22-02-2021

Lissoni Casal Ribeiro Shangri-La Shougang Park Pechino

Lissoni & Partners, Lissoni Casal Ribeiro,

Pechino, Cina,

Hotel,

In occasione delle Olimpiadi Invernali di Pechino 2022, sarà inaugurato il nuovo complesso alberghiero Shougang Park progettato dallo studio d'architettura Lissoni Casal Ribeiro. Il sito prescelto è una ex area industriale dismessa a solo 20 km dalla Città Proibita, l'hotel farà infatti parte degli importanti interventi previsti nell'area in occasione dei Giochi Olimpici Invernali. Lo studio italiano si è occupato di un intervento integrato che ha riguardato le architetture delle facciate, il progetto del verde all'esterno e all'interno dello Shougang Park, nonché il progetto di tutti gli interni.



Lissoni Casal Ribeiro Shangri-La Shougang Park Pechino

Shangri-La Shougang Park, il nuovo hotel a cinque stelle progettato dallo studio Lissoni Casal Ribeiro, è in costruzione a Pechino e sarà inaugurato in occasione delle Olimpiadi Invernali di Pechino 2022. Lo studio italiano è stato incaricato di un progetto integrato che ha riguardato l'architettura delle facciate, il progetto del verde all'esterno e all'interno dell'hotel, nonché del progetto di tutti gli interni. Il sito scelto è una ex area industriale dismessa a solo 20 km dalla Città Proibita, nella stessa area sono in corso di realizzazione molti degli impianti sportivi destinati ai Giochi Olimpici Invernali 2022 e anche l'hotel è parte degli interventi previsti per le Olimpiadi. Il progetto realizzato da Lissoni Casal Ribeiro sfrutta le strutture ancora presenti dell'ex area industriale. L'albergo progettato dal team guidato da Piero Lissoni non è stato concepito come un edificio unico ma come un insieme di elementi connessi tra loro e suddivisi tra: il Main Building dove sono in corso di realizzazione tutti gli spazi comuni dell'albergo e il Guestrooms Building dove sono distribuite le 282 camere riservate agli ospiti dell'hotel.

Entrando nel dettaglio delle due costruzioni principali: per il Main Building, l'edificio dedicato alle aree comuni, gli architetti hanno conservato lo scheletro strutturale esistente costituito da muri di cemento e capriate in acciaio, svuotandolo di ogni altra superfetazione. Questa preesistenza dal chiaro passato industriale è stata racchiusa con una pelle trasparente, una facciata interamente vetrata che permette di regolare la luce e la temperatura interna per ottenere ambienti confortevoli. Il risultato è un affascinante e contemporaneo giardino d'inverno, ricco di vegetazione e organizzato su due livelli. Al pianoterra è una grande piazza rivolta verso la città con bar e ristoranti. Al piano superiore gli architetti hanno progettato un luogo più intimo: una struttura di legno che racchiude la reception e delle aree lounge per i clienti dell'hotel. L'area wellness con le piscine e la palestra è invece realizzata in un volume completamente vetrato contenuto nella struttura industriale esistente. In tutti gli ambienti sono presenti installazioni d'arte di ispirazione industriale, arredi progettati su misura e oggetti di gusto contemporaneo che si legano alla cultura locale o la reinterpretano in chiave contemporanea. A completare il tutto, la natura, una grande quantità di piante è distribuita in tutti gli ambienti e regala ai visitatori l'impressione di trovarsi di fronte a un luogo sospeso nel tempo dove la natura dialoga con l'architettura e i suoi materiali. Il Guestrooms Building, come suggerisce lo stesso nome, ospita le 282 camere dell'hotel ed è collegato al Main Building attraverso un ponte sopraelevato. Per questo secondo edificio, gli architetti hanno scelto un diverso registro, non più citazioni industriali, ma una ricerca su materiali e colori ispirati alla tradizione locale per garantire il massimo comfort agli ospiti.

(Agnese Bifulco)

Immagini courtesy Lissoni & Partners

Design team:
Piero Lissoni with
Architecture: Miguel Casal Ribeiro, Ricardo Hernandez, Mattia Susani, Francesco De Matteis
Landscape: David Pouliot
Interior design: Tania Zaneboni, Ilia D’Emilio, Sara Cerboneschi, Marco Gottardi, Tianzhou Chen, Iacopo Taddeo, Roberto Berticelli, Rodrigo Tellez, Patrizia Marconi
Render: Alessandro Massi Mauri, Alberto Massi Mauri, Alessandro Grasso
Grafica: Samuele Savio, Laura Cucchi, Mario Rizzotti


web: www.lissoniandpartners.com

Social Media
Instagram: @pierolissoni
Facebook, Linkedin, Pinterest: Lissoni & Partners
Official hashtag: #pierolissoni #lissoniandpartners


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature