14-03-2017

Maxxi installazione Nina Fischer & Maroan el Sani FREEDOM OF MOVEMENT

Roma,

News

Gli artisti Nina Fischer & Maroan el Sani firmano una video-installazione FREEDOM OF MOVEMENT per il Maxxi di Roma che affronta il tema delle grandi migrazioni e degli spazi destinati all'accoglienza.



Maxxi installazione  Nina Fischer & Maroan el Sani FREEDOM OF MOVEMENT

Il Maxxi, il museo delle arti del XXI secolo, ha commissionato un'opera agli artisti e registi Nina Fischer & Maroan el Sani: FREEDOM OF MOVEMENT, una videoinstallazione legata al tema delle grandi migrazioni e degli spazi destinati ad accoglierle. Un tema di pressante attualità a cui anche la comunità architettonica internazionale dedica sempre maggiore attenzione pensiamo alla mostra Insecurities. Tracing Displacement and Shelter al MoMA di New York o ai progetti presentati da Nicola Borgmann, architetto e curatrice dell’Architekturgalerie di Monaco di Baviera, che sono stati oggetto della One Night organizzata da Floornature presso il FAB Architectural Bureau di Milano il 13 ottobre 2016.

L'opera FREEDOM OF MOVEMENT è legata all'ambito di ricerca dei due artisti: il rapporto tra lo spazio architettonico e lo spazio umano, ed è in linea con il settore di architettura del museo, volto ad indagare i rapporti tra i linguaggi architettonici e le forme visive dell'arte. La videoinstallazione è costituita da tre video proiettati simultaneamente, punto di partenza è la vittoria di Abebe Bikila alla maratona olimpica di Roma. L'atleta etiope il 10 settembre 1960 correndo scalzo segnò un nuovo record mondiale diventando per sempre un’icona dello sport e simbolo dell’Africa liberata dal colonialismo. Alle immagini storiche della maratona e della costruzione dell'EUR e del Foro Italico si sovrappongono le riprese contemporanee. I protagonisti sono un corridore che ripercorre i luoghi della maratona del 1960 e un coro di giovani rifugiati africani che dalla scala monumentale arriva fino al tetto del Palazzo della Civiltà del lavoro dove intona una canzone legata alle questioni identitarie dei migranti e rivisita la famosa frase scolpita sulla facciata dell’edificio, pronunciata da Mussolini il 2 ottobre 1935 quando annunciò al popolo che l'Italia era in guerra con l'Etiopia.

(Agnese Bifulco)

Nina Fischer & Maroan el Sani FREEDOM OF MOVEMENT
Curatori: Pippo Ciorra, Elena Motisi
Date: 11 marzo - 17 aprile 2017

Images:
Nina Fischer & Maroan el Sani, Freedom of Movement, 2017
video stills
Courtesy: Galerie Eigen+Art Berlin/Leipzig and Galleria Marie-Laure Fleisch, Rome/Brussels
Copyright: VG Bild-Kunst and the artists

http://www.fondazionemaxxi.it/


GALLERY

Maxxi installazione Nina Fischer & Maroan el Sani FREEDOM OF MOVEMENT

Maxxi installazione Nina Fischer & Maroan el Sani FREEDOM OF MOVEMENT

Maxxi installazione Nina Fischer & Maroan el Sani FREEDOM OF MOVEMENT

Maxxi installazione Nina Fischer & Maroan el Sani FREEDOM OF MOVEMENT

Maxxi installazione Nina Fischer & Maroan el Sani FREEDOM OF MOVEMENT

Maxxi installazione Nina Fischer & Maroan el Sani FREEDOM OF MOVEMENT


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy