoca della città” in corso al museo d'arte orientale MAO di Torino.
La mostra parte dall'esplorazione di quattro new town: Tongzhou, Zhengdong, Zhaoqing e Lanzhou, per conoscere la nuova urbanizzazione cinese nei suoi aspetti positivi e negativi e per usarla come mezzo per interrogarsi sul futuro urbano globale. Quattro i temi principali al centro della mostra: i processi di urbanizzazione, i frammenti urbani, le infrastrutture e il rapporto urbano/rurale. Due le sequenze logiche narrative del percorso espositivo che si intrecciano tra loro. La prima sequenza ricostruisce una exhibition hall, un luogo iconico dove gli sviluppatori e le amministrazioni pubbliche promuovono lo stile di vita della città e i successi raggiunti negli obiettivi posti dal governo. Un ritratto che sembra restituire ai visitatori l'esotismo e l'eccezionalità del caso cinese, ma è una visione che viene smontata proseguendo nel percorso di conoscenza di quelle metropoli. La seconda sequenza logica, infatti, riprende singoli individui nello svolgimento delle loro attività quotidiane e ritratti nei nuovi insediamenti. Il risultato è un racconto della vita quotidiana molto familiare, animato da pratiche, comportamenti e desideri che sono gli stessi in cui gli uomini sono impegnati a ogni latitudine del mondo.

La mostra, inaugurata il 16 ottobre 2020 e poi chiusa nel rispetto delle restrizioni per il contenimento della pandemia da Covid-19, è stata recentemente riaperta al pubblico e proseguirà fino al 9 maggio 2021. Il progetto di allestimento è stato realizzato in un'ottica di sicurezza e per consentire di fruire della mostra anche all'epoca del Covid-19. Il flusso del pubblico è definito e guidato da un'apposita segnaletica per spostarsi, sostare o muoversi a velocità diverse in modo da evitare assembramenti, con appositi varchi dove scoprire e scaricare, sui dispositivi mobili personali, approfondimenti e contenuti visivi.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Samuele Pellecchia / Prospekt

Title: China Goes Urban. La nuova epoca della città / “China Goes Urban. The City to Come”
Location: MAO, museo d'arte orientale, Torino – Italia

Scientific curatorship: Michele Bonino, Francesca Governa in collaboration with Maria Paola Repellino and Angelo Sampieri
Artistic curatorship Samuele Pellecchia in collaboration with Francesco Merlini
Scientific coordination Francesco Carota
Co-Curatorship Liu Jian in collaboration with Zhang Li and Fan Lu
Website: www.chinagoesurban.com

Coordination and management: Angela Benotto, Delia Malfitano
Photos and videos: Samuele Pellecchia
Music Federico Chiari
Graphic processing and representations: Giorgia Greco, Nikos Katsikis, Leonardo Ramondetti, Astrid Safina
Architectural models Stefano Orizio
Exhibition design BTTstudio, Giuseppe Mastrangelo, Giulia La Delfa, Niccolò Suraci, Cristiano Tosco in collaboration with Luca Barello
Graphics BTTstudio Quirino Spinelli in collaboration with Roberto Clemente
Web Design Francesco Merlini
Events coordination Delia Malfitano, Lidia Preti
Press Office Consultancy Cultivar
Translations Breda & Young Srl
Transport Fercam S.p.A.
Insurance AGE Srl
Exhibition Staging MODO Srl
Audiovisual equipment Timpani Srl


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature