24-02-2020

mostra Cuba Grafica Università Iuav di Venezia

Carmelo Marabello, Gianni Sinni, Angelo Maggi,

Venezia, Italia,

Mostre,

Patrizio De Mattio, Mostra, Luigino Bardellotto,

L'Istituto Universitario di Architettura di Venezia ospita la mostra Cuba Grafica - Manifesti cinematografici dell’ICAIC dalla collezione Bardellotto, dedicata a quell'originale movimento di artisti grafici dediti alla propaganda cinematografica che si diffuse a partire dal 1959 anno di fondazione dell'ICAIC, l'Instituto Cubano de Arte e Industria Cinematográficos. La mostra offre un'importante e significativa testimonianza della creatività e abilità raggiunta dai designer e di quell'arte grafica che cambiò volto a Cuba.



mostra Cuba Grafica Università Iuav di Venezia

Il 19 febbraio è stata inaugurata all'Istituto Universitario di Architettura di Venezia (IUAV) la mostra Cuba Grafica - Manifesti cinematografici dell’ICAIC dalla collezione Bardellotto, a cura di Luigino Bardellotto e Patrizio De Mattio. La mostra offre un'importante e significativa testimonianza della creatività e abilità raggiunta dai designer cubani, in particolare da quell'originale movimento di artisti grafici dediti alla propaganda cinematografica che si diffuse a partire dal 1959, anno di fondazione dell'ICAIC, l'Instituto Cubano de Arte e Industria Cinematográficos, e di quell'arte grafica che cambiò volto a Cuba.

Tutto ha inizio il 24 marzo 1959, quando dopo la vittoria di Castro su Batista il governo rivoluzionario promulgò la Legge sul Cinema che istituì l'ICAIC (lnstituto Cubano de Arte e Industria Cinematograficos). Il nascente governo cubano considerava infatti prioritaria per la crescita del paese la cultura, quindi la grande diffusione di cinema (dall'inizio degli anni Quaranta erano stati inaugurati oltre 400 cinematografi di cui un quarto solo a L'Avana) era la prova che quello fosse lo strumento di comunicazione migliore per elevare l'istruzione della popolazione. Un ulteriore passo in avanti fu veicolare il messaggio dei cinema attraverso una promozione che portava l'arte nelle strade. Si trattava di locandine e manifesti elaborati da grafici locali, per rappresentare le pellicole cinematografiche provenienti da diverse parti del mondo. Migliaia di manifesti furono prodotti nei Taller de Serigrafia (laboratori di serigrafia) per promuovere l'uscita di film e documentari. I grafici godevano di una ampia autonomia formale nell'interpretare e rendere sinteticamente con segni grafici, sia le opere cinematografiche di produzione locale sia quelle di produzione europea e orientale. Locandine e manifesti divennero elementi quotidiani di interesse e dibattito nella Cuba degli anni Sessanta. La loro grande diffusione e la loro capacità espressiva, permise di considerare i designer che li avevano realizzati come esponenti di un movimento artistico vero e proprio. E i manifesti proposti nella mostra “Cuba Grafica” ne sono una significativa testimonianza. La mostra, curata da Luigino Bardellotto e Patrizio De Mattio, è resa possibile proprio dal lavoro di ricerca intrapreso da oltre 20 anni da Luigino Bardellotto e promosso dal Centro Studi Cartel Cubano (CSCC), il quale, attraverso la gestione di un'importante collezione di manifesti originali e un'intensa attività con realtà istituzionali nazionali e internazionali, si occupa della divulgazione della grafica cubana e del supporto alle nuove generazioni di grafici cubani.
La collezione è composta da 3000 manifesti e locandine sia cinematografici che politico sociali realizzati a Cuba a partire dal 1959. La maggior parte degli esemplari è realizzata con tecnica serigrafica e ne sono disponibili nel mondo solo pochissime copie originali. Alcune opere e bozzetti preparatori sono invece unici. Fanno parte della collezione anche libri, riviste e altri documenti dedicati sempre alla grafica cubana. La mostra presso lo IUAV sarà accompagnata anche da una giornata di studi che si svolgerà il 17 marzo e vedrà gli interventi di Gianni Sinni, Carmelo Marabello, Luigino Bardellotto, Angelo Maggi, moderati da Fiorella Bulegato.

(Agnese Bifulco)

mostra: Cuba Grafica - Manifesti cinematografici dell’ICAIC dalla collezione Bardellotto
a cura di Luigino Bardellotto e Patrizio De Mattio

Date: 19 febbraio > 20 marzo 2020
Luogo: Università Iuav di Venezia, aula magna Tolentini, Santa Croce 191 Venezia
Inaugurazione: mercoledì 19 febbraio, ore 17
Giornata di studi: martedì 17 marzo, ore 14.30 > 16.30
aula magna Tolentini
Interventi: Gianni Sinni, Carmelo Marabello, Luigino Bardellotto, Angelo Maggi
presenta e modera: Fiorella Bulegato


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×
×

Rimani in contatto con i protagonisti dell'architettura, Iscriviti alla Newsletter di Floornature