19-01-2007

Tadao Ando. Suntory Museum, Osaka

Tadao Ando,

Osaka, Giappone,

Cinema, Musei,

Acciaio, Vetro,

Progetto: Museo, Cinema IMAX 3D, ristorante
Località: Osaka, Japan
Progettista: Tadao Ando Architect and Associates
Committente: Suntory Co. Ltd
Data Progetto: giu 1991- ago 1992
Data costruzione: sett 1992- ott 1994
Imprese: Takenaka Corp. Obayashi Corp
Area del sito: 13,429.40 mq
Area dell'edificio: 3,983.80 mq
Superficie utile: 13,804.10 mq



Tadao Ando. Suntory Museum, Osaka Il Museo Suntory di Osaka rappresenta uno dei tentativi migliori di Tadao Ando di risolvere il tema, a lui caro, del rapporto tra l'uomo, l'acqua e l'architettura.
Il Complesso culturale, voluto dalla Suntory, azienda giapponese produttrice di liquori, comprende una galleria d'arte e design, un cinema IMAX 3D, una serie di negozi ed un ristorante.
Ciascuno di questi elementi nella composizione è trattato separatamente ed ha una propria relazione con la baia di Osaka e con il contesto naturale.

I terreno su cui sorge l'edificio è all'interno del Tempozan Harbor Village, un parco ricreativo nel cuore della Baia Osaka, e confina con il Kaiyukan Aquarium.
Inizialmente il lotto era separato dal mare da una striscia di terreno di proprietà della Municipalità di Osaka e Ando ha dovuto combattere una dura battaglia per poter estendere l'area di pertinenza del museo, anche perché il Ministero delle Costruzioni richiede in riva al mare la presenza di alte banchine di protezione.
Non è stato facile, per l'architetto, persuadere le autorità della validità della sua idea: creare una piazza gradonata che, degradando verso il mare, divenisse un luogo per incontri, rappresentazioni e concerti e introducesse nella vita quotidiana un rapporto di familiarità con l'acqua.

Alla fine, il museo va incontro al mare con una piazza lunga 100 metri e profonda 40, arricchita da una serie di percorsi pedonali, rampe, scalinate ed un anfiteatro emiciclico per rappresentazioni all'aperto.
Ai bordi del mare si innalzano cinque pilastri monumentali, che vengono ripetuti sulla diga frangiflutti posta 70 metri a largo, consolidando il senso di continuità tra piazza ed oceano.
L'edificio del Suntory Museum sorge all'estremità nord della piazza ed è costituito da un volume a forma di tronco di cono rovesciato, intersecato da due corpi solidi a pianta rettangolare.
Ciascun volume individua una funzione: Il tronco di cono ospita al suo interno il corpo sferico del teatro IMAX, mentre i due parallelepipedi che lo intersecano contengono il museo e il ristorante.
I parallelepipedi aggettanti sono orientati secondo degli assi visivi e terminano con grandi aperture vetrate, che inquadrano diverse prospettive della baia di Osaka: il ristorante è orientato in direzione di Kobe, mentre la galleria d'arte, sistemata perpendicolarmente rispetto alla banchina, guarda verso l'orizzonte e gode di splendidi tramonti sul mare.
Il centro di distribuzione dell'edificio è la hall al primo piano alla quale si accede direttamente mediante una scala mobile.
La hall è stata concepita come uno spazio pubblico soprelevato, con una spettacolare vista sulla baia e sul quale affacciano i negozi, il ristorante ed il cinema, il cui ingresso e direttamente collegato ad un terrazzo panoramico.
Il museo vero e proprio, collocato ad un livello superire, è stato organizzato in due parti: una zona a pianta libera per ospitare mostre temporanee ed una parte con spazi ben definiti per le opere della collezione permanente.
I materiali utilizzati per il Suntory Museum sono diversi: il grande corpo troncoconico è stato ottenuto con una struttura reticolare spaziale e rivestito di acciaio inossidabile e vetro nella parte centrale verso il mare, mentre le restanti parti sono realizzate in calcestruzzo armato precompresso.

Flores Zanchi

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×