30-04-2004

Ospedale Villa Scassi

Susanna Bordoni,

Genova,

Ospedali, Edifici Pubblici,

Cemento,

Località: Genova
Committente: Dott. Lionello Ferrando, direttore generale dell'azienda ospedaliera Villa Scassi
Data del progetto: 2000
Data della realizzazione: agosto 2001 - febbraio 2002
Costo dell'opera: 670.000 euro circa
Progettista: Architetto Susanna Bordoni
Strutture: Ing. Elio Meschinelli
Impianti: Ing Massimo Ruatti
Area del lotto: 900 mq
Area coperta: 600 mq
Volume costruito: 3600 mc circa
Ditta costruttrice: Impresa La Felce, Genova



Ospedale Villa Scassi L'edificio denominato padiglione n. 3 dell'Ospedale Civile di Genova Sampierdarena fa parte del gruppo di costruzioni edificate nel 1910, di cui l'ospedale era costituito in origine, distribuite simmetricamente sull'area, a quote diverse; un corpo centrale d'ingresso e sei padiglioni gemelli, aventi caratteristiche costruttive pressoché identiche fra loro, collegate da vialetti e scalinate esterne.
Il padiglione in oggetto ha una pianta simmetrica rispetto al suo ingresso, un corpo centrale e due ali laterali che si allargano alle estremità.
Esso si sviluppa su tre piani fuori terra, serviti da un vano scala centrale e da un unico ascensore montalettighe. In origine solo il corpo centrale presentava tre piani fuori terra, mentre le ali laterali, che erano costituite da due piani, sono state sopraelevate in tempi successivi al 1945 assumendo l'attuale configurazione.
La struttura è a pilastri e travi in cemento armato con tamponamenti in cemento: i pilastri sono tutti posti, eccetto che nella parte centrale, nella muratura perimetrale, annegati nell'interasse delle finestre.
La struttura presenta luci libere di circa 4-5 metri nella zona centrale e di 8-9 metri nelle pareti laterali, consentendo quindi una totale libertà distributiva all'interno.
Al momento dell'intervento, gli interni non presentavano alcuna delle caratteristiche architettoniche e distributive originarie, dato che la struttura era già stata trasformata diverse volte rispetto alla sua configurazione primitiva, in seguito alle mutate esigenze operative e tecnologiche dell'ospedale.

Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×