02-06-2017

A Roma architettura sostenibile con Francis Kéré

Diébédo Francis Kéré,

Roma, Londra,

Serpentine Pavilion, Award,

Il 6 giugno al teatro Ambra Jovinelli di Roma si terrà l'evento conclusivo del Rufa Contest e l'architetto Francis Kéré, presidente della giuria dell'edizione 2017, terrà un incontro aperto al pubblico.



A Roma architettura sostenibile con Francis Kéré

Le architetture di Francis Kéré e la sua filosofia operativa saranno i temi centrali dell'incontro aperto al pubblico che si terrà il 6 giugno al teatro Ambra Jovinelli di Roma, in occasione dell'evento conclusivo del Rufa Contest. La terza edizione del contest riservato agli studenti della Rome university of Fine Art, aveva infatti come tema “HUMAN DEMOCRACY. Think of the world you want”.

Le architetture che Francis Kéré ha realizzato nel Burkina Faso, suo paese d'origine, tra cui: la scuola elementare e le residenze degli insegnanti a Gando, la scuola secondaria di Dano, che gli hanno valso nel 2010 il BSI Swiss Architectural Award, sono attinenti alla domanda rivolta agli studenti del Rufa “Che mondo vuoi per te e per il tuo futuro?”.
“Architetture umili e essenziali”, sostenibili, perché sfruttano le risorse naturali del luogo e il potenziale delle comunità locali. Architetture solidali perché portano in sé un forte senso di comunità, dove umanità e natura possono vivere in un perfetto connubio. Una poetica che l'architetto Diébédo Francis Kéré ha applicato anche al recente progetto del Serpentine Pavilion 2017 di Londra, che sarà rivelato al pubblico il 28 giugno 2017.

(Agnese Bifulco)

https://event.unirufa.it/2017/
http://www.kere-architecture.com/


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature