02-03-2005

Torino. Nuova sede della Regione Piemonte. Massimiliano Fuksas

Massimiliano Fuksas,

Torino,

Uffici, Edifici Pubblici, Grattacielo,

Vetro, Acciaio,

Un grande parallelepipedo trasparente, che si sviluppa per un'altezza di 100 metri e associa la leggerezza ad una forte capacità di connotare il territorio: è in questo modo che l'architetto romano Massimiliano Fuksas ha immaginato e ideato la nuova sede della Regione Piemonte.



Torino. Nuova sede della Regione Piemonte. Massimiliano Fuksas L'edificio, che dovrebbe essere ultimato per le Olimpiadi del 2006, sorgerà nella cosidetta Spina 1, nell'area ex Materfarro, (40mila metri quadri di superficie) segnata anche dal passante ferroviario, e contribuirà a ridefinire l'immagine del capoluogo piemontese che negli ultimi anni si è impegnato nella realizzazione di importati progetti architettonici.

La nuova sede della Regione Piemonte si articolerà in 30 piani e, con l'eccezione della Mole Antonelliana, sarà l'edificio più alto della città.
Si tratterà, inoltre, di un importante esempio di architettura contemporanea per Torino che dal 1961 a oggi ha visto poche innovazioni in questo settore.
Con la sua imponenza e con la trasparenza delle sue facciate, il progetto di Fuksas diventerà inoltre un landmark, un simbolo riconoscibile e in grado di dare significato anche all'intorno che insieme ad esso si trasformerà.
Il complesso sarà formato da due elementi: la torre di 100 metri, che ospiterà gli uffici della Regione; e un edificio più basso, che si svilupperà orizzontalmente e farà da centro congressi in grado di contenere 150 persone e sede di altri servizi per la città. Le due strutture avranno comunque un unico punto d'accesso.

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×