05-11-2004

Norman Foster, Reichstag
Berlino - 1999

Norman Foster,

Berlino, Germania,

Edifici Pubblici,

Vetro, Acciaio,

E' uno dei principali simboli della nuova Berlino, in grado di comunicare in un solo colpo d'occhio, quella commistione tra passato e presente che oggi fa della capitale tedesca un laboratorio di architettura e una vera e propria esposizione a cielo aperto: la cupola del Reichstag è frutto dell'inventiva di Norman Foster, vincitore, nel 1993, del concorso internazionale bandito con l'obiettivo di ricostruire la struttura demolita nel 1954.



Norman Foster, Reichstag<br> Berlino - 1999 La cupola svolge un importante ruolo anche nel sistema di ventilazione, poiché estrae aria calda in alto, mentre i ventilatori riciclano energia dall'aria di scarto. La cupola è quindi non solo un elemento distintivo della composizione architettonica, ma anche un importante dispositivo energetico e di illuminazione.

L'edificio, inoltre, così come è stato ricostruito, è un esempio di architettura sostenibile, non solo per l'uso di ventilazione e luce naturale, ma anche per i sistemi di recupero del calore e di cogenerazione.
L'elettricità, infatti, è ricavata dal petrolio vegetale attraverso un sistema che riduce del 94% l'emissione di anidride carbonica. Inoltre, il calore in eccesso viene deviato in uno strato acquifero a 300 metri sotto l'edificio, in modo che in inverno l'acqua calda immagazzinata possa essere utilizzata per riscaldare l'edificio.
Il progetto di Foster è partito, quindi, da un'attenta riflessione sui cambiamenti sociali e politici della città, ma ha lasciato ampio spazio anche alle più innovative soluzioni tecnologiche.

Laura Della Badia

Itinerario di Berlino

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×