13-09-2017

Folkestone Triennial, arte e spazio pubblico

Lewis Biggs, curator,

Thierry Bal,

Folkstone, UK, Folkestone, UK,

Blog

Il 2 settembre ha aperto la quarta edizione della Folkestone Triennial, una delle mostre d'arte più ambiziose in Gran Bretagna.



  1. Blog
  2. Landscaping
  3. Folkestone Triennial, arte e spazio pubblico

Folkestone Triennial, arte e spazio pubblico Il 2 settembre ha aperto la quarta edizione della Folkestone Triennial, una delle mostre d'arte più ambiziose in Gran Bretagna. L'evento, dal titolo “double edge” e curato da Lewis Biggs, conta 19 nuove installazioni site-specific sparse nella città affacciata sullo stretto di Dover.


L'arte come catalizzatore, come motore del cambiamento, è un tema ricorrente nel 2017, ricco di grandi eventi artistici, dalla documenta14 alla Biennale dell'Arte di Venezia. A questi si aggiunge la Folkestone Triennial, organizzata dalla Creative Foundation, una ONLUS artistica dedicata alla rigenerazione di Folkestone. Questa città di ca. 43mila abitanti sulla costa sudorientale dell'Inghilterra, dal 2002 a oggi, si sta trasformando in un luogo migliore dove vivere, lavorare e studiare. Il tutto grazie a oltre 500 nuovi posti di lavoro e 90 edifici rinnovati nel “Creative Quarter” attorno al porto scenografico e alla Quarterhouse. Però Folkestone non dispone di una galleria d'arte pubblica, quindi agli artisti viene chiesto di usare la città come telo.
L'edizione 2017 di Folkestone Triennial dal titolo “double edge”, curata da Lewis Biggs, ex-direttore della Liverpool Biennial, si riferisce ai due assi principali dello sviluppo urbano della città con affaccio sulla Manica: la costa cittadina e il fiume Pent, che qui sfocia nel mare e divide la città un due, East e West Folkestone. 
Le 19 opere site-specific realizzate in occasione della 4a Folkestone Triennial, alcune delle quali destinate a rimanere anche dopo la fine della manifestazione il 5 novembre 2017, indagano il territorio e le proprie specificità, cercando di enfatizzarli con i mezzi artistici. Troviamo allora gli interventi di artisti di fama internazionale sparsi per la città, per un'interazione reale con lo spazio urbano e con i suoi abitanti. Fra gli artisti presenti ricordiamo: Antony Gormley, Richard Woods, Sol Calero e Hoy Cheon Wong.
La Folkestone Triennial non si limita alle opere d'arte, ma offre anche un fitto programma di eventi pubblici, incentrati sulla tematica “double edge”, per cercare insieme ai cittadini nuove vie di sviluppo comunitario.

Christiane Bürklein

Folkestone Triennial 2017
dal 2 settembre al 5 novembre 2017
Folkestone, Kent, UK
Immagini: © Thierry Bal, courtesy of Folkestone Triennial
Partecipanti:
Rigo 23, Studio Ben Allen,Sol Calero, Michael Craig-Martin, Diane Dever and The Decorators, Antony Gormley, Alex Hartley, Lubaina Himid, Emily Peasgood, Amalia Pica, Marc Schmitz  and Dolgor Ser-Od, David Shrigley, Bob and Roberta Smith, Sinta Tantra, Nomeda and Gediminas Urbonas, Gary Woodley, HoyCheong Wong, Bill Woodrow, Woods, Jonathan Wright 
Ulteriori informazioni:
http://www.folkestonetriennial.org.uk/
Leggenda immagini:
01_FT2017_Thierry_Bal_Antony_Gormley_4_Coronation_Parade.jpg
Antony Gormley, Another Time XXI 2013 (Loading Bay). Commissioned by the Creative Foundation for Folkestone Triennial 2017. Image by Thierry Bal 
 
02_FT2017_Thierry_Bal_B&R_Smith_3.jpg
Bob and Roberta Smith, FOLKESTONE IS AN ART SCHOOL. Commissioned by the Creative Foundation for Folkestone Triennial 2017. Image by Thierry Bal 
 
03_FT2017_Thierry_Bal_Diane_Dever_1.jpg
Diane Dever and The Decorators, Customs House: Urban Room Folkestone. Commissioned by the Creative Foundation for Folkestone Triennial 2017. Image by Thierry Bal 
 
FT2017_Thierry_Bal_Antony_Gormley_3_Coronation_Parade.jpg
Antony Gormley, Another Time XXI 2013 (Loading Bay). Commissioned by the Creative Foundation for Folkestone Triennial 2017. Image by Thierry Bal 
 
FT2017_Thierry_Bal_David_Shrigley_3.jpg
David Shrigley, Lamp Post (as remembered). Commissioned by the Creative Foundation for Folkestone Triennial 2017. Image by Thierry Bal 
 
FT2017_Thierry_Bal_Marc_Schmitz_and_Dolgor_Ser_Od_2.jpg
Marc Schmitz and Dolgor Ser-Od, Siren. Commissioned by the Creative Foundation for Folkestone Triennial 2017. Image by Thierry Bal 
 
FT2017_Thierry_Bal_Richard_Woods_5.jpg
Richard Woods, Holiday Home. Commissioned by the Creative Foundation for Folkestone Triennial 2017. Image by Thierry Bal 

FT2017_Thierry_Bal_Richard_Woods_7.jpg
Richard Woods, Holiday Home. Commissioned by the Creative Foundation for Folkestone Triennial 2017. Image by Thierry Bal 
 
FT2017_Thierry_Bal_S_Ben_Allen_3.jpg
Studio Ben Allen, The Clearing. Commissioned by the Creative Foundation for Folkestone Triennial 2017. Image by Thierry Bal 
 
FT2017_Thierry_Bal_Sinta_Tantra_2.jpg
Sinta Tantra, 1947. Commissioned by the Creative Foundation for Folkestone Triennial 2017. Image by Thierry Bal 
 
FT2017_Thierry_Bal_Sol_Calero_2.jpg
Sol Calero, Casa Anacaona. Commissioned by the Creative Foundation for Folkestone Triennial 2017. Image by Thierry Bal 
 
FT2017_Thierry_Bal_Urbonas_4.jpg
Nomeda and Gediminas Urbonas, Folke Stone Power Plant. Commissioned by the Creative Foundation for Folkestone Triennial 2017. Image by Thierry Bal 
 
FT2017_Thierry_Bal_Wong_Hoy_Cheong_5_full.jpg
HoyCheong Wong, Minaret. Commissioned by the Creative Foundation for Folkestone Triennial 2017. Image by Thierry Ba 


GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy