08-05-2020

O'Donnell + Tuomey Central European University Budapest

Tamás Bujnovszky,

Budapest,

Università,

La pandemia in corso ha determinato lo spostamento in avanti nel tempo di mostre ed eventi, come il RIBA International Prize. In attesa dell'edizione 2021, riscopriamo uno dei finalisti dell'ultima edizione: il progetto dello studio d'architettura O'Donnell + Tuomey per la prima fase della Central European University di Budapest. Un progetto che ha ricevuto numerosi riconoscimenti e tra i tanti anche il Women in Architecture Awards Architect of the Year 2019 per l'architetto Sheila O'Donnell.



O'Donnell + Tuomey Central European University Budapest

Il RIBA International Prize è il premio con cadenza biennale istituto nel 2016 dal Royal Institute of British Architects, l'ordine professionale degli architetti del Regno Unito. Un premio riservato alle eccellenze internazionali dell'architettura e che prevede anche una sezione per gli architetti emergenti. Gli organizzatori hanno recentemente comunicato che le limitazioni agli spostamenti, connesse alla pandemia da covid-19, hanno determinato il rinvio dell'edizione 2020 al 2021. Un cambiamento che riguarda solo la data perchè restano invariate alcune decisioni già comunicate, come il presidente della giuria speciale della nuova edizione: l'architetto Odile Decq, e la presenza tra i giurati dell'architetto Gustavo Utrabo, vincitore del premio internazionale e del premio architetto emergente 2018 con il progetto Children Village firmato dallo studio Aleph Zero (Gustavo Utrabo e Petro Duschenes), in collaborazione con lo studio Rosenbaum (Marcelo Rosenbaum e Adriana Benguela). In attesa dell'edizione 2021, riscopriamo uno dei finalisti dell'ultima edizione (2018): il progetto realizzato dallo studio d'architettura O'Donnell + Tuomey per la prima fase della Central European University (CEU) di Budapest. Un progetto che ha cambiato il rapporto tra l'università e la città. Un progetto che ha ricevuto numerosi riconoscimenti e tra i tanti anche il Women in Architecture Awards Architect of the Year 2019 per l'architetto Sheila O'Donnell.

La CEU di Budapest si trova in un sito iscritto nel Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco, caratterizzato da edifici in pietra che affacciano sul fiume Danubio. Il progetto firmato dallo studio d'architettura O'Donnell + Tuomey, ha cambiato il rapporto tra architettura e città con la realizzazione di un nuovo edificio di ingresso leggero ed elegante, e la ristrutturazione di una seconda costruzione presente nell'area.
Gli architetti hanno reinterpretato il progetto dei tradizionali edifici a corte di Budapest per unire i due edifici con una sequenza di spazi e percorsi. Un progetto che con precisione chirurgica mostra con chiarezza le parti ristrutturate da quelle di nuova realizzazione.
Dalla strada, l'imponente facciata di pietra diventa un landmark urbano che segnala la presenza dell'università e dell'ingresso fornendo al contempo un riparo agli studenti. Sempre fin dalla strada è visibile anche l'auditorium pubblico, a cui si accede attraverso uno stretto ingresso. Entrati nell'edificio uno stretto atrio lineare si sviluppa per tutti i sette piani permettendo alla luce naturale, proveniente dal lucernario superiore, di illuminare anche i livelli inferiori. L'auditorinum è posto al piano seminterrato, e comprende tre piani destinati a funzioni aperte al pubblico come: caffetteria, sale riunioni e aree di lettura. I piani superiori sono invece tutti riservati all'Università e articolati in una serie di spazi contemporanei collegati nell'atrio da scultoree scale in acciaio, che regalano viste attraverso l'intero edificio e creano un grande senso di apertura e leggerezza. Grande cura dei dettagli e una strategia progettuale attenta alla sostenibilità completano il quadro di quello che la giuria del RIBA International Prize ha definito "un edificio molto bello a lungo termine, che in modo raffinato arricchisce il paesaggio urbano in cui si trova".

(Agnese Bifulco)

Images courtesy of RIBA, photo by Tamás Bujnovszky

Project Name: Central European University - Phase 1
Architects: ODT O'Donnell + Tuomey https://odonnell-tuomey.ie/
Additional Architect practice: M-Teampannon Kft
Client: Central European University
Location: Budapest, Hungary
Contractor: Market Építő Zrt. - Strabag-MML Kft. Consortium
Project Management: Central European University Development Office
Structural Engineers: KENESE Mérnöki Iroda Kft.
Environmental / M&E Engineers: Temesvári Tervező
Electrical Engineer: Kelevill FZ Kft.
Fire Consultant: Takacs-Tetra
Environmental Consultant: A-Zero
Acoustic Engineers: Aqrate Akusztikai Mérnök Iroda
Landscape Architects: Gardenworks
Quantity Surveyor / Cost Consultant: Tomlin


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature