12-05-2005

Cesar Pelli: Progetto Garibaldi Repubblica Milano

Cesar Pelli & Associates,

Milano,

Urban Architecture, Biblioteche,

riqualificazione,

Ridisegnerà 35 ettari del territorio urbano e si articolerà in tre unità, la Città della Moda, il Polo istituzionale e la Biblioteca degli alberi: il progetto Garibaldi Repubblica è una delle grandi opere che promettono di trasformare Milano, sulla scia di quel rinasimento urbano che da qualche anno sta interessando il capoluogo lombardo.



Cesar Pelli: Progetto Garibaldi Repubblica Milano Elemento distintivo sarà il podio, la cui realizzazione è stata necessaria per risolvere la differenza di quota di oltre sei metri rispetto al sedime stradale in corrispondenza della Stazione Garibaldi.
Sarà creato quindi un piano pedonale di grandi dimensioni, con sottostanti due piani di parcheggi per oltre 40mila metri quadri. Componente principale del progetto Garibaldi Repubblica, questa nuova "città per gli stilisti" è concepita per essere non solo la città dela moda, ma uno spazio che la città offre agli operatori del settore: comprenderà infatti edifici residenziali, commerciali e per il terziario.
Gli uffici avranno altezze diferenziate da 10 a 30 piani, in linea con il contesto circostante, così come gli edifici residenziali, che avranno un'altezza variabile dai 3 agli 8 piani.
La componente commerciale invece è stata distribuita diffusamente. Previsto anche un hotel di 300 camere e 15mila metri quadri complessivi. Per gli spazi espositivi è previsto un grande edificio con showroom, uffici e intrattenimento.
Relativamente alle altre opere dell'intervento Garibaldi-Repubblica, non è stato ancora completato il progetto della nuova sede del Comune di Milano che dovrà rispondere a parametri di innovazione, sicurezza e risparmio energetico. L' "altra sede" della Regione Lombardia sarà invece realizzata dallo studio Pei Cobb Freed & Partners di New York, Caputo Partners e Sistema Duemila di Milano. Prevista una torre di 160 metri, affiancata da quattro fabbricati ad andamento sinusoidale, tangenti in quattro punti di interscambio funzionale. Al centro ci sarà una grande piazza, coperta da una volta trasparente.

Infine, la Bibliotaca degli alberi: un grande parco che propone un modo diverso di conoscere piante e fiori, attraverso informazioni disposte lungo i percorsi; includerà anche il Museo dei Fiori e degli Insetti. Il parco sarà organizzato intorno ad una trama di percorsi che si intrecciano reciprocamente.
I lavori si svolgeranno tra il 2006 e il 2009 e costeranno oltre 680 milioni di euro.

Laura Della Badia

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy

×