11-04-2012

Safe Haven Library: Giving a future

Sami Rintala,

Il progetto dello studio d'architettura norvegese TYIN di una biblioteca per un orfanotrofio in Tailandia, offre ai ragazzi un luogo non solo per lo studio e quindi la possibilità di un futuro migliore, ma anche un posto per giocare e divertirsiLa libreria è frutto di un workshop del 2009 con 15 studenti di architettura della NTNU, Norwegian University of Science and Technology di Trondheim, sotto la guida del professore associato Hans Skotte e l'architetto Sami Rintala.



  1. Blog
  2. Architettura Sostenibile
  3. Safe Haven Library: Giving a future

Safe Haven Library: Giving a future
Il progetto dello studio d'architettura norvegese TYIN di una biblioteca per un orfanotrofio in Tailandia, offre ai ragazzi un luogo non solo per lo studio e quindi la possibilità di un futuro migliore, ma anche un posto per giocare e divertirsiLa libreria è frutto di un workshop del 2009 con 15 studenti di architettura della NTNU, Norwegian University of Science and Technology di Trondheim, sotto la guida del professore associato Hans Skotte e l'architetto Sami Rintala.

Questo workshop fu organizzato per dotare l'orfanotrofio “Safe Haven”, locato vicino alla frontiera con il Myanmar, a Ban Tha Song Yang, pittoresco villaggio dei Karen, (vedi per ulteriori informazioni anche www.floornature.it/blog/soe-ker-tie-house-di-tyin-tegnestue-unand39orfanotrofio-in-thailandia-7648/ ) di una libreria e di una nuova struttura sanitaria.

La libreria, quasi interamente costruita dai partecipanti del workshop (mentre gli architetti insieme agli operai Karen si sono occupati dei bagni) è stata realizzata nell'arco di due settimane, usando solo materiali locali e dando quindi un input all'economia locale.

A parte le fondamenta in calcestruzzo, gettate su un letto di grandi pietre raccolte in loco, e le mura in blocchi di cemento intonacato che raffrescano l'edificio durante il giorno, la struttura e il pavimento sono in Parrotia Persica (“Iron Wood”), la facciate in bambù, per un'ottima ventilazione.

Non ci sono arredi a parte gli scaffali che vanno dal pavimento al soffitto, per lasciare spazio per il gioco. Un'entrata funge da zona tampone tra la piccola stanza dei computer, su di un lato, e la stanza più grande, la vera e propria libreria.

Questo progetto dello studio TYIN, che si distingue per i suoi lavori di grande valore etico mirati a migliorare le condizioni di vita di bambini disagiati, va oltre la sua mera funzione di contenitore per libri: diventa una porta su un futuro migliore per i ragazzi che qui possono leggere, usare il computer e giocare. Lo spazio ha assunto un ruolo di centro aggregativo per l'orfanotrofio e il villaggio.


Progetto: TYIN tegnestue, www.tyinarchitects.com
Luogo: Ban Tha Song Yang, Thailand
Committente: Safe Haven Orphanage
Fotografie: Pasi Aalto, www.pasiaalto.com
Link correlati: Soe Ker Tie Houses, www.floornature.it/blog/soe-ker-tie-house-di-tyin-tegnestue-unand39orfanotrofio-in-thailandia-7648/


GALLERY



Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature