23-02-2018

I Grattacieli più belli di Africa e Medio Oriente per il CTBUH Awards 2018

Richard Meier, Herzog & de Meuron, Heatherwick Studio,

Iwan Baan, Roland Halbe,

Beirut, Libano, Tel Aviv, Israele, Cape Town, South Africa,

Uffici, Grattacielo,

CTBUH,

Sono quattro i grattacieli della macro regione Africa e Medio Oriente candidati dal CTBUH al Best Tall Building Middle East & Africa 2018.



I Grattacieli più belli di Africa e Medio Oriente per il CTBUH Awards 2018

I premi ai migliori grattacieli assegnati dal Council on Tall Buildings and Urban Habitat (CTBUH) prevedono la suddivisione del mondo in quattro macro-regioni geografiche. Per il gruppo Africa e Medio Oriente, il CTBUH ha selezionato quattro grattacieli, completati nel corso del 2017, e candidati al Best Tall Building Middle East & Africa 2018 sono: il Beirut Terraces progettato dallo studio Herzog & de Meuron in Libano, l'Azrieli Sarona Tower progettato da Moshe Tzur Architects and Town Planners in Israele a Tel Aviv come il Rotschild Tower progettato da Richard Meier & Partners Architects, infine il Zeitz MOCAA progettato da Heatherwick Studio e William Littlejohn-Philip a Città del Capo in Sudafrica.
Il vincitore del raggruppamento sarà comunicato il 31 maggio a Chicago, in occasione della prima conferenza annuale Tall + Urban Innovation quando sarà assegnato anche il titolo principale di "2018 Best Tall Building Worldwide".

Beirut Terraces
Il grattacielo Beirut Terraces progettato da Herzog & De Meuron è un edificio residenziale di 25 piani alto 110 m costruito sul lungomare, in una delle aree più ambite della città. Gli architetti hanno progettato un edificio che rilegge il rapporto indoor-outdoor e ispirati dalla storia stratificata della città, introducono il concetto di "villaggio verticale". La caratteristica principale dell'edificio è l'essere un volume a strati. Le zone living degli appartamenti sono proiettate in avanti o arretrate per generare terrazze e sporgenze. Si crea un gioco di luci e ombre sulla facciata del grattacielo e un layout unico per ogni appartamento. Gli architetti hanno definito 5 piani modulari, ripetuti in diverse combinazioni per tutto lo sviluppo del grattacielo. L'edificio ha un nucleo resistente e una struttura portante composta da una griglia regolare di colonne. Le pareti divisorie degli appartamenti non hanno quindi funzione strutturale, ma un layout flessibile e modificabile per adattarsi a future necessità.

Azrieli Sarona Tower
L'Azrieli Sarona Tower progettata dallo studio Moshe Tzur Architects and Town Planners è uno degli edifici più alti realizzati in Israele e certamente il primo con una leggera torsione nel suo sviluppo verticale. Il grattacielo ha un aspetto maestoso, gli architetti hanno realizzato un progetto equilibrato che si inserisse armonicamente nel contesto urbano diventando un punto di riferimento per il suo skyline oltre a diventare un edificio iconico per il gruppo Azrieli, che lo ha commissionato. La leggera torsione del grattacielo nel suo sviluppo verticale e la composizione volumetrica conferisce all'insieme dinamicità e un aspetto delicato, nonostante la maestosità della struttura.

Rothschild Tower
Nella Città Bianca (White City) di Tel Aviv, patrimonio dell'Unesco, lo studio Richard Meier & Partners Architects ha progettato la Rothschild Tower. Il grattacielo di 42 piani, è un edificio residenziale nei piani superiori, mentre il pianoterra è occupato dalla galleria commerciale. Il progetto è stato realizzato secondo i principi del Bauhaus, nella Città Bianca sono presenti oltre 4000 edifici costruiti in stile Bauhaus o International Style, realizzati negli anni 1930 dagli architetti tedeschi ebrei immigrati a Tel Aviv. Il pianoterra è visivamente permeabile grazie a grandi vetrate trasparenti che invogliano il pubblico ad accedere agli spazi commerciali. Il progetto dei piani superiori destinati a funzioni residenziali è teso a garantire la costante presenza della luce naturale e viste panoramiche verso il mare.

Zeitz MOCAA
Lo Zeitz MOCAA di Città del Capo, ha una funzione completamente diversa dai 4 grattacielo precedenti. L'architetto Thomas Heatherwick è intervenuto su un edificio simbolo per Città del Capo il Grain Silo Complex degli anni 20 e lo ha trasformato in un museo contemporaneo. MOCAA significa Museum of Contemporary Art Africa ed è il più grande museo del mondo dedicato all'arte contemporanea africana. L'architetto è riuscito a ricavare spazi e gallerie espositive intervenendo nella struttura alveolare dell'ex silo, conservando parte dell'edificio originale come importante testimone della sua storia. Gli ultimi sei piani dell'edificio sono destinati ad un albergo a cinque stelle.

(Agnese Bifulco)

tallinnovation2018.com

Beirut Terraces
Architects: Herzog & de Meuron 
City: Beirut, Lebanon
Images courtesy of CTBUH photo (C) Benchmark Development

Azrieli Sarona Tower
Architects: Moshe Tzur Architects and Town Planners
City: Tel Aviv, Israel
Images courtesy of CTBUH

Rothschild Tower
Architects: Richard Meier & Partners Architects 
City: Tel Aviv, Israel
Images courtesy of CTBUH photo by Roland Halbe

Zeitz MOCAA
Architects: Heatherwick Studio; William Littlejohn-Philip
City: Cape Town, South Africa
Images courtesy of CTBUH photo by Iwan Baan


GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×