14-09-2002

Santuario della Santa Casa di Loreto

Sicilia,

Fabbriche, Asilo,

Marmo,

Località: Loreto, Ancona, Italia
Committente: Santuario della Santa Casa di Loreto Progetto: Restauro-conservazione
Completamento: Febbraio 2000
Responsabili progetto: Prof. Arch. Alessandro Del Bufalo (Progettista e direttore di cantiere) in collaborazione con l'Arch. Renzo Mancini (Sovrintendente dei Monumenti di Ancona)
Area: 2500 m2



Santuario della
Santa Casa di Loreto
Il Marmo di Fabbrica, benché dotato, sia dal punto di vista materiale che cromatico, delle medesime qualità estetiche di quello di cava, rappresenta la soluzione ideale per applicazioni richiedenti grande resistenza e particolare durevolezza, caratterizzata da elevata resistenza alla rottura, all'abrasione ed all'usura, all'azione degli agenti chimici, all'umidità ed al gelo.
Un'altra importante caratteristica del materiale è rappresentata dal suo ridotto coefficiente di scivolosità, un fattore fondamentale in un santuario che vede l'afflusso di numerosi visitatori affetti da handicap.
Per quanto riguarda la Cripta dei Santi Pellegrini, fra i vari tipi di marmo di fabbrica utilizzati la scelta è caduta su Persiano Rosso e Perlato di Sicilia, in grado di riprodurre fedelmente l'aspetto ed il colore del marmo di cava originariamente impiegato nella basilica sovrastante, donando inoltre agli ambienti una particolare luminosità.
In pratica, l'utilizzo del marmo di fabbrica, una volta verificatene le proprietà estetiche identiche a quelle della pavimentazione originaria, si è trasformato in una questione puramente tecnica.
"Persino in architettura -spiega Del Bufalo - è necessario effettuare le debite distinzioni, mantenendosi nei canoni del contesto culturale originario pur usufruendo di un'evoluzione che questo settore non dovrebbe mai cercare di inibire".

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×