04-06-2004

Ponte Alamillo
Siviglia

Santiago Calatrava,

Siviglia, Spagna,

Ponti,

Acciaio,

Realizzato in occasione dell'Expo Universale di Siviglia del 1992, il ponte che collega la città con l'isola di Cartuja ha una campata di 200 metri e un percorso di oltre 4 km. Audace nelle forme ed energico nel movimento che suggerisce, l'Alamillo si è imposto, sin dalla sua progettazione, all'attenzione del pubblico internazionale.



Ponte Alamillo<br> Siviglia Inoltre, Calatrava ha ideato quest'opera pensando non solo ad una struttura di collegamento, ma ad un elemento del paesaggio, un protagonista del sistema urbano che svolga anche funzioni di stimolo per la crescita del contesto.
In occasione dell'Expo 1992, infatti, la costruzione dell'Alamillo, insieme a quella di nuove infrastrutture, di strade, alberghi e parchi, ha contribuito a definire la configurazione architettonica di quest'area e ad arricchire la sua rilevanza paesaggistica.
L'opera, inoltre, rispecchia pienamente il modo di fare architettura di Calatrava, sempre orientato alla ricerca di forme leggere, a un disegno che trasmetta l'idea del movimento e all'innovazione tecnologica.
Definito icona culturale del ventesimo secolo, è l'opera che maggiormente fa emergere il binomio architettura-ingegneria, così come viene vissuto da chi, oltre ad essere architetto e ingegnere, è anche scultore.
Il ponte è, infine, un segno della transizione della società industriale ad nuova fase in cui, la creazione di valore dipende sempre più dall'integrazione, nello stesso progetto, di tecnologie all'avanguardia, di capacità organizzative e di immaginazione

Laura Della Badia

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×