19-06-2017

Il Museo del Pop Rock di Ragnarock in policarbonato

COBE, MVRDV,

Art Museum, Musei, Auditorium, Art Center,

il museo del pop rock, dove si svolgono concerti e altre attività ricavato da un vecchio sito industriale, non solo con una operazione di facciata, ma con una sostaziosa mano di policarbonato, per un nuovo volto dell'architettura contemporanea



Il Museo del Pop Rock di Ragnarock in policarbonato A Roskilde in Danimarca il pop, il rock e la cultura giovane si danno appuntamento in un edificio ristrutturato all'interno di un'area dismessa, così da trasformarne una piccola parte e renderla talmente iconica grazie alla facciata realizzata in piramidi di policarbonato verniciato. Non solo l'edificio di 3.100mq si dipana in tre piani, ma la sua forma sorprendente, si colloca a metà strada fra la provocazione spregiudicata tipicamente rock e l'ostentazione glam dei polemici e understatment gioielli rap. Merito soprattutto delle 2.000 piramidine dorate della dimensione di 92x92 cm, per una altezza di circa 25cm, che danno il passo a tutto il volume esterno così come quelle poste negli spazi interni, le quali variano solo nel colore e nella finitura. Ancorate alle pareti con appositi bulloni ben nascosti all'occhio del visitatore, danno quella sensazione di solidità che appare a prima vista, oltre che l'idea di essere stato assemblato come per gioco. Eppure questo espediente, consente di avere un effetto drammatico e appropriato allo scopo, nello stesso tempo. Ma anche la riparabilità degli elementi delle facciate interne ed esterne diventa un tema in merito alla ristrutturabilità dell'edificio, mediante sostituzione degli elementi ammalorati. E mentre all'esterno le piramidi sono dorate, all'interno sono rivestite di velluto, garantendo il corretto riverbero durate le performaces musicali, alternandole a quelle speciali, microforate che garantiscono la protezione delle bocchette dell'areazione, piuttosto che ad altre necessità tecnologiche, nascondendo tutto dietro una cortina plastica dalle mille sfaccettature.

Fabrizio Orsini

Location: Roskilde, Denmark Client: ROMU
Program: Museum for pop, rock and youth culture
Size: 3,100 m2 Status: 1st prize in competition 2011, completed 2016
Architects: COBE and MVRDV
Landscape architects: LIW
Planning Engineers: Norconsult
Contractors: B. Nygaard Sørensen
Lighting consultant: Jesper Kongshau
Photo credit: Rasmus Hjortshøj – COAST
Drawing credit: COBE and MVRDV

GALLERY

Rasmus Hjortshøj – COAST

Rasmus Hjortshøj – COAST

Rasmus Hjortshøj – COAST

Rasmus Hjortshøj – COAST

Rasmus Hjortshøj – COAST

Rasmus Hjortshøj – COAST

Rasmus Hjortshøj – COAST

Rasmus Hjortshøj – COAST

Rasmus Hjortshøj – COAST

Rasmus Hjortshøj – COAST

Rasmus Hjortshøj – COAST

Rasmus Hjortshøj – COAST

Rasmus Hjortshøj – COAST

Rasmus Hjortshøj – COAST


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy