09-06-2020

UNStudio un masterplan sostenibile per Gyeongdo Island South Korea

UNStudio,

Plompmozes,

Gyeongdo Island, South Korea,

Masterplan, Paesaggio,

In Corea del Sud, lo studio d'architettura UNStudio ha progettato il masterplan di Gyeongdo Island. Un masterplan sostenibile per un'isola che è un'importante meta di vacanze e dove la natura ha un ruolo fondamentale. L'ambiente naturale dell'isola è infatti la sua forza trainante e gli architetti hanno previsto nel masterplan di proteggerlo, ma allo stesso tempo godere dei benefici effetti della natura, prevedendo per gli edifici e gli spazi pubblici un contatto diretto con il verde.



UNStudio un masterplan sostenibile per Gyeongdo Island South Korea

Namhae è una regione della Corea del Sud famosa per le sue bellissime isole verdi e la vista sull'oceano, Gyeongdo è una di queste. L'isola si trova nella parte meridionale della penisola coreana, a 2 km dalla costa della città di Yeosu, principale centro turistico della regione. Lo studio d'architettura UNStudio è stato incaricato di redigere il masterplan dell'isola per farne una delle principali mete turistiche dell'Asia, grazie alla sua natura rigogliosa. L'andamento montuoso del territorio dell'isola, regala incantevoli viste panoramiche sull'oceano e sull'orizzonte, da una parte punteggiato da piccole isole disabitate dall'altra dalla città costiera di Yeosu con il suo skyline urbano. Gyeongdo Island è importante sia come ecosistema acquatico che terrestre, un ambiente naturale da valorizzare e proteggere. Gli architetti di UNStudio hanno quindi predisposto un masterplan sostenibile per offrire un ambiente sano e naturale. Un'alternativa importante alle congestionate città asiatiche e occidentali, dove promuovere uno stile di vita in armonia con la natura. Nel masterplan per tutti gli edifici e gli spazi pubblici è infatti previsto un contatto diretto e continuo con il verde. In più, è stata rafforzata la presenza di spazi verdi nell'isola con nuovi giardini che rivisitano il tradizionale giardino coreano e con la creazione di una rigogliosa e lussureggiante foresta. Gli architetti hanno quindi già messo in pratica le riflessioni, sollecitate dalla pandemia da covid-19, sull'importanza delle aree verdi negli ambienti costruiti e sul loro ruolo quali infrastrutture preventive e fondamentali per avere un ambiente costruito più salubre.

Per l'isola è stato realizzato un ampio programma di servizi, attività e infrastrutture, per offrire attività ed esperienze per diversi gruppi sociali (famiglie, amici, coppie) e persone di tutte le età. È infatti prevista la realizzazione di un hotel di lusso, ville private e appartamenti per vacanze, parco acquatico all'aperto, centro commerciale, porti turistici e funivia.
Il masterplan prevede la realizzazione di tre quartieri distinti: Gyeongdo Gateway, Sunrise Waterfront e Sea Breeze Coast, con proprie caratteristiche e specifiche offerte, ma anche con alcune caratteristiche comuni.
La progettazione degli edifici, per esempio, dovrà seguire strategie passive e attive improntate a criteri di sostenibilità ambientale e resilienza. Gli edifici saranno inseriti nel paesaggio seguendo la morfologia naturale del territorio. Gli architetti hanno previsto spazi pubblici tutti a misura d'uomo, con un'offerta sia di luoghi aperti dedicati all'incontro e all'aggregazione, sia di luoghi più intimi e di riflessione. Grande importanza rivestono i percorsi pedonali che, distribuiti su tutta l'isola, favoriscono uno stile di vita sano. Gli architetti hanno progettato percorsi e passeggiate che regalano ampie vedute panoramiche sul contesto naturale dell'isola per godere di un altro importante vantaggio del paesaggio naturale: quello di essere dinamico e presentarsi quindi sempre diverso agli occhi dell'osservatore.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of UNStudio, credit © plomp
Project Name: Yeosu Gyeongdo Island Masterplan, South Korea

Client: YKDevelopment, Ltd.
Project Area: 2,127,189 m2
Total GFA: 470,000 m2
Phase: Masterplan Schematic Design
Date: 2017 to present
Current status: Submitted for planning permission

Credits
UNStudio: Ben van Berkel, Caroline Bos, Frans van Vuure with Dana Behrman and Maria Zafeiriadou, Milena Stopic, Olga Kovrikova, Vlad Cuc, Pietro Scarpa, Pietro Marziali, Ajax Abreu Garcia, Saba Nabavi, Alexander Nanu, Pedro Silva Costa, Qiao Xu, Chen Shijie, Ana Maldonado, Matthew Harrison, Niek Immers, Alexander Kalachev, Leon Hansmann, Atira Ariffin, Yiya Wang, Suhan Na, Haoran Wang, Cagdas Delen, Patrik Noome, Bart Bonenkamp.

Advisors
Economic Strategy: Saskia Leenstra (NL), LDP (UK)
Digital Communication: squint/opera (UK)
Landscape: Or/Else (NL)
Water Management and IT: Nelen & Schuurmans (NL)
Traffic: MIC (IT)
Visualisations: Plomp (NL), Flying Architecture (CZ)


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature