28-12-2020

Zaha Hadid Architects Shenzhen Science & Technology Museum

Zaha Hadid Architects,

Shenzhen, Cina,

Musei,

Nella nuova Città della Scienza di Guangming, a Shenzhen in Cina, è in costruzione il nuovo Museo della Scienza e della Tecnologia progettato dallo studio Zaha Hadid Architects. Una volta completato il museo sarà collegato con università, centri di ricerca e innovazione di tutto il paese per rafforzare la posizione di Shenzhen come metropoli leader dell'innovazione e della tecnologia.



Zaha Hadid Architects Shenzhen Science & Technology Museum

Lo studio Zaha Hadid Architects protagonista della 15ma puntata di The Architects Series, il format che il magazine The Plan ha curato per Iris Ceramica Group, ha presentato due recenti progetti per Shenzhen. Lo studio, fondato nel 1979 dall’architetto anglo-irachena Zaha Hadid e ora guidato dall'architetto Patrik Schumacher, ha realizzato per la metropoli cinese il futuro masterplan dell'area portuale di Huanggang e il museo della Scienza e della Tecnologia che sarà completato entro il 2023. Due progetti importanti per rafforzare il ruolo di Shenzhen come metropoli leader dell'innovazione e della tecnologia della regione.
L'area portuale di Huanggang diventerà, infatti, un nodo centrale in quello che è indicato come il Guangzhou–Shenzhen Science Technology Innovation Corridor. Si tratta di una cintura economica che riunisce Guangzhou, Shenzhen e Dongguan, per trasformare quest'area lunga 180 km nel principale motore di innovazione del paese. In questo ambito giocherà un ruolo molto importante anche il Museo della Scienza e della Tecnologia di Shenzhen, ora in costruzione nella nuova Città della Scienza di Guangming, sub-distretto della metropoli cinese.
Il museo sarà collegato con le università, i centri di ricerca e d'innovazione di tutto il paese e diventerà una destinazione fondamentale per conoscere le scoperte scientifiche e tecnologiche, nonchè il loro impatto sulla vita quotidiana e sul futuro. L'edificio è progettato per diventare, anche, un punto di riferimento in termini di sostenibilità e di riduzione del consumo energetico. L'accurata progettazione del suo involucro che garantirà alte prestazioni: per l'isolamento termico, l'illuminazione e la ventilazione degli ambienti; lo rendono un candidato ideale alla valutazione più alta del China’s Green Building Evaluation Standard.
La forma volumetrica del nuovo museo e la sua pianta a “U”, sono determinate dalle condizioni del sito e dalla volontà di tradurre i percorsi di circolazione sia interni, sia intorno alla struttura, in dinamiche geometrie curvilinee. La superficie totale dell'edificio completo sarà di circa 125.000 mq. La sua pianta a U permetterà di collegare l'atrio centrale del museo al Guangming Park, a Ovest, e consentirà ai visitatori di orientarsi facilmente nella struttura.
Verso la città, a Est, il volume del museo apparirà come un oggetto solido e materico. Sui lati Nord e Sud le linee curvilinee e fluide che lo definiscono scaveranno percorsi e aperture nei prospetti. Infine sul lato Ovest, il museo si aprirà verso il paesaggio naturale del parco pubblico con una serie di terrazze ai diversi livelli, come strati che incorniciano la parete vetrata a tutta altezza dell'atrio centrale.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Zaha Hadid Architects, renders by Brick (02-04), Slashcube (01, 05-08), ZHA (09)

Project Location: Shenzhen, China
Client: The Bureau of Public Works of the Shenzhen Municipality
Operator: The Shenzhen Association for Science and Technology
Design: Zaha Hadid Architects (ZHA)
Consortium Local Design Institute: Beijing Institute of Architectural Design (BIAD)

Consortium Lead (ZHA) Team:
ZHA Principal: Patrik Schumacher
ZHA Project Directors: Charles Walker (Commercial Director), Paulo Flores, Simon Yu
ZHA Project Architect: Edgar Payan
ZHA Project Senior Associate: Lydia Kim
ZHA Project Package Leads: Juan Montiel, Jinqi Huang, Niran Buyukkoz, Saman Dadgostar, Julian Lin, Richard Wasenegger
ZHA Project Team: Berkin Islam, Cheryl Lim, John Kanakas, Sven Torres, Michael On, Yuxuan Zhao, Enoch Kolo, Karina Linnsen, Boyan Hristov, Bechara Malkoun, Mansel Haynes

ZHA Competition Team:
ZHA Project Design Directors: Paulo Flores, Simon Yu
ZHA Project Architects: Karoly Markos, Edgar Payan
ZHA Design Leads: Niran Buyukkoz, Saman Dadgostar.
ZHA Project Team: Jinqi Huang, Berkin Islam, Billy Webb, Cheryl Lim, Christos Koukis, Federico Fauli, Juan Montiel, Jurij Licen, Michal Wojtkiewicz, Bogdan Zaha, Michael On, Yuxuan Zhao, Enoch Kolo, Nastasja Mitrovic

Competition Stage Consultants:
Acoustics Consultants: Marshall Day Acoustics
Exhibitions Consultants: Art of Fact
Cinema Consultants: Teecom
Landscape Consultants: Gillespies

Specialist Consultants (Schematic Design Stage):

Façade Consultant: GYAC (Shanghai)
Acoustics Consultants: Acoustics & Theatre Design Division, East China Architectural Design & Research Institute
Green Building Consultants: Jorjun Green Building Technology, Guangdong
Exhibitions Consultants: Art of Fact
Cinema Consultants: Teecom
Landscape Consultants: Gillespies

Specialist Consultants (Preliminary Design Stage):
Local Design Institute (Structure & MEP): Capol International & Associates Group
Local Design Institute (Architectural): Beijing Institute of Architectural Design
Façade Design Consultants: Dadi Facade Technology
Interior Design Consultants: J&A (Jiang & Associates)
Exterior Lighting Consultants: GD-Lighting Design Consultancy


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature