09-09-2016

Osmodrama e lo Smeller 2.0

Smeller 2.



  1. Blog
  2. Eventi
  3. Osmodrama e lo Smeller 2.0

Osmodrama e lo Smeller 2.0 Smeller 2.0 è un organo olfattivo a comando elettronico, sviluppato e realizzato dall'artista  Wolfgang Georgsdorf. Si può vivere lo storytelling olfattivo al festival interdisciplinare Osmodrama a Berlino ed allargare il proprio orizzonte emozionale.



Osmodrama è un festival e piattaforma interdisciplinare dove si incontrano scienziati, artisti, filosofi ed ospiti da tutto il mondo su un terreno sinestetico nuovo.  Osmodrama, iniziato dall'artista multidisciplinare Wolfgang Georgsdorf deriva il suo nome dal greco osme, “odore”, ”profumo” e drama, “racconto”: una nuova forma del racconto sensoriale che fa appello al nostro senso più antico e anche più sviluppato. A dispetto della nostra attrezzatura personale, non a caso il naso è al centro del nostro viso in posizione prominente, l'olfatto non è tenuto molto in considerazione, anzi, si nota spesso una certa “osmofobia”.





Questa si manifesta tra l'altro nella mancanza di parole adatte per descrivere certi aspetti del lavoro di ricerca di Wolfgang Georgsdorf, parlandoci di “Synosmies”, “Smellodies” e “scentscapes”, parole provenienti dal mondo della musica.
Lo Smeller 2.0, fulcro del festival, è un upgrade dello Smeller 1.0, prototipo inventato e realizzato dall'artista austriaco che vive e lavora a Berlino, già nel 1996. Vent'anni dopo possiamo vivere lo storytelling olfattivo grazie ai 64 canali del grande macchinario simile ad un organo, dosati (per ora ancora a mano), mischiati e soffiati attraverso le sue bocche, migliaia di accordi olfattivi in analogia a quelli musicali.





In combinazione a letture di libri, a performances o alla proiezioni, tra cui il film olfattivo nativo “NO(I)SE” creato da Georgsdorf stesso, lo Smeller 2.0 ci regala una realtà aumentata dagli odori che poi sono quelli che si imprimono in maniera indelebile nella nostra memoria, il cosiddetto “effetto nonna”. Mentre le immagini viaggiano sulla superficie, nel senso di supporti ma anche di percezione, gli odori sono molecole che entrano nel nostro corpo, diventando qualcosa di intimo.



Livegreenblog andrà a metterci il naso a Berlino, a conoscere dal vivo la semantica degli odori, ad indagare la chimica della comunicazione olfattiva e a capire se e dove lo Smeller 2.0, realizzato grazie a crowdfunding e donazioni, un macchinario di grande impatto visivo, a fine festival troverà una nuova casa da poter completare lo storytelling culturale, magari in un museo o teatro. 

Christiane Bürklein

Osmodrama
dal 15 luglio al 18 settembre 2016
St. Johannes Evangelist Kirche, Auguststraße, Berlin
Ulteriori informazioni: http://osmodrama.com/
With Wolfgang Georgsdorf (interdisciplinary artist, inventor of Smeller 2.0 and Osmodrama, AT/DE), Prof. Dr. Dr. Dr. Hanns Hatt (scientist of olfaction, DE), Eva Mattes (actress, DE), Geza Schön (perfumer, DE), Edgar Reiz (director and author, DE), Berlin Improvisers Orchestra, Omer Fast (Video artist, ISR/DE), Nicola Madzirov (author, MK), Julia Kissina (author, UKR), Stephen Crowe (composer for opera and experimental music, UK/DE) and Carl Stone (composer and musician, JP/US) 
An event by Osmodrama – Collective for Olfactory Art and Radialsystem V, in cooperation with Kultur Büro Elisabeth and the international literature festival berlin. Made possible by the Schering Stiftung and Crowdfunding Backers.
Immagini: vedi leggende

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×