25-04-2012

Sport ed architettura sostenibile a Vienna

Vienna, Austria,

Blog

Quando pensiamo al calcio pensiamo ai grandi stadi iconici, ma per arrivare in quei luoghi la strada è lunga.



  1. Blog
  2. Architettura Sostenibile
  3. Sport ed architettura sostenibile a Vienna

Sport ed architettura sostenibile a Vienna
Quando pensiamo al calcio pensiamo ai grandi stadi iconici, ma per arrivare in quei luoghi la strada è lunga. Il progetto dello studio d'architettura austriaco franz architekten zt gmbh insieme ad atelier mauch gmbh si è occupato proprio di quel percorso verso il successo sportivo, progettando l'accademia per le nuove leve del FK Austria Wien e seguendo regole green

Non lontano dallo Horrstadion si trova questo complesso dedicato all'allenamento delle nuove leve della squadra Austria Wien, una delle più vecchie dello stato. Comprende un palazzetto con campo in erba sintetica, uffici, palestra, mensa e tre campi esterni.

Il progetto è stato per gli architetti di Franz Architekten insieme allo studio Atelier Mauch una vera sfida in quanto: il budget era basso e i tempi di costruzione limitati a sei mesi per ottenere la licenza nel campionato austriaco. Inoltre per il piano regolatore viennese l'altezza massima dell'edificio non doveva superare i 4,5 metri, mentre l'altezza utile richiesta del palazzetto era di 7 metri.

Non lasciandosi intimorire dalle circostanze avverse, il team di progetto ha trovato una soluzione per ognuno di questi requisiti: l'edificio è stato parzialmente interrato e il tetto sporgente, oltre a proteggere dalle intemperie, funge da sfondo per cartelloni pubblicitari degli sponsor verso la strada trafficata.

Cuore dell'impianto è il campo coperto all'interno dell'edificio che riceve la luce senza riverbero dalla striscia di finestre a nord. Anche gli spogliatoi sono illuminati dall'esterno per un'atmosfera naturale, inoltre dispongono di un accesso diretto da e verso i campi esterni.

L'esecuzione compatta dell'edificio va a vantaggio dei consumi energetici. Il calore necessario per il riscaldamento proviene dall'impianto di teleriscaldamento della Città di Vienna e l'impianto a bassa temperatura con panelli radianti a parete fa risparmiare rispetto agli impianti di riscaldamento classici.

Per innaffiare i campi di calcio si usa l'acqua piovana che viene raccolta sul tetto della costruzione, grazie alla sua superficie di 2.500 metri quadri permette di riempire le cisterne per complessivi 120.000 litri d'acqua.“Fare di necessità virtù”, come ripete l'antico proverbio, trova la sua piena espressione in questo progetto della Nachwuchsakademie con un risultato green complessivo e non solo per il colore dei campi.

Progetto: franz architekten zt gmbh, http://www.franz-architekten.at/ insieme e atelier mauch gmbh
Committente: FK Austria Wien
Luogo: Vienna, Austria
Fotografie: Stephan Wyckhoff


GALLERY



Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy