02-03-2005

Muray O Laoire Architects, GMIT (Istituto di tecnologia Mayo). Galway, 2003

Sport & Wellness, Fabbriche, Biblioteche,

Cemento, Vetro,

Nella cittadina irlandese di Galway, sulla costa che si affaccia lungo l'Oceano Atlantico, l'Istituto di Tecnologia Mayo ha recentemente rinnovato la propria sede, affiancando un nuovo edificio a quello in calcestruzzo prefabbricato costruito negli anni '70.



Muray O Laoire Architects, GMIT (Istituto di tecnologia Mayo).  Galway, 2003 L'ambiente più interessante dal punto di vista architettonico è quello che ospita la biblioteca, il cui perimetro da una parte è segnato dalla parete in rame, mentre sugli altri due lati è in vetro trasparente. La sua pianta trapezoidale è stata definita anche sulla base di specifiche esigenze di illuminazione in modo da facilitare l'ingresso della luce negli ambienti destinati alla lettura. Sempre allo stesso scopo, anche la copertura è in elementi vetrati.

Il vetro e il rame sono quindi i materiali più caratterizzanti del nuovo edificio e sono stati impiegati proprio per rivestire o definire le sue parti più in evidenza.
Alle capacità riflettenti del rame e alle sue tonalità congianti è stato quindi accostato il vetro, che proprio nella sua trasparenza enfatizza il contrasto suggerito al contempo dalla forma stessa delle pareti che i due materiali rivestono.

A collegare questo edificio con l'altro parallelepipedo destinato alle aule è un muro di cemento che, anche in questo caso, nella scelta del materiale di cui è costituito sottolinea il passaggio ad un ambiente con diverse funzioni ed esigenze e quindi anche distinte caratteristiche architettoniche.

Laura Della Badia

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×