13-02-2019

PCA-STREAM: Laborde, trasformazione delle caserme reali parigine in uffici

PCA-stream Philippe Chiambaretta Architects,

Salem Mostefaoui, Jean-Philippe Mesguen, Julien Lanoo,

Parigi,

Uffici,

Philippe Chiambaretta di PCA-STREAM progetta la nuova sede di Gide Loyrette Nouel, un grande studio legale di origini francesi. Sperimentando nuovi concetti di ambiente per ufficio, PCA-STREAM ristruttura l’antica sede della Caserma reale Pépinière in rue de Laborde a Parigi in un ufficio d’avanguardia.



PCA-STREAM: Laborde, trasformazione delle caserme reali parigine in uffici

Dove un tempo sorgeva la maestosa sede della Caserma reale Pépinière, tra Place Saint-Augustin e rue de Laborde a Parigi, oggi si può ammirare un complesso edificio risalente a più epoche, di cui l’ultimo intervento di restauro e ampliamento è stato affidato allo studio francese PCA-STREAM di Philippe Chiambaretta. Celebre per i suoi numerosi progetti di recupero di palazzi in città, come la ristrutturazione di 173 Boulevard Haussmann o di 52 Champs Elysées, tuttora in corso, Philippe Chiambaretta riflette da 15 anni sul tema dell’organizzazione dell’ufficio e sulle nuove dinamiche continuamente in atto. Lo fa attraverso il suo braccio di ricerca STREAM, che coinvolge 150 ricercatori in tutto il mondo che lavorano a protocolli triennali e i cui studi sono stati applicati nello sviluppo di soluzioni per grosse realtà aziendali come Facebook, BlaBlaCar, Chanel, Total.
Nel 2015 lo stato francese mise in vendita la Caserma reale Pépinière, quella che ospitava l’elite del reggimento, incaricata della protezione del re della Francia. Originariamente costruita con una pianta a U, aperta su Place Saint-Augustin, fu ampiamente trasformata durante il Secondo Impero per ospitare fino a 1500 uomini, poi parzialmente demolita e ricostruita nel 1925, quando il Cercle National des Armées ha trovato la sua sede in un nuovo edificio di testa in stile Decò, chiudendo quello che un tempo era il cancello principale su Place Saint-Augustin. La vendita statale, e il complesso oggetto del recupero da parte di Philippe Chiambaretta, ha interessato precisamente la sola porzione ancora esistente dell’edificio originale settecentesco (la stecca su rue de Laborde), la corte interna, un tempo adibita alle parate militari, e il blocco più recente, eretto nel 1950 che ospitava caserma e uffici. Quest’ultimo, alto e svettante dalla facciata Decò conservata su Rue de Pépinière, era un edificio a puro scopo funzionale di poco interesse architettonico, che il nuovo intervento scelse di demolire, restaurando invece la fetta settecentesca, austera, marziale e tipicamente parigina, come la definisce lo studio PCA-STREAM.
Mentre dunque l’ala storica è stata ripristinata alla sua classica eleganza e al suo fiero rigore frontale e oggi è dedicata ad accogliere i clienti dello studio legale, la corte è stata completamente ripensata e ricostruita, divisa in due e abbracciata da un nuovo complesso in vetro e acciaio che sostituisce quello degli anni cinquanta, per ospitare gli uffici dirigenziali e operativi della società legale Gide Loyrette Nouel. Tra architettura storica e architettura contemporanea eretta in sostituzione, la connessione è stabilita in modo diretto da un padiglione “trasparente” posto al centro del cortile, che idealmente prosegue quello degli uffici, appoggiandosi a terra sul blocco settecentesco.
Il progetto riporta all’antico splendore il corpo storico, ne riprende la marziale scansione dei prospetti in verticale per disegnare i nuovi fronti sulla corte, dove il rigore dell’acciaio nero delle facciate continue si stempera nella trasparenza delle vetrate a tutta altezza. Dovendo ricucirsi alla facciata su Rue de Pépinière, più alta rispetto alla settecentesca caserma (9 piani più copertura, rispetto ai soli 5), il nuovo edificio si impone verticalmente su quello storico, tuttavia le travi a T in acciaio e le passerelle esterne su ogni piano, ne impongono una lettura orizzontale.
Internamente i sistemi di circolazione sono stati progettati per consentire il libero fluire lungo l’intera lunghezza dell'edificio. Molte sono le aree comuni e gli spazi progettati per incontri informali: cucine e spazi conviviali su ogni piano; un ristorante contemporaneo con grandi tavoli, che durante il giorno si trasforma in uno spazio informale per lavoro e collaborazione; una vasta biblioteca con poltrone, dove sia i gruppi che gli individui possono unirsi nello stesso posto. I vani ascensori sono raggruppati in una posizione in modo che i membri dello staff si incontrino quotidianamente.
Di giorno la forza d’immagine dei nuovi uffici si rapporta con le armi dell’ordine e della leggerezza al corpo settecentesco più compatto, mentre di notte annulla la propria presenza nella luce degli interni, valorizzando di riflesso la controparte storica.
Il No-Pa, come è stato battezzato dai progettisti il padiglione centrale, è un corpo a tronco di piramide che ha il preciso scopo di collegare, cioè far incontrare e dialogare. Caratterizzato da un corridoio a doppia altezza che consente di transitare dall’antico edificio al corpo moderno, presenta spazi di aggregazione, ristorante, caffè, confortevoli stanze per riunioni informali, ambienti dove leggere, pensare e condividere.
Infine la nuova sede di Gide Loyrette Nouel vanta quasi 4500 mq di aree esterne, di cui oltre la metà è adibita a giardino, come le terrazze sui tetti, il bar con l’orto destinato al consumo in loco, le passerelle esterne, il giardino in una delle due corti.

Mara Corradi

Architects: PCA-STREAM www.pca-stream.com
Client: ACM
Location: 15 rue de Laborde, 75008 Paris
Total surface: 18 879 sqm
Competition (year) : 2018
Start of work: July 2016
Completion of work: October 2018
Contracting Authority: ACM
Assistant to the Contracting Authority: ARC
Contract Supervisor: Artelia
Structure: Kephren
Façades: VS-A
Environmentr: Green Affair
Plumbing/HVAC: Barbanel
Acoustics: A&C
Technical Inspection: Qualiconsult
Economist: Delporte
Health and Safety: LM3C
Fire Safety: CSD Faces
Landscaping: Topager, La Superstructure
External Lighting: LUMIERE STUDIO
Office Design: ARCHIMAGE
General Contractor: Eiffage
Façades: GOYER
Locksmithing: AGM
Air Conditioning: LEFORT
Electrician: FIBOR
Landscaping: Topager, Les Jardins de l’Orangerie

Certification:
BREEAM Very Good, HQE Renovation Excellent, HQE
New Excellent, High Energy Performance Certification

Photographs
© Julien Lanoo
© Jean-Philippe Mesguen
© Salem Mostefaoui

 


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×