01-10-2018

MVRDV The Imprint Paradise City Seul Corea del Sud

MVRDV,

Ossip van Duivenbode,

Seoul, Corea del Sud,

Centri Commerciali,

Cemento,

The Imprint è il cuore di un nuovo centro turistico di Seul, Paradise City. The Imprint è un progetto di MVRDV composto da due edifici il Wonderbox e il Nightclub. Due strutture misteriose in apparenza prive di finestre ma che nelle loro facciate richiamano gli edifici circostanti.



MVRDV The Imprint Paradise City Seul Corea del Sud

Paradise City è un nuovo hub turistico di Seul di recente realizzazione, composto da sei edifici tra alberghi e attrazioni turistiche. L'area è destinata a diventare una meta di sicuro interesse per i turisti nazionali e internazionali, sia per la facilità dei collegamenti, si trova a meno di un km di distanza dall'aeroporto internazionale di Seul – Incheon a cui è collegato da una linea diretta su monorotaia, sia per l'importante campagna di promozione in cui sono stati coinvolti volti noti della società e dello spettacolo coreani come l'attore Kim Soo-hyun, nominato ambasciatore dello sviluppo di Paradise City.
Parte integrante e cuore del nuovo hub turistico è The Imprint, il complesso costituito da due edifici per l'intrattenimento con nightclub e parco tematico, Nightclub e Wonderbox, progettati dallo studio MVRDV.

Nel nuovo progetto dello studio olandese, suddivise tra i due edifici, si possono distinguere quattro zone principali: un hotel con casinò e sale per congressi, The Plaza, un centro commerciale con boutique hotel, food-court e gallerie, una spa e la Entertainment Square, un parco a tema con discoteca. La risposta architettonica a una precisa richiesta della committenza è alla base dell'aspetto insolito degli edifici che si potrebbero considerare come una trasposizione 3D di un quadro di De Chirico. Dove facciate in apparenza prive di finestre, immerse in un tempo sospeso e statico rivelano un improvviso guizzo, un'esplosione di vitalità e dinamismo che finisce per coinvolgere parte della struttura che sembra risucchiata da questa energia. La committenza aveva infatti chiesto “un progetto senza finestre ma che si integrasse con gli altri edifici presenti nell'area”. Gli architetti hanno quindi cercato di rispondere alla domanda “possiamo progettare una facciata espressiva che si collega con l'ambiente circostante anche se non ha finestre?” e la risposta è senza dubbio positiva.

La scelta fatta, come raccontato da Winy Maas, architetto fondatore di MVRDV, è stata quella di riproporre gli edifici circostanti sulla pavimentazione della piazza e sulle facciate di Wonderbox e Nightclub, le due costruzioni che compongono The Imprint. Gli architetti hanno trasformato il disegno e la scansione ritmica degli elementi di facciata degli altri edifici nel disegno di un drappeggio e di un motivo a rilievo che decora le forme semplici delle facciate dei nuovi edifici. Una scelta tesa ad assicurare la coerenza dell'insieme, l'intento era infatti quello di far apparire Paradise City come una vera e propria città e non come una collezione di singoli oggetti architettonici come Las Vegas.
Per realizzare un rivestimento così particolare tutto giocato sul confine tra arte e architettura, sono stati usati pannelli in cemento armato in fibra di vetro, verniciati in bianco e stampati in 3D. Gli ingressi, sono realizzati nei punti in cui le facciate si sollevano come tende di un palcoscenico. Le forme massicce di cemento si distorcono diventano morbide e fluide, rivelando il dinamismo e la vitalità degli interni attraverso soffitti a specchio e pavimenti in vetro. Una grande macchia dorata che si estende a tutto l'angolo dell'edificio Nightclub ne evidenza il punto di ingresso e dà il via allo spettacolo.

(Agnese Bifulco)

Architect: MVRDV
Principal-in-charge: Winy Maas
Partner: Wenchian Shi
Design Team: María López Calleja with Daehee Suk, Xiaoting Chen, Kyosuk Lee, Guang Ruey Tan, Stavros Gargaretas, Mafalda Rangel, and Dong Min Lee
Images courtesy of MVRDV - Photography: Ossip van Duivenbode
Copyright: MVRDV 2018 – (Winy Maas, Jacob van Rijs, Nathalie de Vries)


Partners
Co-Architect: GANSAM Architects & Partners, South Korea
Façade Consultant: VS-A Group Ltd
Panelization Consultant: WITHWORKS
GFRC: Techwall
Lighting: L’Observatoire International


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×