05-01-2015

Singapore lo skyline della città giardino disegnata per essere la città del futuro

DP Architects, Moshe Safdie,

Singapore,

Hotel, Housing,

contemporaneo,

Arte,

abstract



Singapore lo skyline della città giardino disegnata per essere la città del futuro

Singapore con il suo skyline è metafora contemporanea di dinamicità, rinnovamento, qualità architettonica, fascino coloniale e città giardino. La città stato asiatica simboleggia oggi uno dei più riusciti esempi di città disegnata al servizio dei suoi abitanti. Qui i servizi e le infrastrutture accompagnano il visitatore alla scoperta di quella che è stata definita la città del futuro, mentre uno straordinario skyline offre un panorama affascinante. La sua vivacità culturale ed economica rende Singapore il luogo ideale in cui ammirare grattacieli futuristici, edifici-giardino, parchi tropicali, quartieri etnici e templi antichi, tutti fusi in un'attraente commistione di stili e culture. 

Marina Bay Sands
10 Bayfront Avenue
L’hotel Marina Bay Sands, progettato dall’architetto israeliano Moshe Safdie, domina lo skyline di Singapore. Costituito da 3 torri di 55 piani, il complesso è sovrastato da una zattera lunga 200 mt che ospita una piscina panoramica lunga 150mt apparentemente sospesa nel vuoto. Un perfetto esempio di architettura spettacolare per questa città disegnata che fonde hotel, ristoranti, lounge bar, casinò, più di 300 negozi, sale conferenze e luoghi d’incontro, oltre a un teatro e un museo. Qui ogni sera i visitatori sono accolti da uno spettacolo di luci e suoni, nonché dalla vista mozzafiato dello skyline affacciato sull’acqua. 
Consiglio: Da visitare prima del tramonto per vedere l’effetto giorno/notte dell’edificio e dello skyline

ArtScience Museum Marina Bay 
6 Bayfront Ave
L’ArtScience Museum di questa città del futuro è sospeso su di un piedistallo e progettato da Moshe Safdie. Ispirato a un fiore di loto o semplicemente al palmo di mano aperto, l’edificio, che è il primo museo di Arte e Scienza al mondo e il più grande museo privato di Singapore, è ancorato a una base centrale circolare.  Ogni “dito” contiene spazi diversi e crea una luce fortemente evocativa. Il museo ospita 21 spazi espositivi diversi, per un totale di 6.000 mq da dedicare a mostre di arte e scienza, media e tecnologia, design e architettura.
Consiglio: andare al tramonto per godere della luce del tramonto riflessa sulle facciate dello skyline di Singapore. 

Helix Bridge
Marina Bay area
L’Helix bridge è un ponte pedonale a doppia elica che collega Marina Center con Marina South. E’ stato progettato da un team internazionale formato dagli architetti australiani di Cox Group insieme ad Arup e allo studio Architects  61 di Singapore. Ispirato dalla forma curva della struttura del DNA,  lungo il suo percorso di 280 mt sono predisposte delle aperture paesaggistiche sullo skyline di Singapore. La struttura è in acciaio e vetro ed è illuminata a led.
Curiosità: L’Helix Bridge ha vinto nell’anno della sua realizzazione, 2010, il premio come miglior “Tranport building” al World Architecture Festival.

Gardens By the bay
18 Marina Gardens Dr
Il nuovo Giardino Botanico di Singapore, progettato dallo studio londinese Wilkinson Eyre Architects in collaborazione con i paesaggisti Grant Associates, è un'opera architettonica unica nel suo genere. Qui tecnologia e botanica riescono a convivere in perfetta simbiosi per l'idea di città giardino. I giardini di Gardens by the bay ospitano più di 162.000 piante provenienti da tutto il mondo in 101 ettari sul waterfront di Singapore. 18 sono gli alberi artificiali in acciaio alti 50 metri in grado di produrre energia rinnovabile. I Supertree sono rivestiti di felci, orchidee, piante rampicanti ed epifite, supportando una tecnologia che riproduce il processo biochimico degli alberi, mentre gli impianti di raccolta dell’acqua piovana la ridistribuiscono nel sistema di irrigazione. 
Curiosità: Vincitore del premio “World builing of the Year “, conferito dal World Architecture Festival, Garden by the Bay è il giardino naturale più vasto al mondo. 


Le Serre di Gardens by the Bay 
18 Marina Gardens Dr
Inserite nello skyline della città le 2 serre sono tra le più grandi strutture in vetro del mondo, 16500 mq , nonché le più grandi serre a controllo climatico mai progettate per una città giardino. In una, la” Flower Done”, vengono riprodotte le condizioni climatiche mediterranee e delle regioni tropicali; nell’altra, la “Cloud Forest”, le regioni tropicali della giungla. Il progetto degli architetti Wilkinson Eyre Architects ha optato per strutture ibride in vetro supportate da arcate in acciaio. Qui il grande scheletro in acciaio della struttura crea uno spazio privo di pilastri, in grado di ospitare collettori per l’acqua piovana e tubazioni che sfruttano il calore del sole per il riscaldamento dell’acqua.
Curiosità: La climatizzazione dell’intero complesso è realizzata tramite una centrale termica alimentata da legname di scarto.

Esplanade Theaters
1 Esplanade Dr. 
Il complesso dell’Esplanade è stato definito il manifesto della Singapore contemporanea, realizzato dagli architetti DP Architects di Singapore con il londinese Michael Wilford&Partners, avvolge i due teatri in un guscio a doppio vetro. La copertura è costituita da lamine di alluminio con diverse angolazioni, in modo da riprodurre il disegno delle forme geometrie naturali, tipiche delle tradizionali tessiture realizzate con le canne.
Il complesso ha contribuito allo sviluppo culturale e teatrale artistico di Singapore, diventando il simbolo della vivacità culturale della città stato. 
Consiglio: visitate la fontana multicolore all’ingresso e date un’occhiata ai negozi nei dintorni, i quali propongono una selezione di libri, oggetti d’arte e gastronomia locale. 

Pinnacle@Duxton
1 Cantonment Rd,
Non lontano dal cuore pulsante di Chinatown, questo immenso complesso residenziale rappresenta uno degli esempi più interessanti e riusciti di Social Housing nel sud est asiatico. Oltre 250 mila metri quadrati per The Pinnacle di Singapore, progettato da Arc Studio + Urbanism. Si articola in 7 torri collegate da ampie terrazze collocate su 2 piani. Alte 163 metri le torri sono costituite da 51 piani e 1848 appartamenti. Grazie alla sinuosità del complesso, Pinnacle@Duxton offre continue variazioni prospettiche. Le terrazze sono state concepite quali luoghi di svago con piste da corsa, attrezzi, solarium che offrono una vista privilegiata sullo skyline della città. 

Park Royal Hotel on Pickering
3 Upper Pickering St
A Singapore è stato creato e progettato dallo studio di Singapore Woha un “cuore verde” nella città giardino. Adiacente al lussureggiante Hong Lim Park, il Park Royal Hotel on Pickering si presenta come un contemporaneo giardino di babilonia. Esso coniuga volumi rettangolari ed essenziali con forme organiche e sinuose. La terrazza principale solca la facciata  in cui la natura si fonde con i suoi giardini verticali, cascate di foglie tropicali, piscine, giardini pensili, arbusti, piante e palme che diventano parte integrante dell’edificio. Un’oasi fluida che valorizza lo skyline di Singapore rendendo l’hotel un luogo unico.
Curiosità: L’edificio ha acquisito il riconoscimento di “Green mark Platinum Building”, grazie all’utilizzo di un parco fotovoltaico per la copertura, insieme a un avanzato sistema di raccolta dell’acqua piovana, al fine di regolare l’utilizzo dell’energia e delle risorse. 


1-Altitude 
One Raffles Place Bldg.
Dopo aver visitato Singapore e apprezzato lo skyline spettacolare, la città giardino del futuro vista dall’alto costituisce un’esperienza da non perdere. Il posto migliore è sicuramente la terrazza multipiano del lounge bar  ristorante 1-Altitude, sito sul tetto di uno dei grattacieli più alti della città. A 282mt sul livello del mare, questo hotspot cittadino offre una vista a 360° oltre che uno sguardo privilegiato sulle mille luci dei landmark più iconici di Singapore.

Claudia Gelosa

Da non perdere: 
Supreme Law Court of Singapore 
Foster+ partners 

Ion Orchard 
Benoy Architects

Iluma 
Woha 


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×