31-01-2018

The ToDD Residence di SkB Architects

SkB Architects,

Lara Swimmer, Tim Bies,

Seattle, USA,

Casa Unifamiliare,

Lo studio SkB Architects firma una casa a Seattle, Washington, per una famiglia in crescita partendo dallo spazio ed un budget limitati.



  1. Blog
  2. Materiali
  3. The ToDD Residence di SkB Architects

The ToDD Residence di SkB Architects Lo studio SkB Architects firma una casa a Seattle, Washington, per una famiglia in crescita partendo dallo spazio ed un budget limitati. Grazie all'aggiunta di terrazze esterne si aumenta non solo la superficie utilizzabile ma anche il dialogo con il contesto urbano.


Si parla tanto del “less is more” ma in realtà quello che muove la maggior parte delle richieste agli studi di architettura è il desiderio del committente di avere “more with less” ovvero di ottenere il massimo partendo spesso da condizioni economiche e spaziali non ottimali. 
Ed è lì che si manifesta la vera bravura dell'architetto che non solo è chiamato a realizzare i desideri del cliente ma anche di rispondere ai vincoli imposti dal sito e dalle normative. Così è successo anche a Seattle, dove una coppia si è rivolto allo studio SkB Architects per una casa da costruire su un sito ad angolo di ca. 400 metri quadrati in una zona residenziale già periferica della città.
Si trattava quindi per SkB Architects di superare i limiti dello spazio utilizzabile e di creare una casa dal feeling vernacolare, quasi fosse una fattoria urbana, contenendo le spese.
The ToDD Residence si propone con due volumi distinti che si completano a vicenda in dimensioni, funzione e colore. Un volume bianco a due piani contiene gli spazi funzionali alla vita famigliare: vivere, mangiare, dormire e sfrutta tutta la sua altezza per la distribuzione degli ambienti, dagli spazi condivisi al piano living con anche l'ufficio, alle camere da letto al piano superiore.
Questo elemento verticale rivestito in legno bianco, è ancorato ad un basamento in calcestruzzo grigio dallo sviluppo orizzontale che ospita una grande terrazza e collega al garage. 
La logica del “più con meno” si protrae negli interni con una superficie abitabile di quasi 180 metri quadrati dove i progettisti di SkB Architects hanno contenuto le dimensioni delle stanze. Una scelta che si traduce in ambienti raccolti ma molto accoglienti grazie all'uso accurato di materiali, colori e luce naturale che entra abbondante dalle numerose finestre. La cucina ne è l'esempio perfetto: strutturata ad isola con mobili ad incasso e scaffalature tutt'attorno crea un fulcro nella zona living, aumentando la percezione spaziale dell'ambiente. 
Gli spazi esterni attrezzati, la terrazza più grande sul basamento rivolta verso la strada ed un patio più piccolo laterale, diventano nella bella stagione delle vere stanze supplementari, entrambi accessibili dalla zona giorno favorendo inoltre il dialogo con il contesto. The ToDD Residence di SkB Architects diventa quindi la prova tangibile di come fare di necessità virtù.

Christiane Bürklein

Progetto: SkB Architects - http://www.skbarchitects.com/
Interior Design: Dyna Contracting
Luogo: Seattle, Washington, USA
Anno: 2016
Immagini: Lara Swimmer, Tim Bies

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×