08-05-2007

Mobile Life Campus. Wolfsburg. Henn Architekten. 2006

Henn Architekten,

Wolfsburg,

Università,

Vetro, Cemento,

Immaginate un foglio che si ripiega più volte su se stesso, creando una sovrapposizione di piani perfettamente paralleli, ma di lunghezze diverse, tanto da sorprendere con un profilo inaspettatamente asimmetrico: è il MobileLifeCampus, straordinaria opera di architettura concepita dallo studio Henn Architekten (studio tedesco con sedi a Monaco, Berlino e Dresda) e realizzata a Wolfsburg.



Mobile Life Campus. Wolfsburg. Henn Architekten. 2006 Le sue forme sembrano nate da uno sviluppo naturale, eppure estremamente controllato e razionale.
Il complesso, che fa parte del campus della Volkswagen AutoUni, è stato realizzato per diventare un punto di riferimento nella ricerca del settore, accorpando la School of Economics and Business Administration, la School of Science and Technology e la School of Humanities and Social Sciences. La sua presenza, fatta di tridimensianalità, plasticismo e volumetrie sfaccettate, sembra urlare, nel paesaggio quasi arido, tra l'asfalto, il pietrisco e il verde degli esili alberi appena piantumati.
Superfici di cemento bianco, alternate a grandi vetrate, definiscono questi parallelepipedi spigolosi, legati l'uno all'altro come se fossero nati dalla stessa matrice. Sono 5, in tutto, gli edifici del Campus, disposti lungo altrettante linee parallele, in posizione leggermente sfalsata l'uno dall'altro; concepiti tutti allo stesso modo, presentano un lato biforcato, l'altro chiuso e obliquo.
Forme, colori, dimensioni, finiture: i 5 corpi dialogano l'uno con l'altro non solo perché sono disposti quasi in circolo, ma perché è continuo il gioco di rimandi visivi, di riflessi e giochi prospettici ocn cui si incontrano.
Punto d'incontro, delle strade che li separano, è una piazza comune, iscritta anch'essa nel lotto ovale che include l'intero complesso, insieme agli alberi di meli e ciliegie che valorizzano il contesto. In ogni edificio, lo spazio interno è organizzato in un grande atrio a tutta altezza, attorno al quale si sviluppano i vari piani che ospitano aule, laboratori e uffici. In alto, la copertura trasparente e vetrata fa sì che la luce possa entrare in tutti i livelli, migliorando quindi il comfort climatico ed enfatizzando al contempo al leggerezza delle grandi strutture vetrate.
L'atrio è inoltre il punto di incontro per i frequentatori degli uffici, oltre che lo spazio da cui si dipartono le rampe che conducono ai vari livelli.
Dinamismo e ordine, linearità e plasticismo, simmetria e imprevisto: sono i concetti attorno a cui si sviluppa questo progetto, che sa stupire pur nella sua estrema semplicità.

Laura Della Badia

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×