09-03-2017

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Blog

L'architetto Giuseppe Gurrieri ha realizzato con Eco Bar la riconversione di un edificio dismesso alla periferia di Ragusa.



  1. Blog
  2. Materiali
  3. Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri L'architetto Giuseppe Gurrieri ha realizzato con Eco Bar la riconversione di un edificio dismesso alla periferia di Ragusa. La vecchia biglietteria del centro polisportivo ora è un nuovo punto di aggregazione a servizio della collettività.


Utilizzare l'architettura come attivatore della comunità è sicuramente uno degli aspetti più importanti di questi tempi, specialmente in contesti, cosiddetti critici, come le periferie urbane.
Eco Bar, il progetto dell'architetto italiano Giuseppe Gurrieri in collaborazione con Fabrizio Camillieri, Giulia Filetti e Valentina Occhipinti nasce dal recupero di un ex biglietteria di un impianto polisportivo alla periferia di Ragusa (Sicilia). La zona su cui sorge è a bassa densità abitativa e offre molti spazi urbani vuoti, intervallati da nuove costruzioni residenziali, ma anche alcuni servizi per la comunità come le scuole, il mercato e un centro direzionale.
L'intenzione del comune era quella di ripopolare il quartiere e la realizzazione di un punto di riferimento collettivo. Così partendo da una preesistenza degli anni '80 dalla pianta quadrata Giuseppe Gurrieri ha proposto un intervento in grado di migliorarne tanto l'estetica quanto le prestazioni ambientali. Il progetto ha previsto la realizzazione di una pelle esterna che funge da isolante, necessaria in una zona dove in estate si superano i 40 gradi, e che ora ospita l'impiantistica, il ripostiglio e dei tavoli pieghevoli che possono diventare utili all'occorrenza, rendendola multifunzionale.
Due grandi finestre ai lati del volume dialogano con il paesaggio suburbano, mentre la facciata nord è rivestita con listelli di legno dipinti di giallo. 
Gli interni di Eco Bar sono semplici, lineari, e dominati dalla matericità degli elementi strutturali in calcestruzzo a vista a cui fanno eco al pavimento in cemento e al bancone in lamiera di ferro. Il tutto completato da arredamento vintage. 
Questa è un'architettura dalla forma archetipica, ma dai materiali contemporanei che con il suo andamento orizzontale crea un contrappunto visivo alla vicina torre dell'acqua, diventando un riferimento per la collettività e quindi un “sense of place”.

Christiane Bürklein

Architect: Giuseppe Gurrieri - http://www.giuseppegurrieri.it/
Site: Ragusa
Year: 2015
Client: Private + Public
Gross Floor Area: 100 m2 
Design Team: Fabrizio Camillieri, Giulia Filetti, Valentina Occhipinti
Photography: © Filippo Poli

GALLERY

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri

Eco Bar, riuso creativo di Giuseppe Gurrieri


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy