25-12-2019

Snøhetta The Arc centro visitatori per il patrimonio vegetale mondiale alle Isole Svalbard

Snøhetta,

Snøhetta & Plomp,

Svalbard,

Visitor Center,

Lo studio d'architettura Snøhetta ha progettato alle Isole Svalbard un edificio molto particolare non solo per la sua forma che evoca un monolite senza tempo o di contro una costruzione degli alieni, ma perchè si tratta del centro visitatori di due archivi molto speciali: lo Svalbard Global Seed Vault il più grande deposito di semi del mondo e l'Arctic World Archive dove è preservato il patrimonio digitale mondiale.



Snøhetta The Arc centro visitatori per il patrimonio vegetale mondiale alle Isole Svalbard

In una delle regioni più remote e fredde del mondo, nelle isole Svalbard all'interno del Circolo Polare Artico e precisamente al 78° parallelo a nord dell'equatore, lo studio d'architettura Snøhetta ha progettato The Arc, un edificio molto particolare. Si tratta del centro visitatori per due archivi di importanza mondiale. Il primo è legato alla vita stessa di tutti gli animali, uomo compreso, è lo Svalbard Global Seed Vault, il più grande deposito di semi vegetali esistente al mondo. Un tesoro inestimabile per preservare la biodiversità vegetale e salvaguardare la vita di tutto il pianeta. Il secondo è l'Arctic World Archive, il grande archivio digitale del patrimonio mondiale. Un progetto lanciato nel 2017 per conservare su supporto digitale tutta la memoria umana del mondo. Una banca dati che spazia dalle collezioni di opere d'arte come "L'urlo" di Edvard Munch o la versione della Divina Commedia custodita dalla Biblioteca Vaticana, a filmati di attualità come i goal del celebre calciatore brasiliano Pelé.

Il centro visitatori progettato da Snøhetta è composto da due volumi separati e differenziati per forma e materiali. Il primo volume è l'ingresso con i relativi locali tecnici e di servizio per lo svolgimento delle funzioni connesse ai visitatori: hall, biglietteria, guardaroba, caffé ecc. Il secondo è il vero e proprio edificio espositivo. L'elemento di connessione tra i due volumi distinti è un corpo trasparente: un ponte coperto e interamente vetrato.
L'edificio d'ingresso è un parallelepipedo rivestito da legno e vetro scuro, con pannelli solari per la produzione di energia in copertura, l'interno è costituito da elementi di legno a vista. È un volume sollevato dal suolo e poggiato su pilastri in legno per evitare il riscaldamento del permafrost e l'accumulo di neve.
A differenza del razionale ingresso, l'edificio espositivo evoca un monolite, una forma unica e senza tempo, che appare quasi ultraterrena. Dall'esterno, il volume sembra una forma organica nata dalla terra con una superficie scolpita e levigata dall'erosione delle condizioni climatiche difficili ed estreme delle isole Svalbard. Tra questi due volumi così diversi si inserisce il ponte coperto e trasparente, che consente di organizzare i visitatori in piccoli gruppi e di contemplare le caratteristiche geologiche del contesto naturale, prima di entrare in quella che appare come una grotta nel permafrost.
All'interno dello scenografico monolite, i visitatori si trovano in un ambiente immersivo tenuto a una temperatura costante di 4°C e con una bassa illuminazione come in una vera grotta. In questo spazio si ha a disposizione la possibilità di consultare, attraverso sistemi multimediali tra cui touch screen o realtà virtuale, il grande archivio digitale e la più grande collezione di semi del mondo. Al centro del volume si trova una sala dedicata alle cerimonie, che rivela un interno in legno chiaro in contrasto con le finiture scure dell'involucro che la racchiude. È un auditorium climatizzato dedicato sia a eventi pubblici che alla contemplazione o riflessione individuale. Al centro dello spazio è un grande albero a foglie caduche, simbolo della vegetazione in passato presente nelle isole Svalbard e allo stesso tempo un invito ad agire contro i cambiamenti climatici per preservare l'Artico, e tutta la natura, per le generazioni future.

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of Snøhetta, photo by: Snøhetta & Plomp (01-09), Snøhetta (10-11)

Projet: The Arc
Architects: Snøhetta
Location: Longyearbyen, Svalbard


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature