20-11-2008

Ristorante Blue Ginger, Atelier Mendini, Milano 2008

Atelier Mendini,

Milano,

Ristoranti,

Vetro, Cemento,

Segni e colori eclettici nello stile Mendini per il ristorante Blue Ginger. Asian Contemporary Food realizzato a Milano.



Ristorante Blue Ginger, Atelier Mendini, Milano 2008 Segni e colori eclettici uniti ad un'illuminazione discreta definiscono le caratteristiche del ristorante Blue Ginger. Asian Contemporary Food realizzato a Milano e progettato da Alessandro e Francesco Mendini con Emanuela Morra.
"Lo spazio del locale è alto e articolato, così da permettere un gioco delle pareti e dei loro tre colori, lilla, azzurro e arancione, che si alternano con ampie fasce diagonali" - spiegano Alessandro e Francesco Mendini.
Alcuni elementi funzionali, quali i pannelli di ingresso, il lungo bancone e la fascia trasparente che guarda la cucina, sono realizzati in mattoni di vetro colorati Seves glassblock: 540 i pezzi utilizzati in tutto. Per il bancone è stato scelto il blocco bianco, nella fascia che separa ristorante e cucina e nei pannelli d'ingresso figurano invece le tinte più decise del corallo, che si adattano perfettamente con l'atmosfera colorata e giocosa, ma allo stesso tempo ricercata, dell'ambiente circostante.
"I 30 tavoli sono divisi in zone diverse, messi in relazione alla forma della pianta, con la presenza anche di un tavolo a bancone con sgabelli per otto posti frontali" - proseguono gli architetti Mendini. "Un soppalco diagonale, cui si accede per una scala metallica, dà luogo ad una zona di tavoli più intima, a salotto, con divanetti e poltroncine in sky azzurro e legno, prodotti da Byblos Casa. Tutte le altre sedute sono del modello Myto disegnato da Konstantin Grcic, in vari colori. Pavimenti di cemento grigio, balaustre di lastre di vetro con tiranti di acciaio, luce ottenuta con più tipi di lampade, tendenzialmente soffice, chiara e diffusa, tavoli e scaffali ricoperti con un curioso laminato Abet- blu, nero e bianco su fondo argento".
Le quattro grandi vetrate in facciata su viale Carlo Troya rendono lo spazio particolarmente luminoso e offrono una buona visibilità del locale e delle sue caratteristiche anche dalla strada.
Due pareti del locale sono dedicate ad un programma espositivo ciclico di opere d'arte recenti; l'inaugurazione avvenuta durante lo scorso mese di ottobre ha dato spazio al grafitista Bros, il più discusso public-artist italiano che per l'occasione ha messo a disposizione la propria arte per raccogliere i proventi della vendita in beneficienza.

BLUE GINGER. Asian Contemporary Food
Viale Carlo Troya 22,
20144 Milano

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×