12-06-2019

Valle Architetti Associati architettura in contesti stratificati nuovo Centro Civico di Maniago

Valle Architetti Associati,

Lisa Niki Fontana,

Maniago, PN - Italia,

Cultural Center, Community Center,

Il nuovo Centro Civico di Maniago progettato da Valle Architetti Associati è un'architettura contemporanea inserita in un contesto urbano stratificato. Un edificio capace di relazionarsi con il contesto, il centro urbano e il paesaggio, ma senza perdere la propria identità.



Valle Architetti Associati architettura in contesti stratificati nuovo Centro Civico di Maniago

Il tema dell'architettura contemporanea in contesti urbani stratificati, luoghi dove architettura, urbanistica e paesaggio sono intimamente connessi in un rapporto cristallizzato nel tempo, è un nodo centrale della disciplina. Un tema fondamentale soprattutto in un contesto come quello italiano caratterizzato da tanti piccoli centri urbani con proprie caratteristiche e fortemente radicati nel paesaggio, come ha evidenziato la mostra Arcipelago Italia curata da Mario Cucinella per il padiglione Italia alla Biennale di Architettura di Venezia 2018.
Con il nuovo Centro Civico di Maniago, Pordenone, anche lo studio Valle Architetti Associati elabora la propria riflessione sul tema, inserendo un'architettura contemporanea con una propria forte identità in un contesto urbano stratificato, quello della piccola cittadina di Maniago in Friuli Venezia Giulia, e in un paesaggio significativo. La città è infatti sorta in una posizione strategica, in una piana ai piedi delle Prealpi Carniche lungo la pedemontana del Friuli Occidentale. Punto di confluenza di due valli, del Cellina e del Còlvera, e di controllo dei percorsi viari che tuttora collegano la pianura ai passi montani delle Dolomiti Friulane.

Il nuovo centro civico offre una serie di attività e servizi ai cittadini, lo sportello delle imprese, aule per corsi di aggiornamento e piccoli uffici. Il progetto ha previsto la demolizione e ricostruzione di un edificio preesistente di tre piani, un ex-Liceo diventato poi archivio e sito in una corte retrostante alla piazza centrale della cittadina. La corte è cinta a nord da una cortina di case storiche e a sud da un muro di pietra con un filare d’alberi che separa l’ambito d’intervento dal Duomo di San Mauro. L'area oggetto d'intervento è uno stretto lotto tra il municipio di Maniago con l'edificio del Giudice di Pace, aggiunto recentemente, e le ex-carceri austriache, un edificio ottocentesco pregevole e che ha fornito un importante elemento per il nuovo progetto dello studio Valle Architetti Associati.
Gli stessi architetti lo hanno definito una “semplice casa”: un parallelepipedo di dimensioni più contenute rispetto alla preesistenza distribuito su tre livelli collegati da una scala posta sul fronte Nord e con gli ambienti principali che si affacciano sul fronte Sud. I materiali scelti: “calcestruzzo con cappotto e intonaco esterno, tetto di legno con due falde rivestite da coppi e finestre puntuali che illuminano i diversi ambienti interni”, richiamano le costruzioni storiche circostanti. Gli architetti hanno spiegato che “il progetto ha, infatti, ricercato un'unificazione dell'involucro architettonico e un riferimento nel contesto circostante da interpretare con forme contemporanee senza assumere un generico linguaggio imitativo tradizionale”.
L'elemento da interpretare con forme contemporanee è stato fornito proprio dall'edificio ottocentesco delle ex-carceri austriache: le grandi cornici di pietra che circondano le finestre. Gli architetti lo hanno trasformato in un pattern astratto di finestre quadrate con grandi cornici bianche dipinte sull'intonaco giallo che guardano in tutte le direzioni e contemporaneamente proiettano il paesaggio urbano circostante negli ambienti interni. Un richiamo ironico e distaccato all'esistente e non una sua imitazione passiva.

(Agnese Bifulco)

Palazzo Comunale delle attività a servizio del cittadino e delle imprese, Maniago (PN)
Progetto architettonico e direzione artistica: Studio Valle Architetti Associati www.architettivalle.net
Team: Arch. Pietro Valle con Arch. Luisa Foretich, Arch. Stefano Bindi, Geom. Marco Carnelutti
Progetto strutturale: Ing. Mario Marzolini
Progetto impiantistico: Ing. Raul Berto e Ing. Silvia del Bo
Direzione lavori: Arch. Roberto Del Mondo
Responsabile sicurezza: P.I. Claudio Clocchiatti
Date: (Progetto) 2015-16, (Realizzazione) 2017-18
Superfici: (area di progetto) 2.128 mq, (superficie lorda di pavimento) 831 mq
Fotografie: Lisa Niki Fontana


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×