24-12-2002

Murphy, Jahn: European Union Headquarters, Bruxelles, Belgio, 1994-1998

Belgio, Bruxelles,

Headquarters,

Con il passaggio all'Unione Europea, stanno cambiando rapidamente anche le tendenze dell'architettura contemporanea, che fino a qualche tempo fa risultava circoscritta ad ambiti locali; da un po' di anni a questa parte, invece, la cultura progettuale appare sempre più orientata a fondere le diverse esperienze per produrre nuove direzioni di ricerca.



Murphy, Jahn: European Union Headquarters, Bruxelles, Belgio, 1994-1998 L'intervento è frutto di un progetto firmato dagli architetti di Chicago Murphy e Jahn, noti per le loro costruzioni funzionali ed altamente innovative, in cui la professionalità dello stile si combina perfettamente con la creatività.
Il quartiere nel quale sorge il rinnovato complesso architettonico è caratterizzato da un fronte principale rivolto verso un asse viabilistico in continua e rapida trasformazione.
Nella parte posteriore dell'edificio, è possibile notare ancora alcune tracce di un quartiere residenziale di medie proporzioni, ormai destinato a dileguarsi a causa delle nuove costruzioni.
Il tema compositivo del progetto si incentra sulla totale integrazione del nuovo edificio col tessuto cittadino, che si contraddistingue per la presenza di insediamenti di diversa natura, sia dal punto di vista storico che architettonico.
Il vecchio Charlemagne Building, realizzato nel 1968, accoglieva già da tempo i diversi organismi amministrativi della Comunità Europea; di conseguenza, il progetto di Murphy e Jahn è stato improntato non solo all'ampliamento di un edificio esistente, ma anche alla realizzazione di strutture che garantissero il massimo dell'efficienza.
Sostanzialmente, si tratta di un'articolata operazione di rinnovo urbano, compiuta attraverso un calibrato lavoro di aggregazione e sottrazione di parti rispetto alla vecchia costruzione: lo schema progettuale definito dagli architetti di Chicago si ripropone di stabilire nuovi rapporti con una rete stradale ridisegnata prevalentemente da edifici in via di ultimazione.

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×