26-10-2018

Mostra Tadao Ando, Le Défi Parigi

Tadao Ando,

Kazumi Kurigami, Shinkenchiku-sha, Kaori Ichikawa, Shigeo Ogawa, Vanke, Mitsuo Matsuoka, Tadao Ando, Yoshio Shiratori,

Parigi,

Art Center, Mostre,

Evento, Pritzker Architecture Prize, Mostra,

Il 10 ottobre è stata inaugurata al Centre Pompidou di Parigi una grande retrospettiva dedicata all'architetto giapponese Tadao Ando. L'esposizione mette in luce i principi dell'architettura di Ando: volumi semplici, cemento faccia a vista, i suoi spazi disegnati dalla luce e dall'acqua.



Mostra Tadao Ando, Le Défi Parigi

Le Centre Pompidou di Parigi, il centro d'arte e cultura progettato da Renzo Piano e Richard Rogers che ha festeggiato i 40 anni nel 2017, ospita fino al 31 dicembre 2018 una grande retrospettiva dedicata all'architetto giapponese Tadao Ando.
“Le Défi”, la sfida questo il titolo della mostra che racconta i cinquant'anni di attività professionale dell'architetto giapponese, più di 300 progetti realizzati in diverse parti del mondo, innumerevoli premi internazionali tra cui il Premio Pritzker, il nobel dell'architettura, vinto nel 1995.

La sfida, richiamata nel titolo della mostra tornerà più volte nella carriera professionale di Tadao Ando.
Nato a Osaka nel 1941, l'architetto giapponese a 24 anni abbandona una carriera da boxeur professionista per intraprendere un viaggio intorno al mondo che diventa un viaggio iniziatico nel mondo dell'architettura. A distanza di quattro anni, nel 1969 fonda il suo studio d'architettura e nel 1971 firma il primo progetto della sua prima casa, la Guerilla House. Questo edificio diventerà successivamente sede del suo studio e l'architetto lo trasformerà più volte, ben sei, tanto che è considerato da alcuni critici come un “manifesto” della sua architettura. Tadao Ando, invece, preferisce definirlo “una sfida”. L'architetto ha raccontato a Frédéric Migayrou, nel catalogo che accompagna la mostra parigina, che fino alla realizzazione della Guerilla House in Giappone le abitazioni non erano considerate “architettura”. Sembrava impossibile fare un'architettura con costruzioni di piccole dimensioni, ma per Tadao Ando l'architettura non poteva essere solo quella degli edifici pubblici. Da qui la ricerca dell'architetto di “come fare dell'architettura” che potesse restare impressa nell'anima umana per l'eternità.

La mostra attraversa i diversi periodi della carriera dell'architetto messi in luce da alcune opere considerate fondamentali come: la Azuma House a Sumyoshi del 1976, i diversi progetti per Naoshima realizzati a partire dal 1987, la Chiesa della Luce del 1989 e tra le opere in costruzione la Borsa di Commercio di Parigi che sarà completata nell'autunno 2019.
Le 50 opere selezionate per la mostra, tra i progetti più importanti di Tadao Ando, sono raccontate da 180 disegni e 70 modelli originali, oltre a quaderni di viaggio, schizzi e fotografie dello stesso architetto esposti per la prima volta in Europa.
La mostra è suddivisa in sezioni che permettono di seguire l'evoluzione del linguaggio architettonico e artistico dell'architetto: la forma primitiva dello spazio, la sfida urbana, la genesi del paesaggio, il dialogo con la storia. A queste si aggiunge una quinta sezione, il cuore della mostra, costituita dalla grande installazione progettata dallo stesso studio dell'architetto e intitolata Naoshima. L'opera rappresenta il dialogo dell'architetto con i paesaggi naturali di Naoshima, piccola isola giapponese di pescatori, dove dal 1987 Tadao Ando ha progettato numerosi edifici che hanno profondamente rimodellato la topografia del sito.

(Agnese Bifulco)


Title: Tadao Ando, Le Défi
Date: 10 October 2018 - 31 December 2018
Location: Centre Pompidou, Parigi – Francia

Images courtesy of Centre Pompidou
1 Tadao Ando photo by Kazumi Kurigami
2 Eglise sur l'eau / Church on the Water 1988 Photo Yoshio Shiratori
3 Maison Koshino / Koshino House 1981 photo Tadao Ando
4 Maison Koshino agrandissement / Koshino House Addition 1984 photo Tadao Ando
5 Festival 1984 photo Tadao Ando
6 Espace de méditation, UNESCO / Meditation Space, UNESCO, 1995 photo Tadao Ando
7 - 8 Maison Koshino / Koshino House 1981 1984 photo Shinkenchiku-sha
9 Eglise de la lumiere / Church of the Light 1989 Photo Mitsuo Matsuoka
10 Dessin de l'Eglise de la lumiere / Drawing of Church of the Light 1989 Photo Tadao Ando Architect & Associates
11 Dessin de Projet Nakanoshima II OEeuf Urbain / Drawing of Nakanoshima Project II Urban Egg Photo Tadao Ando Architect & Associates
12 Centre Roberto Garza Sada, Université de Monterrey / Roberto Garza Sada Center, University of Monterrey, 2012 Photo Shigeo Ogawa
13 Liangzhu Village Cultural Art Center 2015 Photo Vanke
14 Musee d art Nariwa / Nariwa Museum 1994 Photo Mitsuo Matsuoka
15 Musee historique de Sayamaik / Sayamaike Historical Museum 2001 Photo Mitsuo Matsuoka
16 Musée d’art moderne de Fort Worth / Modern Art Museum of Fort Worth 2002 Photo Mitsuo Matsuoka
17 Benesse House Museum Oval Naoshima 1992 1995 Photo Mitsuo Matsuoka
18 Benesse House Museum Naoshima 1992 Photo Kaori Ichikawa
19 Punta della Dogana 2009 Photo Shigeo Ogawa
20 Maquette de Punta della Dogana / Model of Punta della Dogana 2009 Photo Shigeo Ogawa
21 Fondation Kubach-Wilmsen musée de sculpture sur pierre / Stone Sculpture Museum 2010 Photo Shigeo Ogawa


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×